Risparmi, le "istruzioni per l'uso"

La Consob vara le "avvertenze per l'investitore". Il plauso dell'Abi

Risparmi, le "istruzioni per l'uso"

Più avvertenze per gli investitori sugli strumenti finanziari. Lo chiede la Consob in una raccomandazione pubblicata ieri. Le «avvertenze per l'investitore», nelle intenzioni della Commissione guidata da Giuseppe Vegas, è uno strumento che, pur non facendo parte del prospetto, viene pubblicato nella pagina immediatamente successiva alla copertina dello stesso e serve ad evidenziare in poche pagine i rischi di particolare rilevanza connessi alla società e/o agli strumenti finanziari proposti al mercato. Le avvertenze, spiega la Consob in una nota, «dovranno fornire un'informativa compiuta, ancorchè sintetica, tale da consentire una lettura autonoma del testo, fermo restando la necessità di leggere l'intero prospetto e la sezione dedicata ai fattori di rischio». Il documento varato dalla Consob richiama l'attenzione degli operatori sull'importanza di redigere le «avvertenze per l'investitore» attenendosi a criteri di brevità e concisione, semplicità espositiva, comprensibilità ed immediatezza.

La raccomandazione fa seguito a quella del 18 ottobre scorso in materia di «Distribuzione degli strumenti finanziari tramite una sede di negoziazione multilaterale». Con ciò Consob ha emanato due delle tre raccomandazioni poste in consultazione la scorsa primavera. La terza, quella sulle «Informazioni-chiave da fornire ai clienti al dettaglio nella distribuzione di prodotti finanziari», è tuttora in esame. La valutazione terrà conto degli sviluppi in ambito europeo della direttiva comunitaria sui prodotti finanziari pre-assemblati di matrice bancaria e assicurativa (Priips), al fine assicurare piena coerenza fra le iniziative di regolamentazione assunte a livello nazionale e la legislazione europea in fase di definizione.

L'Abi ha subito espresso apprezzamento per la pubblicazione della Raccomandazione. Nel comunicato di Consob - ha fatto sapere il dg dell'Abi, Giovanni Sabatini - «si legge che è ancora in corso di esame la raccomandazione sulle informazioni-chiave da fornire ai clienti al dettaglio nella distribuzione di prodotti finanziari. E da mesi il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli, ha sollecitato la Consob affinchè la Raccomandazione sia pubblicata al più presto». Anche senza attendere gli sviluppi della normativa in ambito europeo, che stanno ritardando.

Commenti