Ristrutturazioni edilizie, con il Superbonus 57.000 interventi per 9 miliardi

Il ministro Giorgetti in visita a Made expo in corso in Fiera Milano fino al 25 novembre: "L’edilizia sta trainando buona parte della ripresa economica anche grazie agli incentivi del settore, il Made in Italy anche in questo campo, dalle costruzioni all’arredo, è un'eccellenza nel mondo". Il primato della Lombardia

Ristrutturazioni edilizie, con il Superbonus 57.000 interventi per 9 miliardi

Le ristrutturazioni sono uno dei temi centrali di Made expo, la manifestazione dedicata alla progettazione, all’edilizia e alle costruzioni in corso in Fiera Milano Rho fino al 25 novembre, evento di riferimento per la building community con 300 espositori. Settore di intervento che ha spinto la crescita del settore anche grazie ai bonus e avrà nel Pnrr una importante occasione di crescita per la filiera edile, la nostra economia e l’occupazione nel segno dell’economia circolare e della transizione sostenibile.

Svolta su cui punta con forza la Commissione Europea con la promozione del piano “Ondata di ristrutturazioni” da realizzare entro il 2030 - raddoppiando il tasso annuo di lavori - per almeno 35 milioni di edifici nella Ue. Obiettivo: aumentare le performance energetiche e ridurre le emissioni di CO2 del patrimonio edilizio esistente per almeno il 60% riducendo consumo di energia e emissioni di gas serra, migliorando le prestazioni ambientali degli edifici. Punto di partenza per le ristrutturazioni, la riduzione efficiente dei costi della domanda di energia e la sostituzione delle tecnologie di riscaldamento e raffreddamento ad alta intensità di carbonio o inefficienti sotto il profilo energetico.

Secondo i dati elaborati da Ance su stime Istat, nel 2021 gli investimenti totali in costruzioni avranno registrato un aumento del 8,6% (nel 2020 quantificati in più di 118.000 milioni di euro). Per quanto riguarda gli incentivi fiscali, al 31 ottobre 2021 per il Superbonus 110% sono stati ammessi a detrazione 57.663 interventi con un valore di oltre 9 miliardi di euro. Edifici unifamiliari e immobili indipendenti rappresentano insieme l‘85,5% della domanda con una spesa media per ogni intervento di oltre 168mila euro. Al primo posto la Lombardia con 8.029 interventi certificati (il 13,9% del totale nazionale) per un importo di oltre 1 miliardo di euro. Questa grande ondata di “recupero” è mossa da un patrimonio edificato che in Italia, per il 69%, ha più di 40 anni.

“Mi fa particolarmente piacere essere a Made expo, un appuntamento importante non solo perché l’edilizia sta trainando una buona parte della ripresa economica, anche grazie agli incentivi , ma anche perché rappresenta un settore storico italiano - ha detto il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti al termine della visita istituzionale della manifestazione -. Il Made in Italy, anche in questo campo, dalle costruzioni all’arredo rappresenta un’eccellenza nel mondo che accompagna e sostiene, mai come in questo periodo, le ristrutturazioni e le nuove realizzazioni con un concetto di abitare che trasforma qualsiasi manufatto edilizio in una vera e propria casa accogliente e confortevole. Siamo orgogliosi della nostra industria edilizia perché oltre ad essere oggettivamente ricercata nel design riesce a contribuire significativamente, grazie allo sviluppo di tecnologie innovative e alle tendenze di compatibilità ambientale”.

Commenti