La mappa dell'evasione: chi non paga le tasse

La Cgia di Mestre accende i fari su una delle piaghe più pesanti della nostra economia: l'evasione fiscale. Tutti i dati da Nord a Sud

La Cgia di Mestre accende i fari su una delle piaghe più pesanti della nostra economia: l'evasione fiscale. Secondo idati del centro studi l'evasione stimata nel nostro Paese nel 2016 è al 16 per cento. Di fatto, come sottolinea l'Adnkronos, per ogni 100 euro di gettito, almeno 16 non finiscono nelle casse del Fisco. E così il conto diventa salato con 113,3 miliardi evasi su tutto il territorio nazionale. La Cgia poi rende nota una sorta di "mappa dell'evasione", ovvero le regioni dove l'incidenza degli omessi versamenti al fisco è maggiore: in Calabria la stima di evasione è al 24,2%, in Campania è al 23,2%, in Sicilia al 22,2% e in Puglia al 22%. Dati completamente diversi al Centro-Nord: in Veneto il tasso di evasione si attesta al 13,8%, nella Provincia autonoma di Trento e in Friuli Venezia Giulia scende al 13,3%, in Lombardia al 12,5% per fermarsi al 12% nella Provincia autonoma di Bolzano.

"Per combattere questa piaga sociale ed economica - sostiene il coordinatore dell'Ufficio studi Paolo Zabeo - la strada da percorrere è una sola: ridurre il peso del prelievo fiscale. In altre parole, pagare meno per pagare tutti. Ovviamente gli evasori seriali vanno perseguiti e messi nelle condizioni di non farlo più, ovunque essi si annidino, ma attenzione a non fare di tutta l'erba un fascio. Purtroppo, esiste anche un'evasione di sopravvivenza, diffusa in particolar modo al Sud, per cui non pagare le imposte ha consentito in questi ultimi anni la salvaguardia della continuità aziendale e di molti posti di lavoro". Insomma non tutti evadono con dolo, c'è chi lo fa per necessità. E di certo la pressione fiscale che continua a salire non renderà più semplice il rapporto tra contribuenti e fisco.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 29/12/2018 - 10:46

piu si tassa, piu si evade... non c'è che dire: i furboni comunisti non la pensano cosi :-) un po come pensare che piu si tortura un prigioniero, piu lui dirà quello che voi vi aspettate ! (ad esempio, se un comunista venisse torturato da un nazista, alla fine dirà che tizio e caio sono suoi compari anche se non è vero) ! la stupidità della sinistra è qualcosa di veramente sconvolgente!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 29/12/2018 - 10:51

E' perfettamente inutile scomodare la Cgia di Mestre , io vivendo al NORD tutte le persone con cui ho rapporti , ristorante , idraulico , meccanico , muratore , imbianchino , gommista non hanno MAI emesso una fattura quindi la percentuale è 100% di evasione.

carpa1

Sab, 29/12/2018 - 10:56

"... Purtroppo, esiste anche un'evasione di sopravvivenza, diffusa in particolar modo al Sud,...". Scuse del ca..volo! Basterebbe non pagassero due tasse: quella al fisco ed il pizzo alle mafie quando, sempre più spesso, pagano solo quest'ultimo non rinunciando però ad usufruire dei servizi che lo stato mette a disposizione di TUTTI, inclusi quelli che le tasse le pagano fino all'ultimo centesimo e si vedono i servizi diminuire di anno in anno ed ora pure a causa di un "premio" di cittadinanza destinato proprio a quelle aree di maggior evasione "per necessità".

01Claude45

Sab, 29/12/2018 - 11:01

C'è un particolare da NON sottovalutare: Necessita, per correttezza di informazione, valutare anche i NOMINATIVI degli evasori. Se controlliamo bene, il 12÷14% de evasione al NORD da chi è prodotta? Se pubblichiamo i NOMI potrebbe emergere che l'EVASIONE è in carico ad imprenditori residenti al NORD ma di provenienza MERIDIONALE.

Ritratto di giordano

giordano

Sab, 29/12/2018 - 11:07

marino.birocco Lei è proprio una persona sfortunata, io a Bologna non ho queste bazze, se rimango a piedi in auto, oltre la sfi..a di doverla riparare, ci pago un balzello del 22% del quale farei a meno, mi dia qualche indirizzo per favore.

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 29/12/2018 - 11:12

Il fatto quotidiano,cgia di mestre affossano in modo indiscutibile uno dei cavalli di battaglia della retorica antimeridionale:al Sud si pagano meno tasse!Si rileva che Le famiglie più tartassate d’Italia abitano a Reggio Calabria.Nel 2015 il peso complessivo di Irpef,addizionali comunali e regionali all’Irpef,Tasi,bollo auto e Tari ammonta a 7.684 euro.Al secondo posto di questa graduatoria troviamo Napoli:nel capoluogo campano le tasse che gravano su una famiglia media pesano 7.658 euro.Ai piedi del podio si collocano Messina(7.590 euro)Roma (7.588 euro)Siracusa (7.555 euro)Catania (7.547 euro) e Latina(7.540euro)La prima città del Nord è Genova che si“piazza”al tredicesimo posto,con 7.405 euro.Le città meno tartassate,invece,si trovano a Nordest:nelle ultime 6 posizioni ben 4 sono occupate da Comuni veneti e friulani:Verona(7.061 euro)Vicenza (6.986 euro),Padova(6.929 euro)e Udine(6.901 euro).

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 29/12/2018 - 11:16

@marino biroccio - te l'ho già detto che tu e i tuoi amici comunsiti evadete sempre. Devi denunciare se no sei complice. Intanto anche tu pagando loro in nero, sei evasore perchè non paghi l'iva. Classico dei comunsiti, evadete e poi dite che sono gli altri che evadono. Barlafus e disonesto.

Norberth

Sab, 29/12/2018 - 11:21

Ancora con questa filastrocca degli evasori, seconda solo alla filastrocca sui furbetti ... Ma ci rendiamo almeno conto che questo è un Paese di tasse e gabelle, manifeste e nascoste, ancor prima che di evasori? A pagare sono sempre i più poveri, perchè chi è veramente ricco sa bene come muovere e proteggere i capitali. Non è cambiato nulla. Un Governo fantoccio vale l'altro. Fintanto comanderanno i banchieri.

jaguar

Sab, 29/12/2018 - 11:29

Mortimermouse, ha ragione, più si tassa più si evade, e da gennaio con la fatturazione elettronica si evaderà ancora di più.

Ritratto di massacrato

massacrato

Sab, 29/12/2018 - 11:35

L'evasione verso un sistema iniquo è un fatto ovvio. Così come l'assenteismo nelle votazioni. Una fuga da una psicologica indesiderata complicità. E più il sistema si accanisce, più la reazione sale, sino alla rottura degli equilibri. Sono riflessioni che andrebbero fatte da coloro che stanno nelle stanze dei bottoni.

Michele Calò

Sab, 29/12/2018 - 11:48

Trilussa spiegava la statistica con il pollo. Ora il pollo italiano, da spennare senza pieta' da parte dello Stato, viene colpevolizzato more solito perchè si lamenta della estorsione subita senza avere servizi in cambio. Come mai qui in Repubblica Ceca con un prelievo fiscale molto basso tutto funziona ed in Italia con un prelievo di tre volte superiore non funziona niente? Ah, gia'! Qui il comunismo è finito da 28 anni, i muslims non entrano e la Chiesa fa solo la Chiesa e non politica, mentre i sindacati sono solo libere associazioni e non centri di potere.

fenix1655

Sab, 29/12/2018 - 11:53

Per l'Italia l'unica drastica soluzione possibile è l'eliminazione progressiva e definitiva del contante come già fatto in nazioni ben più avanti di noi. Accettando anche i non pochi problemi. Altrimenti non ne usciamo. Solamente chi ha la coscienza sporca può dire di no!

fenix1655

Sab, 29/12/2018 - 11:56

A tutto il calcolo della Cgia di Metre bisogna aggiungere tutto il fatturato (naturalmente non fatturato) fatto dalla criminalità che in Italia non è certo poca cosa!!!

Tommaso_ve

Sab, 29/12/2018 - 12:34

Anche qui al giornale date notizie distorte??? ...e non di poco. L'errore è semplice: tutte le attività legate allo stato non possono far parte del calcolo della platea dell'evasione. Ebbene escludendo le finanze statali nelle regioni del sud il tasso di evasione è molto più alto. Qualcuno deve chiarire come il sud d'Italia (ovvero il 50% della popolazione) produca solo il 2% del PIL, che con il sommerso non sarebbe 2,5%... non è possibile. Facciamo il 5%? Ok: l'evasione è il 50% (più o meno).

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Sab, 29/12/2018 - 12:49

Amico @marino.birocco, ti avviso che le persone che non emettono fattura al NORD sono solo i tuoi conterranei emigrati da noi per trovare da mangiare.

mozzafiato

Sab, 29/12/2018 - 13:19

MARINO BIROCCO, oltre ad essere un bolscevico no global, sei anche di origini meridionali ! Una vera tragedia ! Ci vorra' una scienza per capire che buona parte dei meridionali emigrati al nord, COSTITUISCONO UNA LARGHISSIMA FETTA DEI SETTENTRIONALI CHE EVADONO ! Ti sei sapientemente sostituito al donchisciotte della terronia (il prode GIOVINAP) il quale non ha ancora espresso il suo pensiero sull'argomento, cioè' che la CGIA di Mestre, e'un organismo polentone e come tale, assolutamente inattendibile PERCHÉ' GESTITO DALLA VERA MAFIA: QUELLA DEL NORD ! Avanti GIOVINAP: e'ora che ti faccia vivo a difesa dell'onesta'e dell'encomiabile senso civico dei meridionali !!!

mozzafiato

Sab, 29/12/2018 - 13:28

Purtroppo dopo l'inganno ANCHE LA BEFFA ! Tutta la gente perbene sapeva e sa come nel sud, si perpetri una evasione vergognosa persino le istituzioni preposte al controllo, FINGONO DI NON VEDERE! Ma il fatto e'che buna parte delle tasse pagate al nord, finiscono proprio nelle tasche di questi cialtroni evasori e parassiti meridionali !!!! Torno a ripetere che se non ci fosse stata la sciagurata intesa CAVOUR/GARIBALDI, nonché la successiva disgraziata "presa di Roma"... l'Italia ora sarebbe uno dei piu' ricchi paesi al mondo E LO DICONO LE RILEVAZIONI UFFICIALI !

carlottacharlie

Sab, 29/12/2018 - 13:38

La litania "pagare meno per pagare tutti" è vecchia come il mondo ed è stata inventata dai sinistri mentecatti. Abbassare le tasse è sinonimo di civiltà e desiderio di "progredire" verso il benessere che, quando c'è, invoglia a spendere. Pagare, quasi, tutti- quasi perchè mai accadrà che gli italiani diventino tutti corretti- si può raggiungere se gli evasori venissero castigati sul serio e se i controlli venissero fatti con volontà "tignosa". Mai nulla di serio è stato fatto in fatto di evasione, la litania è stata il cavallo di battaglia sinistrorso per richiamare a se' gli invidiosi di professione che, poi, sono tanti degli stessi evasori. In fin di conto sono state urla al vento tanto per tenere il fondoschiena dei sinistri al calduccio e dando in pasto ai "boccaloni" tanta fuffa.

Leonardo56

Sab, 29/12/2018 - 13:54

L'ho sempre detto: ci fanno sudare lacrime e sangue spremendoci per racimolare qualche miliardo ma di andare a prendere quelli evasi proprio non gli entra in testa a nessuno, attuali o precedenti governanti. Ci pensate oltre 100mld, 50 per abbassare il debito e 50 per fare tutto il resto. In capo a pochi anni saremmo la nazione che sta meglio in Europa. Ma questo si fa solo con un serio contrasto di interessi. Detrazione di tutto l'imponibile di qualsiasi spesa, abolizione di tutte le voci di imposta e si paga solo su quello che rimane in tasca a fine anno.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 29/12/2018 - 17:02

@marino.birocco 10:51- Se devono pagare le tasse per mantenere voi del sud...fanno bene!

Ritratto di blues188

blues188

Sab, 29/12/2018 - 17:46

Michele Calò, le sue sono cose trite e ritrite. Trilussa le aveva già copiate s suo tempo da altri e lei è buon ultimo

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 29/12/2018 - 17:53

I "sudisti"evadono il doppio dei nordisti. Un altro record negativo,fra i tanti. Secessione.

venco

Sab, 29/12/2018 - 19:00

marino.birocco tu sei un caso particolare, certamente sei del sud e forse vivi al nord ma quel che dici son mega balle.

rokko

Sab, 29/12/2018 - 19:14

Tommaso_ve, al sud c'è il 50% della popolazione? Ma questi numeri li leggi da qualche parte o li tiri a sorte?

mozzafiato

Sab, 29/12/2018 - 20:15

ROKKO (19,14) come dice quella regola matematica ? Cambiando l'ordine dei fattori, il prodotto non cambia ! Dove uno dei fattori E' L'ONESTA TERRONIA !

peter46

Sab, 29/12/2018 - 21:26

mozzafiato...l'ONESTA TERRONIA certo...che ca...volo può sapere uno come te che sicuramente avrà 'assaggiato' quel vino che zunin era solito inviare ad investitori e correntisti di banca Vicenza quale buon padre dell'etnia nord?...Ricordi quando lo ricevesti e la denominazione attaccata su ogni bottiglia?Vinkulaj...e 'doc' anche.sono certo che gustandolo avrai proprio goduto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 29/12/2018 - 22:49

Dai dati di Mestre appare chiaro che al sud evadono il doppio del nord. Strano?

Ritratto di nando49

nando49

Dom, 30/12/2018 - 09:19

Risulta difficile capire perché con 113 Mld di evasione si vada a colpire come sempre i pensionati negando l'adeguamento all'inflazione.

Yossi0

Dom, 30/12/2018 - 09:54

A questo Zabeo bisogna dare il Nobel per avere riscopert l’acqua calda .... è ovvio che dove non esiste ricchezza o viene occultata si pagano meno tasse in percentuale poi è altrettanto ovvio che più tasse si mettono o aumentano più alta è l’evasione .... ma questo argomento cavallo di battaglia dei sinistroidi serve ad alimentare l’odio sociale e probabilmente ad acquisire voti

mitmar

Dom, 30/12/2018 - 09:59

Siete tutti dei gonzi. Ogni sei mesi i giornali pubblicano questa stupidaggine dell'evasione e voi vi ci accapigliate mentre lo stato se la ride alle vostre spalle. Nel 1997 le entrate fiscali erano 457 miliardi di euro. L'evasione 129 miliardi . Oggi le entrate sono 880 miliardi. IL DOPPIO. L'evasione 131 miliardi. Mentre voi vi azzuffate sugli evasori, siamo in uno stato di polizia fiscale che non ha eguali al mondo e ci portano via il doppio di quello che pagavamo solo 21 anni fa. GONZI.

Yossi0

Dom, 30/12/2018 - 10:18

@mitmar - sottoscrivo pienamente

flip

Dom, 30/12/2018 - 15:56

gli "astuti" controllori evidentemente non sanno controllare. i numeri parlano, qualche volta urlano. bisogna saperti ascoltare.ma per loro è difficile anche leggerli. oppure non vogliono.

Altoviti

Dom, 30/12/2018 - 16:54

Il fisco è troppo complicato, il peso è solo su alcuni. Normalmente dovtrebbe essere il fisco a mandarti a casa quello che devi pagare, almeno per le tasse locali che dovrebbero essere uguali in ogni comune per equità fiscale e pesare su tutti e non unicamente sulle seconde case. Non ha senso che sia il cittadino a dover fare i calcoli che poi variano ogni anno, diventa una tortura fiscale e tanti che non pagano pagherebbero se fosse più semplice credo. Le tasse vanno semplificate ed è l"amministrazione che deve essere responsabile del calcolo e della tempistica, dunque se l'amministrazione non reagisce in tempo peggio per lei, bisogna accociare i tempi di prescrizione a non più di due anni per tutte le tasse.

rokko

Mer, 02/01/2019 - 00:01

Forse al sud c'è più evasione, ma posso testimoniare senza ombra di dubbio che di furbacchioni ce ne sono anche dove abito io, come quelli che prendono l'assegno di disoccupazione e sono assunti in nero. Ho pure segnalato i casi alla gf ma non è accaduto nulla. In ogni caso, finché non si abbasseranno le tasse, l'evasione non calerà mai.