Banche

Generali, due motori per correre di più

Nuovo assetto con le polizze distinte dall'asset management. Crescono Terzariol e Bradford

Generali, due motori per correre di più

Ascolta ora: "Generali, due motori per correre di più"

Generali, due motori per correre di più

00:00 / 00:00
100 %

Novità in casa Generali. Il gruppo triestino ha annunciato ieri la nascita di una nuova struttura organizzativa, proposta dall'ad Philippe Donnet e approvata dal consiglio di amministrazione. Dall'1 giugno di quest'anno le attività del Leone poggeranno su due core business: assicurazione e asset management. Un riassetto che rappresenta la naturale conseguenza della campagna acquisti in vista del prossimo piano industriale e conclusasi con le acquisizioni della società spagnola Liberty Seguros e dell'americana Conning. Per quanto riguarda il comparto assicurativo, le business unit Dach e International saranno ora integrate nella divisione insurance guidata dal ceo Giulio Terzariol. Jaime Anchústegui, già ceo International, diventerà deputy ceo insurance, mentre Giovanni Liverani, precedentemente a capo di Dach, assumerà nuove responsabilità che saranno definite a breve. Terzariol supervisionerà le attività di cinque business unit (Italia, Francia e Global Business Activities; Germania, Austria e Svizzera) e di tre regioni (Mediterranean & Latin America, Europa centro-orientale e Asia).

Ma è nell'asset management che il gruppo finanziario vede i margini di crescita più alti. D'altra parte, lo testimonia la quota di investimenti in mano al gruppo, salita a 803 miliardi nel 2023. Dalla prossima estate la divisione Asset & Wealth Management si chiamerà Generali Investment Holding (Gih). Woody Bradford, già numero uno di Conning, sarà l'amministratore delegato, prendendo il posto di Carlo Trabattoni, il quale rimarrà nell'area asset management ricoprendo un altro incarico. Sempre nell'ambito del rinnovamento delle linee di riporto, il Group chief operating officer David Cis attualmente sotto il general manager Marco Sesana sarà membro del Group management committee.

«Il gruppo Generali si è evoluto con successo in un player assicurativo e di asset management integrato a livello globale, con una solida posizione patrimoniale e un forte focus su innovazione e sostenibilità», ha commentato Donnet. «Grazie a un approccio più semplice e agile, la nuova struttura organizzativa, incentrata sull'assicurazione e sull'asset management, accelererà la trasformazione del gruppo e supporterà la definizione del piano per il prossimo ciclo strategico», ha aggiunto.

Rimane fuori dal perimetro di Gih Banca Generali, che si concentrerà invece sull'offerta di servizi completi di consulenza finanziaria e soluzioni di wealth management.

Non ci sono state sorprese durante l'assemblea degli azionisti della banca che mercoledì ha approvato il bilancio 2023: Gian Maria Mossa è stato riconfermato amministratore delegato dell'istituto per un altro mandato, fino al 2026, in tandem con Antonio Cangeri, presidente. Azzurra Caltagirone, Lorenzo Caprio, Roberta Cocco, Alfredo Maria De Falco, Anna Simioni e Cristina Zunino sono stati eletti consiglieri.

Commenti