Tutti i trucchi per risparmiare ed evitare la "batosta-caldaia"

Impostando il termostato alla temperatura minima di 20° è possibile ridurre gli sprechi e risparmiare fino al 15% sulla bolletta

Con l'arrivo dell'inverno e delle basse temperature, gli italiani dovranno necessariamente provvedere al riscaldamento delle proprie abitazioni, cosa che andrà ad incidere nel computo delle spese. Ci sono tuttavia alcuni accorgimenti che possono aiutare a consumare di meno e ad abbassare i costi della bolletta.

L'essenziale, spiegano su "Nonsprecare.it", è saper regolare il termostato, impostando la temperatura della casa secondo le reali necessità di coloro che vivono al suo interno. Prima di questo è fondamentale accertarsi che il dispositivo funzioni correttamente, effettuando un controllo della caldaia, dei termosifoni e dei filtri. A questo punto è possibile procedere alla regolazione della temperatura, impostandola al valore minimo, ossia 20° C. Ciò comporta una riduzione dello spreco ed un importante risparmio economico che può arrivare anche al 15%.

Ma perché impostare il termostato del riscaldamento al minimo? Questo accorgimento permette di mantenere l'interno dell'abitazione ad una temperatura costante, riuscendo, fra l'altro, a ridurre l'umidità. In tanti sono abituati ad abbassare il termostato, se non addiruttura a spegnere la caldaia, quando non sono a casa oppure quando è l'ora di coricarsi per la notte, per poi alzare la temperatura nelle ore in cui l'abitazione viene maggiormente vissuta. Un modo, secondo molti, per risparmiare. In realtà, la soluzione di mantenere costantemente al minimo il riscaldamento della casa comporta dei migliori vantaggi in bolletta. In alcuni impianti è inoltre possibile regolare la temperatura di mandata dell'acqua, impostandola su un valore basso. In questo modo si otterrà un ulteriore risparmio del 15%.

Oltre ad agire sul termostato, ci sono poi altri trucchi per ottenere un ambiente caldo ed al contempo spendere meno in bolletta. Il primo consiglio è quello di isolare bene la casa, verificando che le pareti siano ben coibentate e che non vi siano dispersioni di calore. Non solo l'abitazione, ma anche gli ambienti del garage e/o della cantina dovrebbero essere coibentati. Nella routine di manutenzione della casa, è poi corretto provvedere ad isolare i tubi tra boiler e serbatoio: questo sempre per mantenere l'acqua calda e risparmiare.

Utili anche i paraspifferi per evitare che l'aria fredda possa entrare dalle finestre. Per chi può permetterselo, inoltre, c'è anche l'alternativa dei doppi vetri. Oltre al normale impianto di riscaldamento, si può infine ricorrere all'uso di stufe a pellet, elettroradiatori a basso consumo, o a pannelli radianti a pavimento.

LE MIGLIORI OFFERTE ILIAD

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cir

Mar, 20/10/2020 - 10:47

Federico Garau : ma sai di cosa parli ??

bernardo47

Mar, 20/10/2020 - 11:20

Per risparmiare senza morire di freddo, dovrebbero ripristinare le tariffa gas che hanno appena aumentato del 10% circa!

cir

Mar, 20/10/2020 - 11:38

bernardo47 Mar, 20/10/2020 - 11:20 : non avere fretta...si abbasseranno ad aprile..

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 20/10/2020 - 11:47

20° è una temperatura più che accettabile. Ovvio che se uno pretende di stare in magliettina in casa non gli basterà ma con una felpa addosso è più che sufficiente.

jaguar

Mar, 20/10/2020 - 13:23

L'unico modo per risparmiare è tenere spento l'impianto, tutto il resto sono chiacchiere.

Massimo Bernieri

Mar, 20/10/2020 - 13:30

Soliti titoli dove sembra che ti spiegano una invenzione dell'ultimo momemto per risparmiare quando,sono tutti accorgimenti che ognuno sano di mente dovrebbe sapere da sempre.Tenere la temperatura non superiore ai 20°C equivale ad andare in auto a velocità moderata e consumi meno.Dove è il "trucco"?

bernardo47

Mar, 20/10/2020 - 15:17

Abbassino le tariffe! Altro che risparmi per morire di freddo!