Produzione industriale giù del 6,8% a febbraio: dato peggiore dal 2009

L'Istat fotografa la situazione nel mese di febbraio. Crollano i beni intermedi e di consumo, per l'aumento dei prezzi cresce il settore energia. Auto: -11,2% in un anno. Inflazione: a marzo stabile 3,3%

Produzione industriale giù del 6,8% a febbraio: dato peggiore dal 2009

Produzione industriale in forte calo a febbraio: è diminuita del 6,8% su base annua dopo il -4,6% di gennaio. L'Istat evidenzia che si tratta del calo peggiore dal novembre 2009. Rispetto al mese prima la flessione è dello 0,7% (dopo il -2,6% di gennaio).

L'istituto di statistica spiega che a febbraio c’è stata una crescita (su base annua) solo per il comparto energia (+3,3%). Forte diminuzione per i beni intermedi (-10,6%) e quelli di consumo (-9,6%), calo più contenuto per i beni strumentali (-1,5%). Rispetto a febbraio dell’anno scorso il settore con la crescita più forte è la fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria (+11%). In crescita anche il settore computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+5%) e la fabbricazione di macchinari. Il calo più pesante è stato invece per la fabbricazione di prodotti chimici (-13,9%).

La produzione di autoveicoli a febbraio scende su base annua dell’11,2%. Guardando ai primi due mesi del 2012 il calo è pari al 23,5%.

Il tasso d’inflazione annuo a marzo resta stabile al 3,3%, lo stesso valore già registrato a febbraio. L'aumento dei prezzi su base mensile è dello 0,5%.

 

Commenti