Ecco perché non ti arrivano le gomme da neve

Colpa della mancanza delle materie prime

Ecco perché non ti arrivano le gomme da neve

Hai ordinato le gomme da neve e non ti arrivano ? Colpa della mancanza delle materie prime. Hai ordinato dei serramenti e non vengono ad installarteli ? E’ per via della mancanza di materie prime. Vorresti rifare l’impianto elettrico ? Costa il +20% in più ti avverte l’elettricista, colpa della mancanza delle materie prime. Quello che invece ti arriva ora è il rincaro dell’energia: ieri ho fatto il pieno e ho constatato che il metano per la mia automobile costa esattamente il +100% rispetto ad un mese fa. E mi aspetto di piangere quando mi arriverà la bolletta del riscaldamento. Francamente non so il quid ed il quare di questi rincari o almeno potrei elencarvi una serie infinita di ragioni che leggo sui report delle grandi banche internazionali ma conosco molto bene l’effetto anche se la causa rimane incerta: si chiama inflazione. Guardate nel grafico che segue quante volte è comparsa la parola “supply-chain” nelle investors call delle società quotate USA quest’anno:

Oppure guarda quante volte è stata citata supply chain nelle notizie secondo Bloomberg:
Non solo vecchie conoscenze, ma anche nuovi arrivi. Da quando abbiamo iniziato a scrivere un articolo alla settimana dedicato all'Independent Trend Index (strumento di cui non ci stancheremo mai che potete trovare free al link https://www.emiliotomasini.it/indicatore-iti/ ) abbiamo sempre parlato di un'azione selezionata dall'ITI che avevamo già analizzato da vicino anche in precedenza. Come alcuni di voi ricorderanno lo abbiamo fatto per azioni Ediliziacrobatica, azioni Digital Value, azioni Reply, azioni Digital360 e azioni Vantea Smart. Molti dei titoli di cui abbiamo parlato sono ancora presenti in cima al ranking dell'ITI (azioni Ediliziacrobatica è prima da mesi ormai!), ma oggi cambiamo registro e vi segnaliamo un'azione “nuova” apparsa improvvisamente anche sotto la lente di questo strumento: azioni Gas Plus.
Osservando il grafico di azioni Gas Plus non ci stupisce che il titolo sia entrato all'improvviso sotto il radar dell'ITI: è proprio l'effetto sorpresa a fare da padrone in questo caso. Se fino a inizio settembre non ci saremmo mai sognati di prendere in considerazione azioni Gas Plus, infatti, oggi la musica è cambiata. La ragione del salto, che ha portato ad un aumento repentino dei prezzi (+116,1% in pochi giorni, con una risalita verticale che non lascia spazio a dubbi o perplessità) e alla conseguente crescita dei volumi, dipende dall’esplosione dei prezzi dell’energia. E il grafico qui sotto è davvero eloquente:
Attualmente è anche in formazione un triangolo che ci rende curiosi di vedere cosa ci potrebbe prospettare il futuro... Le ultime notizie riguardanti la società coincidono proprio con la corsa al rialzo dei prezzi dell’energia a fine estate 2021. In base ai dati del primo semestre dell'anno, comunicati il 10 settembre, infatti, vediamo che il periodo in esame si è chiuso con una perdita netta adjusted pari a 0,3 milioni di euro, in miglioramento rispetto alla perdita di 4,5 milioni dei primi sei mesi dello scorso anno. In lieve contrazione i ricavi totali, passati da 41,3 a 41 milioni di euro. In crescita, invece, l'Ebitda, passato da 4,7 a 10,1 milioni. Il semestre si è chiuso con un risultato netto in rosso per 306mila euro, contro la perdita di 4,5 milioni dello stesso periodo del 2020. Il management di Gas Plus, dopo questi dati, ha confermato le previsioni di crescita del margine operativo lordo rispetto al 2020. Notizie, insomma, che motivano un aumento come quello che è avvenuto, ma "ça va sans dire"... come sempre i primi ad arrivare sono quelli che sanno in anticipo. Se il rialzo delle materie prime energetiche continuerà allora Gas Plus potrebbe rompere al rialzo il triangolo e colpire l’obiettivo di prezzo rialzista indicato nel grafico qui sopra.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti