Ecco la classifica dei gelati migliori

L’analisi di Altroconsumo si è concentrata sulle caratteristiche nutrizionali e la composizione dei vari gelati in commercio

Ecco la classifica dei gelati migliori

Deliziare il palato con un qualcosa di dolce così da alleviare le ansie e le paure emerse nei terribili momenti vissuti durante il lockdown. Potrebbe essere questa la spiegazione dietro il forte incremento di vendite di gelati confezionati registrato nel 2020. Del resto ogni mezzo è buono per superare i momenti di difficoltà.

Se si lascia da parte il contesto nel quale si è registrato tale incremento, la notizia dell’aumento del consumo di tale bontà è certamente buona per chi lavora nel settore. Lo scorso anno, secondo l’Unione italiana food, l’acquisto di gelato confezionato nella grande distribuzione è aumentato di quasi il 5%. Le aziende non sono rimaste con le mani in mano.

Perché hanno colto l’occasione per lanciare sul mercato allargare l’offerta lanciando nuovi prodotti, per esempio free from, e nuovi formati, come le mini size, in grado di intercettare le richieste dei consumatori, anche di quelli più esigenti. Non va dimenticato che il gelato in estate può rappresentare una merenda ideale. Quando fa caldo si ha sempre meno appetito ma di fronte ad una delizia simile è difficile resistere.

Oggi al supermercato si possono trovare tanti tipi di gelato: si va dal classico cono al semplice ma gustoso ghiacciolo passando per lo snack in versione ice-cream. Non mancano, poi, anche prodotti ideati per i vegani.

Fare una classifica dei migliori gelati è impresa ardua ma Altroconsumo ci ha lavorato testando ben 156 referenze realizzate sia dalle marche specializzate sia dalle private label. L’analisi si è concentrata sulle caratteristiche nutrizionali e la composizione dei prodotti. In altre parole sono stati considerati il contenuto calorico, la quantità di zuccheri, di sale, di fibre, di proteine, di frutta e la presenza di aromi e additivi. Di sorprese non ne mancano.

Al primo posto della speciale graduatoria si colloca Sammontana con il suo ghiacciolo all’anice della linea Dadaumpa. Il prodotto ha ottenuto una valutazione pari a 57/100. Un punteggio sinonimo di qualità media. Segue a solo un punto di differenza il ghiacciolo al limone di Carrefour. Il terzo gradino del podio, con 55/100, è occupato dalle variante al limone di Coop e quelle al limone e all’amarena di Conad.

Ma dall’analisi di Altroconsumo emerge anche un altro dato importante: le referenze che ottengono l’attestato di media qualità sono solo 27 su 156. In base ai parametri seguiti dalla nota associazione di consumatori ed utenti gli altri prodotti hanno una valutazione inferiore a 50, che significa una qualità bassa. Vi è anche un altro elemento da sottolineare: la gran parte dei gelati con un voto pari o superiore a 50 sono proposti con il marchio dell’insegna. La marca corrisponde al nome della catena oppure, nel caso dei discount, ad un nome di fantasia.

Commenti