Il governo smonta Quota 100 per una "mancia" ai pensionati

L'esecutivo studia un piano per ritardare l'uscita dal lavoro. Da qui le risorse per aumentare (di poco) gli assegni

Sulle pensioni è scontro tra governo e sindacati. I rappresentanti del mondo dei pensionati chiedono interventi urgenti sul fronte degli assegni. Con il blocco delle rivalutazioni i ratei da 1500 euro in su non godono dell'adeguamento pieno al costo della vita. Una mazzata che erode il potere di acquisto dei pensionati che nel gior di tre anni potrebbero perdere fino a 500 euro. E così adesso l'esecutivo si butta nuovamente sul gioco delle tre carte. Per aumentare gli assegni, i giallorossi potrebbero mettere le mani su quota 100 per smontare un pezzo della riforma fortemente voluta da Salvini e che permette di andare in pensione con 38 anni di contributi e 62 anni di età. Il titolare del Mef, Gualtieri, come sottolinea ilMessaggero non ha mai rifiutato l'idea di dare una stretta alla riforma quotista. L'idea è quella di intervenire sulle finestre d'uscita. Il tutto comporterebbe un allungamento dei tempi per poter lasciare il lavoro. Dilatando le tempistiche l'esecutivo punta a recuperare risorse per aumentare gli assegni. In questo modo il risparmio ottenuto si andrebbe ad aggiungere a quello che deriva già dalla minore richiesta degli ultimi mesi per l'addio al lavoro con quota 100.

Un tesoretto stimato in 500-600 milioni da riversare sugli assegni. Le strade percorribili per l'esecutivo sono due: la prima prevede un ritocco proprio alle rivalutazioni dando un livello quasi pieno a quegli assegni che in questo momento fanno i conti con le sforbiciate. La seconda strada invece porta ad una estensione della quattrodicesima che per il momento viene riconosciuta ai pensionati con un'età minima di 64 anni e con un assegno da 1000 euro. I sindacati chiedono di innalzare la soglia a 1500 euro. Ma questa ipotesi potrebbe tramontare perché mancherebbero le risorse. Si tratta di un intervento che riguarderebbe 1 milione di pensionati da aggiungere ai 3,5 che già percepiscono la quattordicesima. Nel primo caso, con il ritocco alle rivalutazioni si andrebbe a dare ossigeno ai pensionati della fascia media. Col secondo intervento invece si registrerebbe un aumento per gli assegni della fascia più bassa. Il governo cercherà di trovare la quadra prima del varo della manovra. Ma una cosa è certa: a pagare le conseguenze di questa scelta saranno tutti coloro che dovranno restare parecchi mesi in più a lavoro per poi aprire la porta di Quota 100.

Commenti
Ritratto di ex finiano

ex finiano

Sab, 12/10/2019 - 14:19

Come rendere difficile il facile mediante l'inutile!

fergo01

Sab, 12/10/2019 - 14:23

se questi incapaci rimangono al governo, al 2023 non ci arrivano: l'italia va in default ufficiale ben prima

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Sab, 12/10/2019 - 14:34

Benissimo, ritardate pure l'uscita dal lavoro, razza di incompetenti. E' d'obbligo incentivare i datori di lavoro ad assumere, abbassando le assurde spese che gravano, affinché ci sia un ricambio generazionale occupazionale e con il loro lavoro i giovani contribuiranno a pagare le pensioni a chi degnamente vorrebbe andarci. Incentivare le nascite, per creare un nuovo serbatoio da cui attingere per i futuri lavori, che contribuiranno a continuare il ciclo. Ma che lo dico a fare? Siete così ottusi, che siete solo capaci ad aumentare le tasse. Diminuite le vostre di spese e di stipendi e di pensioni. Perché le vostre pensioni continuano in eterno, con i nostri soldi, e a noi, quando moriremo, e voi di questo sarete contentissimi, non resta nulla.

agosvac

Sab, 12/10/2019 - 14:44

Francamente questa idiosincrasia nei confronti di quota 100 non la capisco. Fino a pochi anni fa il limite era 35 anni di contribuzione o 65 anni di età (sommati fa quota 100). Ovviamente mi riferisco a quando l'INPS dava le pensioni solo ai dipendenti privati che avevano versato i contributi. Il danno è cominciato quando all'INPS è confluita l'INPDAP che dava le pensioni ai dipendenti statali senza però dare all'INPS i soldini relativi. Ma il danno peggiore è stato quando l'INPS ha dovuto dare le pensioni senza contribuzioni( senza che lo Stato versasse i relativi importi). In pratica l'INPS ha dovuto usare i soldi versati da chi lavorava per dare le pensioni a chi non lavorava ed agli statali. Per forza è andata in deficit mentre prima era in totale equilibrio.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 12/10/2019 - 14:48

Basta con l'erogare pensione a chi non ha mai versato. La beneficienza la fate con i vostri soldi, non chi ha lavorato quasi 40anni. Eppoi datevi da fare per scoprire i finti invalidi e poi gli fate rendere il maltolto e 5 anni di galera. Basta con questa pietà.

mareblu30

Sab, 12/10/2019 - 14:50

AVETE VISTO !? ALTRO CHE AIUTI SEMPRE ALLE SOLITE FAMIGGHIE QUESTO GOVERNO AIUTA ANCHE AI POVERI ITALIANI!!!! TOGLIENDO ALLE FAMIGLIE DI RICCHI !!!!!! . E ALLORA? I RICCHI SCENDONO PURE!!!!!!!!!IN PIAZZA. RICCHI!! SIIIII!!!!! MA CON IL PORTAFOGLIO DEGLI AFFAMATI ! GENTE SENZA VERGOGNAAAAA!!!!!:

agosvac

Sab, 12/10/2019 - 14:52

Per concludere: gli ultimi Governi del PD ha cercato, ed in parte ci sono riusciti, di convincere gli italiani che le pensioni sono un'elargizione dello Stato. Questa è una balla grossissima. La realtà è che lo Stato deve, giustamente, pagare le pensioni ai suoi dipendenti e a chi non ha contribuzioni. Gli altri, i lavoratori dipendenti non statali, la pensione se la sono guadagnata con i loro versamenti mensili.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Sab, 12/10/2019 - 15:01

Farebbero solo che bene a modificare o eliminare quota 100, come pure il reddito di cittadinanza. Come dice L'INPS, le domande per quota 100 sono in continuo calo e a settembre il 76% dei richiedenti sono uomini. Le donne sono penalizzate. Come per il reddito di cittadinanza, queste sono risorse spese inutilmente. Invece di spendere tutti questi miliardi per RdC e quota 100 dovevano investirli per la riduzione del cuneo fiscale alle imprese e sulle buste paga, welfare per le famiglie con figli, potenziare il reddito di inclusione, e magari iniziare il percorso degli asili nido gratuiti.

DRAGONI

Sab, 12/10/2019 - 15:02

DIVIDE ET IMPERA!!IL PROF CONTE METTE L'UNO CONTRO L'ALTRO I GIA' PENSIONATI CON QUELLI CHE ASPIRANO DI DIVENTARLO DOPO ANNI DI LAVORO.ROBA DA PROFESSORI UNIVERSITARI CHE NON HANNO GLI STESSI PROBLEMI DEI "NORMALI" E NON CATTEDRATICI NUMEROSISSIMI PROFESSORONI.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Sab, 12/10/2019 - 15:19

IL PENSIONATO PAGA IL MIGRANTE E ROM RISCUOTE

scurzone

Sab, 12/10/2019 - 15:35

Meglio togliere subito quota 100 e aumentare la pensione a chi ha versato contributi e non ai fancazzisti.

scurzone

Sab, 12/10/2019 - 15:40

MIKI 59: incentivare le nascite? Come in Africa o in Asia! Così avremo soldi per i tanti pensionati che avremo fra 10 anni! Peccato che fra 10 anni quei bambini non lavoreranno. Per incentivare il lavoro, bisogna prima crearlo e per farlo bisogna aumentare il PIL!

Robdx

Sab, 12/10/2019 - 15:47

Chi critica quota 100 evidentemente non ha ben capito il suo funzionamento,ma questo governo non eletto da nessuno oltre ad aumentare o introdurre nuove tasse non ha alcun progetto per ridurre il debito pubblico,fare sviluppo,aumentare l’occupazione,nulla di tutto questo.

caren

Sab, 12/10/2019 - 16:17

In Italia, scusate se generalizzo, tutto ciò che c'è di buono viene smontato.

Blueray

Sab, 12/10/2019 - 16:51

Quota 100 è un regalo di Stato. Infatti ha due negatività. La prima che la contribuzione di un 62enne che si pensiona cessa 5 anni prima. La seconda che l'Inps gli eroga la pensione per 5 anni di più. In pratica una se la prende in sacoccia l'interessato l'altra lo Stato, e così non va. Viceversa l'adeguamento pieno al costo della vita dei pensionati altri non è che la riparazione tardiva, senza risarcimenti pregressi nè interessi maturati, dell'ennesimo ingiustificato furto di Stato culminato perfino nell'inottemperanza ad una sentenza della Consulta che prescriveva il diritto all'adeguamento per gli anni in cui venne indebitamente soppresso.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 12/10/2019 - 16:53

E risparmiare i 5 mld di euro che spendono per i CLANDESTINI no?

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Sab, 12/10/2019 - 17:02

NON MI PIACE IL TITOLO, PER UNA MANCIA AI PENSIONATI, QUALE MANCIA VIENE GIUSTAMENTE RICONOSCIUTO IL MAL TOLTO

sparviero51

Sab, 12/10/2019 - 17:13

MISERABILI MANCETTE ELETTORALI PER SOPPERIRE ALLA MANCANZA DI "VOCAZIONI " . MA PAGHERANNO TUTTO ,INFAMI !!!

Gio56

Sab, 12/10/2019 - 17:23

Blueray,e se il 62enne ha 44 anni di contributi come la mettiamo? lo manda in pensione a 67 anni con 50 anni di contributi? oppure si potrebbe tnerlo al lavoro finchè muore cosi,si toglie la reversibilità e si risolve il problema.

ilcapitano1954

Sab, 12/10/2019 - 17:31

Ma chi è quell'intelligente che dichiara che la pensione di 1500 lordi al mese appartiene alla fascia media? 1500 lordi significa 900 netti e questo è considerato fascia media?. Per favore metti la faccia nella mxxxa.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 12/10/2019 - 18:35

Conveniva non lavorare, oppure a partime e l'altro partime in nero, come hanno fatto tanti.

necken

Sab, 12/10/2019 - 18:51

ma quanti voti portano questi pensionati? e poi chi prende poco di pensione è solo perchè ha evaso i contributi nel senso che non li ha versati; dobbiamo continuare a premiarli con i soldi versati da altri contribuendi, un po come per i condoni fiscali alla faccia degli onesti?!

Divoll

Sab, 12/10/2019 - 19:31

Quanto si potrebbe fare, se ci iprendessimo la sovranita' monetaria e se non avessimo piu' il debito inestinguibile da pagare agli strozzini legalizzati...

Reip

Sab, 12/10/2019 - 19:33

SCHIFOSI! LA SINISTRA E’ IL CANCRO DI QUESTO PAESE...

basterebbeunpod...

Sab, 12/10/2019 - 19:36

Gent Agosvac… voglio far fare a lei e spero ad altri che qui leggono un piccolo ragionamento… Quota cento in ipotesi ha stanziato 20,9 miliardi per potenziali 973.000 persone che avrebbero dovuto lasciare prima di quanto stabilito con le leggi vigenti… Facendo una rapida divisione si tratta di un costo per la collettività di circa 21500 euro per ogni beneficiario… Posso capire che loro ed i loro familiari possano essere contenti e soddisfatti, ma vi sembra corretto e morale che le generazioni future che già debbono sobbarcarsi l’onere del debito pubblico e lo squilibrio del sistema pensionistico che premia chi è in pensione con tassi di conversione molto più favorevoli rispetto a quelli attuali e del futuro e con maggiori anni di contribuzione possano accettare un’ingiustizia del genere?

basterebbeunpod...

Sab, 12/10/2019 - 19:46

Robdx… penso di aver capito come funziona, una tipica mancia elettorale costosissima in puro stile italiano ed infatti, come peraltro previsto, la sostituzione tra persone andate in pensione e nuovi assunti è ridicola… ma sono pronto a prendere in considerazione le sue elucubrazioni . Per quanto riguarda questo governo… non è stato eletto come quello precedente, non vedo alcuna differenza. Se non nei toni che per il momento hanno ridotto notevolmente lo spread e quindi il costo per gli interessi…

basterebbeunpod...

Sab, 12/10/2019 - 19:51

Il capitano.. le tasse in Italia sono sicuramente molto elevate ma non come afferma lei, il 40% su redditi annuali di poco superiori ai 20.000 euro. Per favore non scriva corbellerie.

basterebbeunpod...

Sab, 12/10/2019 - 19:54

si divoll si potrebbe fare molto... un bel default ed una perdita di tutti i valori mobiliari e immobiliare tra il 25 ed il 40%... Perchè non va in Argentina e verifica? Con l'euro lo stato italiano ha "risparmiato oltre 700 miliardi di interessi ma invece di ridurre il debito si è continuato a sperperare il denaro pubblico...

Robdx

Sab, 12/10/2019 - 20:23

Basterebbeunpo non mi sembra abbia ben capito il funzionamento visto che quota100 da la possibilità di andar prima in pensione ma con una decurtazione sulla futura pensione non indifferente.In merito allo spread vedo che anche li non ci siamo in quanto é sotto gli occhi di tutti che i fondamentali italiani non sono cambiati da un giorno all’altro ma facciamo finire il quantitative easing poi vedremo come stanno davvero le cose

bernardo47

Sab, 12/10/2019 - 20:26

se quota cento, ha un ritardo di qualche mese nelle uscite, comunque assicurate e certe, penso che gli interessati(pochi e dire il vero)comunque apprezzeranno e se cio' consentira' la perequazione delle pensioni dei nostri anziani, falcidiate dalla inflazione in anni di mancata o parziale rivalutazione, sara' cosa apprezzata e positivamente valutata da 16 milioni di pensionati e dalle loro famiglie!

bernardo47

Sab, 12/10/2019 - 20:29

non sarebbero molti mesi in piu', ma solo qualche mese! non facciamo piagnistei perbacco, e il diritto sarebbe comunque garantito. Tra l'altro quota cento, e' pure richiesta da poca gente, proprio perche' penalizzante!

Robdx

Sab, 12/10/2019 - 20:29

Basterebbeunpo lei si preoccupa di quota 100 io mi preoccupo degli ulteriori danni che il pd può creare,mica ha già dimenticato i 300mld di debito in 5 anni nonostante lo spread basso come lei sostiene,o la disoccupazione al13,8% o l’aumento dell’iva di 2 punti,o il crollo del mercato immobiliare grazie all’aaumento della tassazione sulle prime e seconde case

lawaminka

Sab, 12/10/2019 - 23:04

Ecco il PD al lavoro. Fanno un bel favore alla Lega.

bernardo47

Sab, 12/10/2019 - 23:09

rivalutare le pensioni dopo anni di blocco sostanziale,con perdite del 10/15% del valore, e' un dovere morale. I sindacati chiedono giustamente il sistema di rivalutazione prodi/berlusconi, in essere sino al 2011.....diversamente le pensioni non consentiranno ai nostri anziani nemmeno la sopravvivenza, proprio nel momento del loro maggiore bisogno...

Blueray

Sab, 12/10/2019 - 23:11

@Gio56: nel 2019 si può andare in pensione anticipata indipendentemente dall'età anagrafica, con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini o con 41 anni e 10 mesi di contributi le donne (sia del settore pubblico che del privato) ergo il suo caso è già previsto e praticabile.

bernardo47

Sab, 12/10/2019 - 23:13

robdx, il valore delle case e' crollato, perche' dopo il 2002 e l'euro, i prezzi erano stati gonfiati e raddoppiati, senza alcun motivo vero. Rammenta chi governava allora? e che nei fatti favori'il raddoppio di tutti i prezzi delle case e pure di tutto il resto! Faccia mente locale!

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 12/10/2019 - 23:45

i 5 stelle si sono inventati questo nuovo modo di fare politica: si alleano con chiunque, si fanno il loro programma e votano anche quello dell'alleato di turno per stare al governo, poi quando cambia l'alleato annullano tutto cio' che è stato fatto con l'alleato precedente......prima porti chiusi porti aperti, prima quota 100 adesso quota 110 ecc ecc ecc....ora si capisce meglio perchè hanno come leader carismatico un comico.

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 13/10/2019 - 07:33

E quota Cento che cosa era?o,si aumentano gli ,assegni o di aumentano i beneficiari degli stessi. Non è complicato.

Robdx

Dom, 13/10/2019 - 07:35

Bernardo47 non arrampichiamoci sugli specchi il crollo del mercato immobiliare é stato creato dall’aumento della tassazione sulle prime e soprattutto seconde case,questo ha creato uno squilibrio tra domanda e offerta che ancora oggi paghiamo.

scurzone

Dom, 13/10/2019 - 13:17

Robdx: Chi sfrutta quota 100 va in pensione in base a quanto versato fino a 62 anni e solo se fancazzisti, in quanto dopo non si potrebbe piu' lavorare, se non dai 67 anni in poi! Gio 56: non scrivere sciocchezze! Con 43 anni e sei mesi di contribuzione si può andare in pensione.

scurzone

Dom, 13/10/2019 - 13:18

Comunque quota 100 e RDC sono due porcate!