Posticipata a novembre la fiera Xylexpo 2020

La biennale internazionale di macchine e attrezzature per la lavorazione del legno doveva tenersi in Fiera Milano dal 26 al 29 maggio ma il cda di Acimall ha deciso lo spostamento della manifestazione che si terrà da 10 al 13 novembre

Xylexpo 2020 sarà posticipata e si terrà dal 10 al 13 novembre, nuova data decisa dal consiglio direttivo di Cepra, il “braccio operativo” di Acimall, l’associazione dei costruttori italiani di tecnologie per il legno e il mobile, titolare della manifestazione che avrebbe dovuto tenersi dal 26 al 29 maggio nei padiglioni di Fiera Milano Rho. Decisione che arriva dopo il preannuncio della cancellazione dell'appuntamento.

“Sarà una edizione indubbiamente diversa da quelle che abbiamo conosciuto in passato, ma che permetterà comunque all’intera filiera – orfana di un appuntamento dedicato alle tecnologie per il settore del legno e del mobile di settore – di ritrovarsi e di guardare al futuro”, ha commentato il presidente Lorenzo Primultini.

“Abbiamo atteso sperando che la situazione tendesse verso un ritorno alla normalità - aveva già spiegato spiegato Primultini sottolinenando che non era posiibile "prevedere quali potrebbero essere le ripercussioni sul sistema industriale e sulle catene di distribuzione del settore delle tecnologie per il legno e il mobile”.

Un atto di responsabilità, dunque, che ritiene prioritaria la difesa della salute pubblica considerando che espositori e visitatori di Xylexpo a maggio non sarebbero stati nelle condizioni ideali per programmare la propria presenza alla più importante fiera dell’innovazione della tecnologia per l’industria del legno che si tiene ogni due anni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.