Il doppio effetto Irpef in busta paga: cosa accadrà

Due sono i punti in discussione nella nuova legge di Bilancio: le aliquote, che scenderanno da cinque a quattro, e una nuova regolamentazione sulle detrazioni

Il doppio effetto Irpef in busta paga: cosa accadrà

Giungono conferme importanti sugli effetti positivi che la nuova Irpef garantirà ai contribuenti italiani. I risparmi non saranno solo conseguenza, come anticipato da ilgiornale.it, dell’eliminazione delle detrazioni dei figli a carico, sostituite, da marzo 2022, dal nuovo assegno unico, ma anche per i cambiamenti dell’imposta progressiva sul reddito. La legge di Bilancio prevederà fondi pari a 8 miliardi di euro per il taglio delle tasse e sarà compito dei parlamentari decidere come impiegare questi soldi. A quanto pare, come riporta il Sole 24 Ore, i partiti di maggioranza e il governo sono d’accordo nell’intervenire in maniera netta sull’Irpef. Ma quali sono le modifiche che verranno apportate? Due sono i punti in discussione: le aliquote, che scenderanno da cinque a quattro, e una nuova regolamentazione sulle detrazioni.

Entrambi gli interventi, secondo le previsioni del ministero dell’Economia e delle Finanze, garantiranno risparmi fiscali a tutti i contribuenti, anche a quelli che hanno redditi annuali alti. Ad avere un effetto positivo sarà il sistema a scaglioni. Per fare un esempio concreto, anche coloro che guadagnano oltre i 50mila euro all’anno potranno usufruire di sconti sulle imposte derivanti dalla riduzione delle aliquote. I risparmi saranno cospicui anche per chi dichiara un reddito di 60mila euro. Con il nuovo meccanismo questi contribuenti avranno una diminuzione delle imposte pari a 570 euro all’anno. Salendo a 75mila euro di reddito lo sconto diminuirà, ma sarà sempre consistente poiché sarà fissato alla cifra di 270 euro.

I vantaggi per chi guadagna meno, invece, deriveranno più che dalle aliquote, dal nuovo principio delle detrazioni. Anche in questo caso è opportuno fare un esempio reale. Una lavoratrice di un ente pubblico che guadagna 21.527 euro all’anno, con tre figli di cui uno sotto i tre anni, ha maturato un’Irpef lorda di 5.212 euro nell’ultima dichiarazione dei redditi. Con il nuovo sistema avrebbe un ulteriore risparmio di 130 euro in un anno. Quindi, le scelte del governo e del Parlamento sulla riduzione delle tasse per i contribuenti italiani dovrebbero avere un effetto positivo per tutte le fasce di reddito, anche se bisogna attendere il definitivo via libera alla legge di Bilancio per ottenere le conferme ufficiali.

Commenti