Karp, senza laurea e diploma, nuovo baby milionario della Silicon Valley

Karp, senza laurea e diploma, nuovo baby milionario della Silicon Valley

C'è un nuovo milionario grazie alle web company. Si chiama David Karp ed il fondatore e amministratore delegato di Tumblr, il sito di microblogging acquisito da Yahoo per 1,1 miliardi di dollari, la maggiore acquisizione messa a segno da quando Marissa Mayer ha preso il timone del motore di ricerca. Quanto a Karp, che per anni è sfuggito alle offerte dei fondi di investimento per conservare la maggioranza del suo sito, con la vendita si metterà in tasca circa 250 milioni di dollari. Una bella cifra per un giovane, ha 26 anni, che ha lasciato gli studi per potersi concentrare sulla sua creatura, fondata non in un garage ma nel modesto appartamento della mamma a New York.
Solo lo scorso anno Karp aveva spiegato in una intervista di non essere interessato a vendere il suo sito perchè «solo poche persone hanno il privilegio di realizzare qualcosa che viene usato da milioni di utenti». In effetti il suo Tumblr ha 300 milioni di iscritti che ora porteranno il totale degli utenti Yahoo a oltre un miliardo.
Le note online dicono che il fondatore ha imparato a codificare il linguaggio HTMl a 11 anni e ottenuto dai genitori la possibilità di lasciare la scuola a 15 anni per proseguire gli studi da casa, così da potersi concentrare sui computer. Ma già a 17 anni aveva capito di voler diventare imprenditore. Per questo si è recato in Giappone, dove le comunità di microblogging sono particolarmente sviluppate, per alcuni mesi. Al suo ritorno fonda una società e un sito, Davidville, poi diventato Tumblr rimasto indipendente fino a ieri quando Yahoo ha deciso di fare un'offerta a cui era difficile dire no. Solo Mark Zuckerberg fondatore di Facebook infatti si era spinto a tanto, quando, sempre Yahoo, nell'ormai lontano 2005 offrì per la sua neo nata società, circa un miliardo di dollari, la stessa cifra spuntata da Tumblr. Il sito di microblogging si aggiunge ad altre acquisizioni fatte da Yahoo nelle web company. Tra le più recenti c'è Summly, comperata nel marzo scorso dal giovanissimo Nick D'Aloision, 17 anni per 30 milioni di dollari.

Commenti