La nostra casa ora è in pericolo Arriva la "mazzata" del catasto

Dal primo febbraio entrerà in vigore SIT, il nuovo software dell’Agenzia delle entrate

La riforma del catasto inizia a muovere i primi passi e le preoccupazioni che le tasse sulla casa possano aumentare in modo “vertiginoso” diventano sempre più concrete.

Tra pochi giorni entrerà in vigore il nuovo software dell’Agenzia delle entrate con cui verranno custoditi gli atti e gli elaborati catastali registrati nel sistema informativo del fisco. Si tratta di un archivio integrato sulla casa, ma dopo che SIT (Sistema integrato del territorio) avrà mappato tutti gli immobili si partirà con la riclassificazione del loro valore; ciò vuol dire aumento di Imu, Irpef e imposte di registro.

Nel provvedimento n. 20143 del 26 gennaio 2021, l’Agenzia delle entrate oltre a disciplinare le consultazione di atti e elaborati catastali - sia presso gli uffici dell’Agenzia, sia per via telematica – e le modalità di accesso telematico alla base dei dati catastali da parte dei sistemi informatici delle pubbliche amministrazioni, ha disposto anche una nuova disciplina riguardante le modalità di visura, ed è qui che nasce il dubbio che, il secondo step, possa essere rappresentato da una riclassificazione del valore della casa.

È già da qualche mese che le “voci” si rincorrono diventando sempre più insistenti secondo cui una parte del Pd e di Leu starebbero pensando di aumentare le tasse sul patrimonio, tra cui la casa, per aumentare le entrate dell’erario.

Come riportato in un articolo de IlGiornale.It, la camera aveva bloccato (anche con il voto contrario di buona parte della stessa maggioranza) un provvedimento con cui si sarebbe impegnato il governo “a inserire in prossimi provvedimenti legislativi una riforma delle imposte patrimoniali oggi vigenti”; si trattava, in sintesi, di una nuova patrimoniale che avrebbe colpito anche la prima casa se raggiunta, per il nucleo familiare, una determinata soglia di patrimonio.

Sembrava che, soprattutto in questo momento di tribolazioni politiche, l’idea fosse stata ‘messa da parte’ (almeno per il momento) ma, a quanto pare, non è stata del tutto abbandonata, e ciò che è “uscito dalla porta” (patrimoniale de facto) è “rientrato dalla finestra” (intervento sul catasto).

Così che la tassazione sulla casa passi attraverso una riforma del catasto sembra, oramai, una possibilità tutt’altro che remota; difatti, basterebbe un semplice aumento della base imponibile mediante specifici moltiplicatori delle rendite catastali a comportare una sensibile lievitazione di quanto gli italiani si troveranno a dover pagare sulla casa.

Come evidenziato in un articolo de La Verità, da quando nel 2012 sono entrate in vigore le nuove basi imponibili i proprietari degli immobili chiamati al pagamento si trovano a sborsare, in media, 22 miliardi - contro i 9,7 di media pagati ai tempi dell'Ici - che fanno 200 miliardi di tasse in otto anni. La tassazione sul mattone nel nostro Paese vale circa l’1,5% del Pil, quindi una semplice variazione (cioè un aumento) potrebbe rappresentare una “boccata di ossigeno” per le casse dello Stato ma una vera “batosta” per i contribuenti. Basterebbe il raddoppio degli estimi per fare aumentare le imposte di registro e l'Irpef che si applica sulle abitazioni diverse dalla prima casa che si trovano nel Comune di residenza.

E poi Bruxelles da tempo spinge sul nostro Paese per reintrodurre l’Imu sulla prima casa ma politicamente – almeno se fatta ‘pubblicamente’ – potrebbe essere ‘fatale’, ma nulla osta al fatto che si possa tentare di farla rientrare attraverso la patrimoniale di cui scritto sopra: non si tassa direttamente la casa ma il patrimonio complessivo a cui l’immobile di proprietà, però, ne costituisce una parte decisiva e quindi, nei fatti, si tassa la casa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

necken

Gio, 28/01/2021 - 13:01

gli immobili beneficiano dei recuperi fiscali per ristrutturazioni (50%) risparmio energetico (55%) e facciate (110%) delle spese pagati con le tasse di altri quindi sarebbe ora che pagassero qualcosa ....

scorpione2

Gio, 28/01/2021 - 13:22

che me frega, sono in affitto da sempre

no_balls

Gio, 28/01/2021 - 13:39

Vediamo se indovino, votate il cdx e passa la paura..... Ahahahahhaah il giornalismo italiano.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 28/01/2021 - 14:09

Ma cosa devono aumentare le rendite catastali, se nell'ultimo decennio il valore degli immobili si sono dimezzati. E dire dimezzati sono stato ancora buono. Costa più fare un tetto ad una casa, che il valore dell'immobile.

rossono

Gio, 28/01/2021 - 14:28

scorpione2 vai tranquillo che il proprietario te la scarica....

killkoms

Gio, 28/01/2021 - 14:42

necke,quelli che dovrebbero essere "coperti" dal recovery fund?

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Gio, 28/01/2021 - 14:55

Il catasto sarebbe stato da riformare da 50 anni ormai. Come si può far pagare le tasse contando i VANI mentre la valutazione di mercato si basa sui METRI QUADRI???

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 28/01/2021 - 14:59

@scorpione2 - attento che se cade il tuo governo.... sono c....

tiromancino

Gio, 28/01/2021 - 15:17

Poi uno si chiede perché la Lombardia,con l'indice RT,sia finita in zona rossa,gli algoritmi Romani spezzeranno le reni a chi già paga le tasse e una buona parte d'Italia se ne fotte. Indovina indovinello,chi?

gigi0000

Gio, 28/01/2021 - 15:28

Sono stato in commissione censuaria un paio di volte, anche quando sono stati aggiornati gli estimi l'ultima volta e, purtroppo, il parere dei commissari vale pochissimo o niente: i giochi sono già fatti e non si può far altro che approvare ciò che non si condivide, ma che viene presentato come il minore dei mali. Chi risparmia per una vita, si sacrifica per dare un tetto ai propri figli, invece di essere premiato, viene castigato. Io farei lavorare i lazzaroni e tasserei costoro per non aver contribuito, fino a quel momento, al sostegno dello Stato.

Massimo Bernieri

Gio, 28/01/2021 - 15:49

Come ho avuto modo di leggere in molti commenti,valori catastali di nuove abitazioni in zone di periferia sono più elevati di abitazioni di 50-60 anni in zone centrali,sarà abolita questa stortura poi come ogni riforma fiscale c'è chi ci guadagna e chi ci rimette.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 28/01/2021 - 15:49

Cambio ragione sociale e mi faccio rom ... posso scegliere la casa che mi pare al netto delle spese e oneri ... non ho reddito da dichiarare ma posso fare la "faccia di rolla" se e quando mi conviene.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 28/01/2021 - 15:50

L'autonomia concessa a lembi di territorio nazionale si è tramutata in feudi autarchici che fanno da supporto al "magnate di turno" purché sia confacente allo status quo.

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 28/01/2021 - 16:03

siamo arrivati al capolinea...prossima fermata la piazza.

Ritratto di Piddiopentababbei

Piddiopentababbei

Gio, 28/01/2021 - 16:28

Ecco neken, il tipico sinistrato che non capisce una mazza di economia reale ma vuol dare la lezioncina a tutti. Quanti hanno usufruito dei bonus sulla casa? Taci che e' meglio..

maxxena

Gio, 28/01/2021 - 17:01

gent.mo necken Gio, 28/01/2021 - 13:01 ovviamente lei non sa cosa significa lavorare dalla mattina alla sera per fare un po di anticipo (tassato già sul conto corrente), farsi erogare un mutuo, pagandoci le tasse e gli atti notarili , sui quali si pagano le tasse.Di fatto ripetere una tassazione su un bene sul quale le tasse d'acquisto si sono già pagate, è innaturale.Il suo "sarebbe ora.." non le dico cosa mi suscita.Piuttosto "sarebbe ora" che avessimo un governo efficiente in grado di garantire lavoro e abitazione a tutti i cittadini, senza ricorrere alle classiche guerre tra poveri.PS nella mia vita di lavoratore dipendente ho pagato fiumi (per il mio bilancio) di tasse senza che lo stato mi ritornasse mai un servizio decente :a chi sono andati i miei soldi??

marco1965

Gio, 28/01/2021 - 17:34

necken Gio, 28/01/2021 - 13:01 almeno i soldi servissero a qualcosa di buono, invece di approvigionare mafiosi e fancazzisti con bonus e mancette per bar e trattoria già fallite in partenza.

Ritratto di sr2811

sr2811

Gio, 28/01/2021 - 17:41

Il catasto va sicuramente riformato, esempio, non è giusto che uno con 90 m² e 6 vani paghi di più di uno con 150 m² e solo 5 Vani.

marco1965

Gio, 28/01/2021 - 17:50

gigi0000 Gio, 28/01/2021 - 15:28 condivido pienamente! Pur di mantenere in piedi un sistema allo sfascio che succhia soldi in maniera indecente non lesinano accuse velate nei confronti di chi la casa se l' è pagata!!! Quando si acquista una casa si paga l' IVA, tasse di registro e varie, poi tasse fino al 40% (IMU, TARI, IRPEF) se la si affitta, sperando che non te la occupino. Non hanno spiegato ai fancazzisti che si devono rimboccare le maniche.!!!!!!!

necken

Gio, 28/01/2021 - 17:51

Piddiopentababbei: i rimborsi annuali sono pari a 6miliardi di lire qualcuno li riceve tanti o pochi che siano; comunque ognuno è libero di pensare come vuole io parlo di cose concrete non voglio dare lezioni a nessuno

marco1965

Gio, 28/01/2021 - 17:52

sr2811 Gio, 28/01/2021 - 17:41 dove l' ha tirata fuori questa teoria? esistono zone censuarie e valri catastali differenziati per stato immobile e destinazione d' uso.

marco1965

Gio, 28/01/2021 - 17:56

Massimo Bernieri Gio, 28/01/2021 - 15:49 un immobile di 50/60 anni in centro a Palermo vale come un nuovo immobile a Milano 2? Andiamo avanti così, facciamoci del male! La nozione di centro è sostituita/bile con quella di zona urbanistica A, che ha vincoli storici, di destinazione d' uso. Il resto è polemica da bar dello sport.

necken

Gio, 28/01/2021 - 18:08

maxxena: io lavoro come tanti Italiani e non lavoro nella PA, ho citato fatti concreti, esiste comunque l'esenzione sulla prima casa! x i mutui si scalano gli interessi che oggi sono bassi che e si puo acquistare la casa convenientemente. Garantire un lavoro ed una casa è da statalisti, si devono garantire semmai le opportunita che dipendono da tanti fattori che sono di dominio diffuso pubblico/privato. Sono daccordo lo Stato spende male i ns soldi anche perchè ci sono molti furbetti che da sempre ne approfittano oltre a tanti sprechi ed inefficenze ben noti che inutile elencare. Spero che l'Europa ci metta in riga con i fondi Next Gen. al di là di chi ci governa che mi sembra secondario in quanto noi Italiani non siamo più in grado di farlo da soli

necken

Gio, 28/01/2021 - 18:11

marco1965: hai perfettamente ragione, di ciò non se ne parla mai abbastanza soprattutto nei media

cecco61

Gio, 28/01/2021 - 18:19

@ necken: e tu probabilmente cambi la macchina ogni 2 anni grazie agli incentivi, i giovani e le start up lavorano senza pagare contributi, gli statali hanno solo aumenti di stipendio indipendentemente da assenteismo, produttività, furbetti del cartellino ecc., ecc. E gli affittuari: per ogni scemenza subito a pretendere che il proprietario paghi anche quando sono loro ad aver causato il danno.

Massimo Bernieri

Gio, 28/01/2021 - 18:39

marco1965.Ho solo riportato un commenti di chi dice che ha una casa nuova in periferia e ai suoi tempi pagava IMU più di un immobile di pari mq in zona centrale.Poi non ho scritto di Palermo o Milano.Non ho voglia di farmi male infatti ho scritto che ogni riforma c'è chi ci guadagna e chi ci perde.Per me andrebbe bene rimanessero le cosa come ora.

zen39

Gio, 28/01/2021 - 18:41

Ma quale Bruxelles è Berlino che non vede l'ora. C'è un'invidia viscerale nei confronti degli italiani che finita la guerra hanno scelto prima le case delle fabbriche come invece è accaduto in Germania. Loro insieme ai francesi ci hanno sempre rotto i cosidetti come se le case ce le avessero regalate i loro amici cinesi.

necken

Gio, 28/01/2021 - 18:50

cecco61: io non cambio la macchina ogni 2 anni (la mia ha 7 anni!) non sono più giovane e start upista, nemmeno statatale e non ho neppure appartamenti in affitto. Anche è spiace vedere le ns tasse sprecate per assistenziialismo e post spesso contro furbetti e sprechi di ogni genere però ho detto cose reali. Spero che l'Europa metta in riga la ns classe politica CDX o CSX che sia, perche all'estero la cosa pubblica è gestita meglio in modo efficente avendo vissuto x lavoro in Belgio (sia NL che F), Danimarca, Francia e Svizzera

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 28/01/2021 - 18:50

Qualcuno ha detto, bisogna licenziare qualcuno, perchè troppi per il lavoro che hanno e non ci sono le risorse. Ma si potrebbe studiare un modo per non licenziarli, basterebbe aumentare il reddito catastale, gli italiani pagheranno di più ed il posto è salvo. Questo come per non licenziare gli impiegati comunali si sono inventati l'imu. Cosa non si fa per ottenere un voto in più assicurato.

Altoviti

Lun, 01/02/2021 - 13:25

Il valore catastale è già il doppio del valore di mercato nelle campagne a causa delle tasse sulla casa.In alcui paesi diminuiscono adirittura le tasse sulla casa, come in Francia dove hanno dimezzato le tasse annuali sulle case. Hanno capito che la casa se non è locata produce solo costi e non redditi! Ma i rossi nostrani nenache c'arrivano a così poco!!!!!