Fca-Psa si chiamerà Stellantis. Lanciata la sfida sulla mobilità

Il nome si rifa al verbo latino "stello": essere illuminato di stelle. Tutti i marchi faranno capo a questa holding

Fca-Psa si chiamerà Stellantis. Lanciata la sfida sulla mobilità

I più scettici sulla nascita, nei tempi previsti, del nuovo colosso dell'auto Fca-Psa, questa volta si dovranno ricredere. Le due società, in vista delle fusione prevista sempre nel primo trimestre del 2021, hanno già partorito il nome del futuro gruppo: si chiamerà Stellantis. Quindi, nessun riferimento diretto a Fca e Psa, per la serie: contenti tutti. Per ora, è stata reso nota la scritta, mentre il logo ufficiale del nuovo gruppo automobilistico lo si vedrà prossimamente. Perché Stellantis? Il nome deriva dal verbo latino «stello», cioè «essere illuminato di stelle». Il processo di identificazione del nome si è avvalso dell'apporto di Publicis Group, multinazionale francese che si occupa di pubblicità, comunicazione e marketing, tra i principali network sempre nell'ambito del mondo della comunicazione.

Nel «contenitore» Stellantis ci saranno tutti i marchi che fanno capo a Fca e Psa: Abarth, Alfa Romeo, Citroën, Chrysler, Dodge, Ram, DS, Lancia, Fiat, Jeep, Maserati, Opel, Vauxhall, Peugeot, Mopar e i veicoli commerciali di Fiat Professional. Un patrimonio che farà di questo gruppo, con John Elkann presidente e Carlos Tavares nel ruolo di ad, il quarto per potenza di fuoco a livello mondiale.

Stellantis, dunque, si confronterà con i big Volkswagen, Toyota e Renault-Nissan-Mitsubishi, ma «con un'identità innovativa - spiega un manager - fortemente sbilanciata sulla nuova concezione di mobilità». E visto che Stellantis si riferisce a un soggetto illimitato dalle stelle, è chiaro l'omaggio ai tanti marchi che ne fanno parte.

Questa denominazione - chiarisce, in proposito, la nota di accompagnamento - trae ispirazione da questo nuovo e ambizioso allineamento di marchi automobilistici leggendari e di forti culture aziendali che, unendosi, sono in procinto di creare uno dei nuovi leader nella prossima era della mobilità, preservando, al contempo, sia il valore eccezionale dell'insieme sia i valori delle singole parti costituenti». Stellantis, in pratica, «unirà la dimensione di un gruppo veramente globale con una straordinaria ampiezza e profondità di talento, know-how e risorse per fornire le soluzioni di mobilità sostenibile dei prossimi decenni».

Le origini latine del nome, inoltre, vogliono esaltare la lunga e importante storia delle due società fondatrici, mentre l'evocazione dell'astronomia richiama lo spirito di ottimismo, energia e rinnovamento.

Sciolto il nodo del nome, Fca e Psa sono ora attese all'appuntamento con le rispettive semestrali sulle quali peserà la crisi generata dalla pandemia mondiale da Covid-19. L'Antitrust Ue ha intanto esteso fino al 13 novembre le indagini sulla proposta di fusione in relazione ai possibili problemi di concorrenza nel settore dei veicoli commerciali leggeri.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti