La data per l'estrazione della lotteria scontrini: premi da 20mila euro

La sottosegretaria all’Economia, Maria Cecilia Guerra, ha annunciato che sono 17 milioni gli acquisti di febbraio che parteciperanno all'estrazione della lotteria degli scontrini

La data per l'estrazione della lotteria scontrini: premi da 20mila euro

Si avvicina il giorno della prima estrazione della lotteria degli scontrini. L’appuntamento, atteso da molti, è fissato per il prossimo 11 marzo quando verranno estratti 10 premi da 100mila euro.

I numeri sono imponenti. In "gara", come ha spiegato la sottosegretaria all’Economia Maria Cecilia Guerra (Leu), ci sono oltre 542 milioni di biglietti virtuali generati dai quasi 17 milioni di acquisti effettuati con moneta elettronica nel mese di febbraio.

Tanta la speranza in chi partecipa a questa estrazione ma anche consapevolezza che uscire vittoriosi sarà alquanto difficile, vista la grande quantità di ticket. Ma attenzione. Perché tutti coloro che non vinceranno in questa tornata potrebbero rifarsi in futuro. Con i biglietti non vincenti della lotteria di febbraio, così come quelli dei mesi successivi, si potrà partecipare all’estrazione annuale che mette in palio 5 milioni di euro. Va ricordato che i cittadini minorenni non possono partecipare alla lotteria. Così come non potranno prenderne parte gli stranieri: requisito indispensabile è la residenza in Italia.

Come spiegato sul portale del Mef, non tutte le spese sono valide per partecipare alla lotteria degli scontrini. Concorre all’estrazione ogni acquisto di beni e servizi per importi pari o superiori a 1 euro. Sono escluse, però, le spese pagate in contanti. Niente lotteria neanche per gli acquisti effettuati sul web così come sono esclusi i pagamenti effettuati con i ticket restaurant e quelli misti, fatti cioè in parte con contanti e in parte con moneta elettronica. Anche gli acquisti che prevedono detrazioni o deduzioni fiscali non sono validi per l’estrazione. Esclusi anche gli acquisti destinati all’esercizio di attività di impresa, arte o professione.

Sempre il prossiomo giovedì in palio ci saranno anche i primi dieci premi da 20mila euro destinati a commercianti ed esercenti che hanno accettato il codice lotteria presentato alla cassa dai loro clienti. Come spiega Il Sole 24 ore il numero di chi sta adeguando i registratori telematici per far partecipare i clienti alla lotteria sta crescendo con il passare del tempo: ad oggi, infatti, sono quasi 1,5 milioni gli esercenti che hanno provveduto alle opportune modifiche. Eppure solo il 15,9% di essi ha inviato i dati ed entrerà in gioco per le estrazioni riservate a chi vende.

Commenti