Ecco come rendere (davvero) la tua casa ecosostenibile

La casa del futuro dovrà essere, per forza di cose, ecosostenibile: ecco alcuni trucchi e suggerimenti per dare il via (davvero) alla nostra transizione energetica

Ecco come rendere (davvero) la tua casa ecosostenibile

Dovremo abituarci sempre di più (e velocemente) a uno stile di vita diverso rispetto ad alcuni anni fa: la transizione energetica farà parte della nostra quotidianità e dobbiamo iniziare ad affrontarla da subito. È così che vedremo come rendere la nostra casa ecosostenibile senza dover necessariamente spendere cifre astronomiche.

"Convertirsi" alle risorse rinnovabili

Il petrolio, prezzi a parte, è uno dei combistibili fossili più inquinanti assieme a carbone e gas naturale. Non ce lo possiamo più permettere: ecco perchè sarebbe buona pratica rivolgersi alle risorse rinnovabili così da avere energia elettrica pulita, ricavata da fonti rinnovabili come solare o eolico, e rendere l'abitazione in linea con l'ecosostenibilità. La stessa energia, ovviamente, può essere usata per le pompe di calore nella stagione invernale e per far funzionare gli elettrodomestici con un bel risparmio sulle bollette. Tuttavia, questa nuova strada è in via di sviluppo e non tutti i Comuni italiani possiedono la stessa direttiva di riferimento, bisognerà informarsi al proprio municipio.

Far crescere il proprio angolo di verde

Anche se si vive in pieno centro città dove il cemento la fa da padrone, anche se si ha un minuscolo balconcino, è importante avere dentro e fuori casa qualche pianta che non serve soltanto a dare un tocco di colore: fiori e foglie puliscono l’aria assorbendo l’anidride carbonica e favoriscono un ricircolo dell’ossigeno fondamentale per la vita sulla Terra. Ecco perché vanno sempre più di moda i famosi "giardini verticali" (come a Milano) all'interno di palazzi anche di numerosi piani, è questa ormai la strada tracciata da architetti ed esperti del settore.

Prodotti ecosostenibili

Sembrano stupidaggini ma fanno la differenza: i prodotti che utilizziamo per la cura del nostro corpo e dell'ambiente sono più che mai decisivi. Come riporta Ildigitale, oggi si usano sempre di più metodi di pulizia naturali come la mistura di bicarbonato, aceto, limone, fino ad arrivare a prodotti studiati per non inquinare le acque e il terreno. Discorso simile anche per capelli e corpo, dove si fanno preferire sempre di più prodotti biologici rispetto a quelli industriali. Anche questa è una forma di cambiamento alla quale dovremo abituarci con il tempo.

Sfruttare il Superbonus

Come ci siamo occupati sul Giornale.it, c'è stato il sì alla proroga del Superbonus 110% fino al 2023 anche se soltanto per i condomini e le case popolari. Meglio di niente: per rendere la propria casa ecosostenibile sarà molto importante isolare il sottotetto per evitare dispersioni termiche e installare un impianto fotovoltaico così da "guardare" ad un futuro ecosostenibile il linea con un mondo che si dirige verso la transizione energetica.

Un altro modo per svecchiare i nostri ambienti sarà quello di sostituire i tradizionali termosifoni con pompe di calore che si possono abbinare ai pannelli fotovoltaici: in questo modo di potrà utilizzare una "tecnologia che sfrutta l’energia elettrica per spostare il calore da un posto all’altro. In questo modo si raddoppia e in alcuni casi si arriva a triplicare l’efficienza energetica rispetto ai convenzionali sistemi di riscaldamento", scrivono gli esperti.

Case sempre più tecnologiche

Per migliorare la qualità di vita nelle nostre case ci aiuta la domotica: dagli elettrodomestici a termostati e condizionatori programmabili, si va sempre di più verso una tecnologia non inquinante e che semplifica la vita di tutti i giorni. In questo modo saranno evitati gli sprechi che fanno lievitare le nostre bollette potendo intervenire anche a distanza tramite semplici app che si scaricano sugli smartphone. E poi ci sono le luci al Led, che stanno via via sostituendo i sistemi di illuminazione tradizionali. Il motivo è presto detto: anche in questo caso, la durata è maggiore, i consumi e l'inquinamento sono minori.

Acqua e plastica

Infine, un occhio di riguardo va dato anche all'acqua, bene sempre più prezioso e raro: l'idea di evitare l'acquisto di bottiglie di plastica che poi devono essere smaltite sarebbe quella di installare un impianto di depurazione domestica per l'utilizzo dell'acqua potabile. Su Timgate i suggerimenti per risparmiare l'acqua evitando sprechi e costi in più semplicemente avendo cura della manutenzione (o cambiamento) dei vecchi rubinetti. Sono tutte piccole cose che, se sommate, danno un risultato incredibilmente grande.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti