Trucco sugli assegni delle pensioni. Quando scattano i ricalcoli

Con la rivalutazione scattano gli adeguamenti in positivo sulle pensioni. Ma solo dal 2021. Ecco la "trappola" nei cedolini del prossimo anno

Le pensioni del 2020 si muoveranno su due binari: quello dei tagli e quello dei conguagli. Di fatto gli assegni come è noto subiranno una mini rivalutazione legata al costo della vita con un adeguamento allo 0,4 per cento rispetto al 2019. L'importo esatto però su cui fissare i nuovi ratei sarà noto con certezza numerica il prossimo 18 gennaio. E in questo quadro è probabile già attendersi un adeguamento positivo per milioni di assegni. E questo conguaglio col segno più però arriverà solo con il primo accredito che scatterà il 1° gennaio del 2021. Ovvero tra esattamente 12 mesi. Una scelta che di fatto stona un po' con quanto fatto invece nel corso del 2019. Infatti la manovra approvata a dicembre del 2018 per l'anno 2019 aveva previsto una rivalutazione piena per gli assegni. Poi un decreto ha prorogato il blocco degli adeguamenti degli assegni fissandoli con le seguenti soglie: per le pensioni superiori a 3 volte il minimo e inferiori a 4 la rivalutazione sarà del 97%, del 77% per gli importi tra 4 e 5 volte il minimo, del 52% tra 5 volte e 6 volte il minimo, del 47% oltre 6 volte, del 45 oltre 8 volte e solo del 40% oltre 9 volte il minimo.

Questa "scaletta" ha immediatamente corretto in negativo l'importo degli assegni che di fatto hanno invece subito un conguaglio in negativo. Ma l'Inps non ha atteso un anno per l'accredito. Già dal 1° aprile 2019, come ricordava il Sole24 Ore, è scattato il recupero delle somme dai cedolini delle pensioni. Insomma quando c'è da aumentare l'importo, i pensionati possono attendere, quando invece c'è da dare una sforbiciata all'assegno allora la macchina statale si mette subito in moto prendendo in mano le cesoie. Le rivalutazioni delle pensioni per il 2020, come ha ricordato già ilGiornale, hanno il sapore della beffa. Gli aumenti ammonteranno ad una manciata di euro che poco cambieranno il potere di acquisto dei pensionati. Come ha infatti ricordato Italia Oggi, solo nel 2021 si potrà passare all'incasso per ottenere l'aumento dovuto. In questo quadro poi vanno ricordati anche i tagli alle pensioni d'oro che, a differenza del blocco sulle rivalutazioni che è modificabile di anno in anno, ha una validità complessiva di ben cinque anni e dunque anche nel 2020 migliaia di pensionati si troveranno una sforbiciata pesante sul rateo. I tagli vengono applicati a tutti i pensionati che percepiscono un assegno annuale che supera i 100mila euro con tagli tra il 15 e il 40 per cento per la parte eccedente la soglia fissata da cinque scaglioni. I tagli infatti sono del del 15%: tra 100.000€ e 129.999,99€ (lordi); del 20%: tra 130.000€ e 199.999,99€ (lordi); del 25%: tra 200.000€ e 349.999,99€ (lordi); del 30%: tra 350.000€ e 499.999,99€; del 40%: superiore a 500.000€. Insomma il 2020 sul fronte pensioni sarà difficile e la mina degli assegni sempre più bassi per chi non lavora più potrebbe esplodere sotto il governo che sul fronte previdenziale è già in piena guerra con i sindacati e vive di promesse mai mantenute...

Commenti

sergion49

Dom, 29/12/2019 - 19:55

Il tutto da vigliacchi nel silenzio . Dove sonno i sindacati che proteggono i poveri pensionati . Tutto quello che la sinistra fa contro i pensionati va sempre bene , peso che presto la pagheranno cara !

Ritratto di rebecca

rebecca

Dom, 29/12/2019 - 20:11

oggi ho aperto il sito Inps/cedolini pensione. Rispetto al gennaio 2019 l'importo in pagamento per gennaio 2020 è diminuito di circa 5,00 euro. In tv una grullina ha appena detto che "questo governo ha diminuito le tasse...sigh!!!

dot-benito

Dom, 29/12/2019 - 20:27

BASTARDI sinistronzi

bernardo47

Dom, 29/12/2019 - 20:50

la legge di stabilita', ha portato la rivalutazione delle pensioni sino a quelle di 2000 lordi circa e cioe' 1450 netti circa. Sulle superiori, ha confermato la legislazione previgente. Dal 2022 la rivalutazione sara' per fasce, come nei governi prodi e berlusoconi.....

bernardo47

Dom, 29/12/2019 - 22:25

aria fritta.....era gia' tutto vigente prima! come le pensioni reversibilita'. Fare terrorismo scredita la testata.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 29/12/2019 - 22:38

C'hanno a Mantene e Ccura i centinaia di clandestini che le ONG ce stano scaricando a GOGO, pe poi redistribuirli Per questi sordi dai pensionati e degli invalidi se trovano!! Non so stati trovati invece i 140 mila €uroo, pe rimpatriare co n'aereo ambulanza Cristian De Marco da Barbados, un artigiano de Mantova (che chisa quante tase ha pagado en su vida) che aspetando li sordi pe una coletta E MORTO!!! LI MORTACCI VOSTRI!!!

DRAGONI

Dom, 29/12/2019 - 22:38

GRAZIE ALL'AVVOCATO DEL POPOLO!!

bernardo47

Dom, 29/12/2019 - 22:44

sino a quttro volte la minima inps, la rivalutazione e' al 100% e cioe' fino a circa 1450 netti(2000 circa lordi). Quelle superiori hanno una rivalutazione modulata, va dato pero' atto che da gennaio 2022, riparte la rivalutazione per fasce, piu' equilibrata per tutti, e con i sistemi gia'in essere nei governi prodi e berlusconi....art. 474 legge di stabilita' 2020.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 30/12/2019 - 03:16

Tra le "righe" noto pensioni conseguite a età precoce, vent'annni prima della "meta Fornero" che superano per tre volte alla n le pensioni minime ... il Bel Paese dei giganti e dei microbi.

Duka

Lun, 30/12/2019 - 08:26

Governo e istituzioni dello stato all'insegna della TRUFFA del RAGGIRO una vera e propria ESTORSIONE studiata a tavolino nella miglior tradizione del comunismo-

aldoroma

Lun, 30/12/2019 - 09:24

Avvocato del popolo il mio aumento 3 euro al mese Grazie della sua miseria...

Trinky

Lun, 30/12/2019 - 10:00

bernardo47...ma lei è abituato ad aggiungere zeri alle rivalutazioni? Si faccia i conti senza tenere la tessera del PD in mano e si accorgerà che si tratta di pochissimi euro......

Trinky

Lun, 30/12/2019 - 10:07

bernardo47.....ma lei è abituato a fare i conti aggiungendo zeri a casaccio? Se li faccia senza tenere la tessera del PD in mano e vedrà che tutti i soldi che lei dichiara verrano elargiti in realtà si tratta di pochi euro

mimmo1960

Lun, 30/12/2019 - 10:07

L'Italia è penultima in Europa per redditi bassi, ci hanno impoveriti.

mimmo1960

Lun, 30/12/2019 - 10:22

Per bernardo47. Con i suoi ragionamenti non si va da nessuna parte. basta con il passato guardiamo avanti, cosa ci prospetta il futuro??

stefi84

Mar, 31/12/2019 - 23:37

A occhio e croce dovrei avere un aumento di 4 (quattro) euro lordi.

Guglielmo88

Gio, 02/01/2020 - 11:26

Analizzando il cedolino della mia pensione di gennaio 2020, oltre ad pesante conguaglio fiscale non chiaramente spiegato, ho scoperto con disappunto che la mia pensione lorda mensile risulta inferiore a quella corrisposta nel 2019 e certificata dal modello OBIS M 2019. In realtà avrebbe dovuta essere maggiore per l'aumento perequativo 2020 (solo pochi euro)... interpellato il Call Center INPS mi hanno solo detto che attualmente il cedolino non è più visibile e che il suo pagamento bancario in decorrenza 3 gennaio è stato bloccato! un bel danno per chi vive di sola pensione! Io faccio parte della fascia 5- 6 volte il minimo. Vi risulta che abbiamo fatto anche questi clamorosi errori riducendo l'ammontare mensile lordo delle pensioni? Non era mai accaduta una simile cosa, la gestione Tridico è allucinante! Grazie e cordiali saluti