Coronavirus, Easyjet taglia i voli verso il Nord

La decisione dell'azienda fino al 3 aprile. Coinvolti Malpensa, Linate, Venezia e Verona

Gli effetti del Coronavirus si fanno sentire anche sul traffico aereo. EasyJet, la compagnia low cost svizzera ha deciso di tagliare i voli dall'Europa verso le destinazioni del Nord Italia inserite nella zona rossa almeno fino al prossimo 3 aprile.

Ad annunciarlo è stato il portavoce del vettore aereo che ha specificato che gli hub coinvolti saranno gli aeroporti di Milano Malpensa, Milano Linate, Venezia e Verona. Nella nota della società si è precisato che nel breve periodo (a partire da oggi, lunedì 9 marzo) saranno cancellati un certo numero di voli con le destinazioni indicate e che i passeggeri coinvolti saranno informati attraverso sms e mail e potranno scegliere tra l'opzione di rimborso o quella di riprogrammazione del proprio volo.

Nella nota, riportata dalla Press Association, si legge “Nel breve termine - ha detto - il 9 marzo cancelleremo un certo numero di voli per queste destinazioni. I passeggeri saranno informati con sms e email e potranno scegliere tra rimborso o riprogrammazione del volo. Ci aspettiamo una riduzione dei voli fino al 3 aprile e forniremo aggiornamenti sui nostri voli al momento opportuno”.

Oltre ad Easyjet anche Alitalia ha deciso di sospendere i volti dall'Aeroporto di Milano Malpensa. Nella nota si legge che il vettore italiano, a seguito del decreto del presidente del Consiglio con le nuove misure di contenimento della diffusione del Coronavirus.

La compagnia di bandiera italiana ha stabilito un piano di ridimensionamento dei voli da e per gli aeroporti di Milano (Linate e Malpensa) e Venezia. Il periodo di riduzione andrà fino al prossimo 3 aprile e da Milano verranno operati solo collegamenti nazionale, anche se con una riduzione di frequenze sulle rotte servite, mentre le destinazioni europee e internazionali saranno raggiungibili solo con i voli previsti da Roma Fiumicino. Per quanto riguarda Milano Malpensa, invece, sarà sospesa, a partire da oggi, l'attività dopo l'arrivo del volo proveniente da New York.

Infine, per l'aeroporto di Venezia la compagnia continuerà a operare con in un numero minore di frequenze e collegamenti da e verso Roma. Tutti i passeggeri coinvolti potranno modificare gratuitamente le proprie prenotazioni o richiedere il rimborso.

Da quanto riportato, nello scalo di Linate dovrebbe essere previsti 6 voli al giorno (tra andata e ritorno) con Roma, più collegamenti assicurati con Sardegna, Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e dell’Umbria. L’unico volo internazionale quello verso Londra Heathrow.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Lun, 09/03/2020 - 18:08

gli aerei sono vuoti, vero che ci sarebbero un tot di pax che vorrebbero partire, ma non è data GIUSTAMENTE la possibilità. Speriamo che finisca presto, il 10 aprile vorrei partire.