Fisco, Lega deposita pdl per Flat Tax per 13 miliardi di euro

Il senatore della Lega Armando Siri spiega che la Flat Tax rappresenta un valido sostegno per famiglie ed imprese colpite dalla crisi

Fisco, Lega deposita pdl per Flat Tax per 13 miliardi di euro

La Lega rilancia la Flat Tax. Una proposta in 46 articoli, frutto "di un lungo lavoro iniziato quando eravamo ancora al governo", ha dichiarato il senatore Armando Siri presentando con Matteo Salvini la proposta di legge sul nuovo sistema fiscale.

L’obiettivo, secondo Siri, è quello di abbassare il prelievo fiscale, "forma di punizione che lo Stato ha nei confronti del lavoro". "Questa sarebbe la fase 2 della Flat tax, la fase 1 l'abbiamo già portata a termine con le partite Iva fino a 65mila euro con l'aliquota unica al 15%", ha spiegato ancora il senatore.

Lo stesso Siri ha aggiunto che "la fase 2 prevede che sia un aliquota unica per le famiglie monocomponente con reddito fino a 30mila euro, famiglie monoreddito fino a 60mila euro, le famiglie con reddito fino a 70mila euro. Si lascia il concetto della tassazione individuale per passare a una tassazione familiare". Siri sottolinea con forza che questo proposta non è mirata ad "aiutare i ricchi" ma "riguarda 25 milioni di famiglie". "Sinora- ha spiegato- abbiamo speso miliardi in bonus, cig, sussidi, per avere insomma delle aspirine. Con la flat tax, con un intervento di 13 miliardi, avremo un antibiotico che aiuta le imprese, le famiglie e il lavoro, creando un circolo virtuoso".

Il leader della Lega, invece, ha risposto alle critiche lanciate da chi teme che non ci siano soldi sufficienti per il nuovo sistema fiscale spiegando dove si possono prendere i fondi necessari:"Le coperture della Flat Tax? È la stessa critica che ci facevano per Quota 100. Il costo vivo massimo di questa operazione è di 13 miliardi per il primo anno, che poi vanno a scemare perché la gente paga di più, consuma di più e lo Stato incassa di più. Ora, 25 miliardi del primo decreto, 55 miliardi del secondo decreto, 400 ipotetici miliardi di garanzie bancarie (inesistenti), l'Europa che riempie di fantastiliardi chiunque passeggi per strada, se di questa enorme cifra 13 miliardi fossero investiti nella più grande operazione di semplificazione e giustizia fiscale della storia economica italiana degli ultimi 40 anni, penso che sarebbero 13 miliardi ben spesi"

Su questo tema è intervenuto anche Siri che in modo sarcastico ha dichiarato come Flat tax sia antibiotico contro recessione mentre fino ad ora sono stati spesi soldi in aspirine. "Noi abbiamo speso negli ultimi dieci anni per far fronte a sussidi, bonus, redditi di cittadinanza, misure contro la povertà, cig, centinaia di miliardi, messi sul bilancio pubblico per nulla: per comprare delle aspirine, le quali aspirine una volta prese hanno finito il loro effetto e i sintomi della malattia sono tornati", ha affermato il senatore che ha aggiunto come la Flat tax rappresenti "un investimento in un antibiotico, solo investendo in un antibiotico si possono guarire le cause della recessione. Quindi i denari come sono stati trovati per pagare centinaia di miliardi in aspirine così li possiamo trovare comprando un antibiotico".

Come fare ciò? Siri spiega che "abbiamo un forte risparmio fiscale perché c'è una commisurazione di tutto quello che viene recuperato nella giungla delle detrazioni. Poi abbiamo un preventivo aumento del Pil e un aumento progressivo delle entrate fiscale perché più diminuiscono le tasse più c'è la fedeltà fiscale e più aumenta la voglia di lavorare. Bisognare creare un circolo virtuoso". Se poi davvero dovessero arrivare i fondi europei, a meno di marce indietro e imprevisti vari, allora secondo il senatore si aprirebbero nuove prospettive. "Ci potrebbero essere centinaia di miliardi che arrivano dall'Europa, scostamenti di bilancio, disponibilità finanziare: per cosa stiamo spendendo tutti questi miliardi? Noi diciamo al Governo: di tutta questa montagna di quattrini usiamone una parte per riformare il sistema fiscale e dare all'Italia l'antibiotico di questa malattia recessiva altrimenti non ne verremo fuori. Usciremo forse dall'emergenza sanitaria ma non usciremo dall'emergenza economica".

Ma la battaglia per la Flat Tax non sarà facile. "Intanto mettiamo nelle mani del governo la proposta di legge depositata dalla Lega al Senato", ha detto Salvini. Dal canto suo, Siri ha tenuto a precisare che la proposta leghista è stata ideata nel rispetto dei dettami costituzionali, dopo aver sostenuto che "a parole" ci sia un interesse da parte dell'esecutivo. "O la riforma fiscale si fa ora o non si fa più", ha concluso il senatore leghista.

Commenti