Orsini: "Ora misure forti a sostegno delle imprese"

Il presidente di FederlegnoArredo: "Chiediamo di pensare al momento della ripartenza, le aziende soffriranno e avranno necessità di essere sostenute con liquidità, salvaguardando anche il capitale umano e tutelandole per le penali da pagare a causa dei ritardi nelle consegne”

“Chiediamo al governo di pensare già da oggi al momento della ripartenza che avrà bisogno di importanti finanziamenti, di sburocratizzazione e di rilancio dell’edilizia e del manifatturiero. L’Italia riparte se riparte il Made in Italy”, si rivolge così al governo Emanuele Orsini, presidente di FederlegnoArredo dopo gli ultimi provvedimenti decisi per contrastare l'emergenza coronavirus.

E aggiunge: “Comprendiamo le parole del presidente del consiglio e la decisione del governo di permettere alle imprese di continuare a lavorare nel rispetto delle norme di sicurezza. Come sempre il tessuto produttivo del Paese farà la sua parte, però adesso è indispensabile che i provvedimenti a sostegno della aziende diventino efficaci e subito operativi”.

“Non dimentichiamoci - ribadisce - che le aziende soffriranno e avranno necessità di essere sostenute con liquidità, salvaguardando anche il capitale umano e tutelandole per le penali che dovranno pagare a causa dei ritardi nelle consegne”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.