Generali tratta l'acquisto di La Médicale per crescere nella salute e in Francia

Generali potrebbe arrivare alla presentazione del piano industriale del 15 dicembre con una nuova acquisizione: La Médicale, da Crédit Agricole Assurances

Generali tratta l'acquisto di La Médicale per crescere nella salute e in Francia

Generali potrebbe arrivare alla presentazione del piano industriale del 15 dicembre con una nuova acquisizione: La Médicale, da Crédit Agricole Assurances. Ieri i due gruppi assicurativi hanno annunciato l'avvio delle trattative in esclusiva per la compagnia specializzata nel ramo sanitario e, in particolare, nell'assicurazione dei professionisti della sanità, con una raccolta premi 2020 di 553 milioni e più di 600mila polizze in portafoglio. Per Generali, spiega una nota, l'acquisizione rappresenta un'opportunità strategica di crescita ed è pienamente in linea con il piano strategico Generali 2021", considerando che la transazione rafforzerà le linee salute e puro rischio e, complessivamente, il business Danni della compagnia in Francia, dal punto di vista strategico e commerciale.

Il valore dell'operazione si aggira sui 400 milioni, un importo abbastanza elevato ma sicuramente gestibile con le risorse a disposizione del gruppo nota Intermonte che sul titolo ha una raccomandazione a neutrale e obiettivo prezzo a 19,2 euro. Il Leone ha ancora a disposizione un miliardo circa dei quattro destinati allo shopping dalla strategia al 2021. E oramai a fine anno manca poco più di un mese. Proprio la crescita ritenuta moderata nell'M&A è tra le critiche mosse dai tre «pattisti» - Francesco Gaetano Caltagirone, Leonardo Del Vecchio e Fondazione Crt insieme sono al 14,19% del capitale - alla gestione del ceo Philippe Donnet. I pattisti chiedono un rinnovo al vertice; al contrario Mediobanca (al 17,2% dei diritti di voto) e De Agostini (sceso intorno all'1,3% dopo l'avvio del processo di dimissione che, in ogni caso, vede i piemontesi tenersi stretti i diritti di voto fino ad aprile) appoggiano la scelta di una lista del cda capeggiata dal manager francese.

L'intesa per La Médicale è soggetta al parere dei comitati aziendali e all'ottenimento dell'approvazione da parte delle competenti autorità regolatorie e garanti della concorrenza. Il perfezionamento dell'operazione è previsto a metà 2022.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti