La rivoluzione sulle tasse: il Fisco ora è minuto per minuto

Scadenze mensili e prelievo diretto sul conto. È l’idea di Ernesto Maria Ruffini. L’obiettivo è rivoluzionare una volta per tutte la macchina delle tasse

Minuto per minuto. Una specie di reality, ma basato sulle tasse. Qualcosa che potrebbe venire incontro alle esigenze e soprattutto alle tasche dei cittadini italiani. Il fisco potrebbe dire addio al complesso sistema di acconti e saldi annuali che caratterizzano i mesi delle dichiarazioni dei redditi. Nascerebbe così un fisco in tempo reale. Scadenze mensili per gli autonomi e prelievi automatici dal conto. Intervistato dal Corriere della Sera, il direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, spiega che occorre "superare lo stress e l’ansia che circa 4 milioni di contribuenti tra autonomi, professionisti e partite Iva, vivono ogni anno in relazione a un calendario di scadenze delle imposte, spesso soggetto a cambiamenti".

La sua idea sarebbe questa: "Per le persone fisiche titolari di partita Iva e per le società di persone si tratterebbe di passare a un sistema di cash flow tax, cioè di tassazione per cassa". Quindi si introdurrebbe un sistema di liquidazione periodica mensile o trimestrale delle imposte sui redditi basato sugli incassi e le spese effettivi.

La proposta piace alla maggioranza. Il viceministro dell’Economia, Antonio Misiani, in una recente intervista ha affermato: "È una proposta interessante ed è uno dei temi su cui è necessario fare un lavoro di approfondimento". E aperture arrivano anche da Confcommercio. Il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, in particolare, ha dichiarato: "L’avvocato Ruffini delinea uno scenario di profonda trasformazione del nostro sistema fiscale, sospinta dall’innovazione tecnologica. Bisogna approfondirlo e discuterne con attenzione".

Tutto questo avrebbe la funzione di eliminare l’attuale sistema degli acconti e dei saldi che genera l’ansia di doversi procurare una cospicua somma di denaro per pagare le imposte in anticipo rispetto a un anno che ancora non si sa come andrà e poi per il saldo, magari andando in credito con la conseguente attesa del rimborso.

Sempre Ruffini al Corsera fa sapere che si tratta di una riforma da realizzare in pochi mesi, magari si potrebbe andare per tappe. "È un’ipotesi che si potrebbe realizzare su base volontaria e salvo conguaglio. Altrimenti potrebbe essere lo stesso contribuente a disporre il versamento del dovuto ogni mese o ogni tre. Questa semplificazione porterebbe anche all’estensione della dichiarazione precompilata Irpef per questi contribuenti".

In una prima fase si coinvolgerebbero solo le imprese minori in contabilità semplificata (fino a 400mila euro di ricavi da servizi o 700 mila da beni) e i contribuenti in regime forfettario (partite Iva fino a 65 mila euro di ricavi), in tutto circa 3 milioni di soggetti. Poi, in una seconda fase, si potrebbero aggiungere autonomi, professionisti e società di persone in contabilità ordinaria, un altro milione di contribuenti.

Attraverso un sistema di tasse mensili (o trimestrali), il cui pagamento avverrebbe in automatico (già comprensivo di compensazioni e crediti), si potrebbe semplificare la complicata macchina delle tasse. L’obiettivo è quello di rendere più facile la vita ai contribuenti e uscire una volta per tutte dal labirinto delle scadenze, soggette ogni anno a slittamenti in base alle esigenze dei cittadini o dell’erario.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

agosvac

Mer, 22/07/2020 - 14:09

Senza un'autorizzazione nessuno può prelevare soldi da un c/c neanche lo Stato. Ai tempi ci riuscì il sorcetto ma solo perché gli italiani erano ingenui, se fossero stati furbi come oggi, sarebbero fioccate le cause.

lorenzovan

Mer, 22/07/2020 - 14:10

trutto quello che vogliono..sara' sempre meglio della vetusta oyttocentesca cdieca e stuipioda imposizione autoieitaria che viene effettiuata oggi..Capacwe di strangolare gli onesti e premiare i furbi e gli evasori..Che lo slogan pagare tutti per pagatre meno..sono sia il solito slogan che sneto da nni..E abbassare le tasse..e pene di galera effettiva agli evasori sopra un certo livello ..impariamo almno questo dagli americani

Raffaello13

Mer, 22/07/2020 - 14:15

Governo Chavista con esproprio in tempo reale dei guadagni legittimi, senza possibilità di utilizzarli per imprevisti od occasioni commerciali. Morte dell'Economia Privata. Paradiso bolscevico.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mer, 22/07/2020 - 14:18

Mitici. Il flusso di tasse continuo. In effetti lo stato ha un bisogno costante e crescente di soldi.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 22/07/2020 - 14:21

Dittatura sovietica!

cgf

Mer, 22/07/2020 - 14:22

Avete capito perché vogliono togliere i contanti?

Ritratto di old_nickname

old_nickname

Mer, 22/07/2020 - 14:22

Qualcosa mi dice che è in arrivo l'ennesima fregatura. Mi sbaglierò ma da 'sta gente non m'aspetto che questo, soprattutto quando dichiarano di fare qualunque cosa "per il bene del contribuente”.

Raffaello13

Mer, 22/07/2020 - 14:23

Questo governo bolscevico è pronto ad Espropriare immediatamente i soldi Leciti guadagni di commecianti o artigiani, ma GUAI a diminuire i Principeschi vitalizi di politici mangia a sbafo, NON ha previsto la Riduzione delle Tasse di chi quest'anno NON ha incassato che minimi introiti per il Lock Down, imponendo la regola della Tassa "come l'Anno Scorso" pur Sapendo che NON c'era stato eguale incasso, quindi VIOLANDO il PRINCIPIO COSTITUZIONALE che Ciascuno Deve corrispondere in Base ai propri Ricavi, e NON di Regole Fasulle e Cieche di fronte alle Calamità dimostrate. Governo Ignorante = Governo Ingiusto!

libertyfighter2

Mer, 22/07/2020 - 14:24

L'obbiettivo è fregarci, dai su.. Mi meravigliano sempre più certi titoli ingenui.

Kucio

Mer, 22/07/2020 - 14:26

Siamo catalogati come Spaghetti, mamma e Tricolore, pensavate che ci davano soldi senza porre altre condizioni? Quando portiamo a Casa un risultato e lodevole, ma diciamo anche i compromessi a cui siamo magari davanti un caffè al buffet scesi...

Raffaello13

Mer, 22/07/2020 - 14:27

Invece di preoccuparsi di riformare le aliquote esose e basate su parametri illeggittimi costituzionalmente, si pensa di prelevare tasse senza nemmeno lasciare la possibilità di controllo di errori e senza poter opporre qualsiasi ragione di forza maggiore in caso di avversità. I tempi dello Sceriffo di Nottingham sono tornati, col governo Chavista, nemico degli Imprenditori e rapace statalista.

moichiodi

Mer, 22/07/2020 - 14:32

Finalmente qualcosa si muove ..... in effetti tutti coloro che hanno redditi da lavoro pagano le tasse mensilmente. Mentre le partite iva erano soggette a tenere complicate contabilità con aggravio di spese gestionali.

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 22/07/2020 - 14:37

A me sembra una grande idiozia.

cir

Mer, 22/07/2020 - 14:37

non vedo perche' la gente si stupisce di questa eventuale forma di pagamento delle tasse. Operai , impiegati , salariati le tasse le pagano addirittura prima che finiscano sul conto corrente ...

Oraculus

Mer, 22/07/2020 - 14:38

Povera Italia e...poveri italiani , la sequela di minacce hanno un solo risultato...dissuadere le iniziative private...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 22/07/2020 - 14:39

ANDARE VIA DALL'ITALIA RICHIEDERE NUOVA CITTADINANZA, CANADA, AUSTRALIA, UNGHERIA, REPUBBLICA CECA, PORTOGALLO. CHE RESTINO IN ITALIA I CLANDESTINI, LAVORATORI STATALI MAGARI IN SMART WORKING E QUALCHE PENSIONATO SFIGATO. LASCIATE MAX 4500 EURO IN BANCA PER EVITARE I BOLLI STATALI E SOPRATUTTO SE RIMANETE COMPRATE USATO TRA DI VOI EVITANDO SCONTRINI E FATTURE. LO STATO E' DIVENTATO UN MOSTRO CHE UCCIDE I PROPRI CITTADINI

yorkshire22

Mer, 22/07/2020 - 14:47

Ernesto Maria Ruffini, avvocato già diretto re di Equitalia. Uno che di dichiarazioni dei redditi non capisce nulla, ma propone una cosa oscena, cioè tassare una persona senza conoscere quanto guadagnerà in un anno. Poi se uno va in credito, gli verrà restituito dopo anni il mal tolto. Mi meraviglio del tono stupido dell'articolista, un altro che non sa di cosa sta parlando. Avrei capito sul Fatto Quotidiano, mi meraviglio sul Giornale.

Ritratto di bismark22

bismark22

Mer, 22/07/2020 - 15:04

In questo modo in pratica si trasformano le imposte dirette sul reddito in indirette. I professionisti che potranno, avvocati medici ingegneri architetti..., ragioneranno sul netto e scaricheranno sui clienti in modo meccanico gli importi delle loro tasse. Una specie di seconda IVA a carico dei clienti. Che se sono privati si beccano una bella batosta.

graffio2018

Mer, 22/07/2020 - 15:07

CIR... operai, impiegati e salariati le tasse le pagano mensilmente e possono anche permettersi di stare a casa malari, tanto lo stipendio ce l'hanno lo stesso... se una p.iva è malata non lavora e non mangia, e se le porti via ogni mese le riserve dal c/c cosa fa? i dipendenti hanno anche delle belle ferie pagate... una bella 13ma e magari 14ma per passarsi il natale... una bella liquidazione quando vanno in pensione.. tutte cose che le p.iva se le sognano!!!!!

lorenzovan

Mer, 22/07/2020 - 15:57

dragon Lord..il portogallo non te lo ponsiglio..i nostalgici li bloccano alla frontiera e li mettono in quarentena..a pane e acqua...lolololo

Ritratto di adl

adl

Mer, 22/07/2020 - 16:00

Il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, in particolare, ha dichiarato: "L’avvocato Ruffini delinea uno scenario di profonda trasformazione del nostro sistema fiscale, sospinta dall’innovazione tecnologica. Bisogna approfondirlo e discuterne con attenzione". ...... Non UNA SOLA LIRA DA ORA IN POI ALLA COLFCOMMERCIO dell'Agenzia delle Entrate.

paolo b

Mer, 22/07/2020 - 16:14

quasi tutti gli autonomi partite iva commercianti lavorano utilizzando i fidi bancari, basta un disguido un insoluto ecc. che nel conto non ci sono i fondi....che si fa? si viene segnalati come cattivi pagatori alla centrale rischi ? o si portano i libri in tribunale ?......forse questi geni dovranno preoccuparsi, PRIMA, di chi dovrà essere assistito perché non riuscirà più a lavorare !!!!!!!

gbgiangi

Mer, 22/07/2020 - 16:17

Ormai sono dappertutto anche dentro gli armadi, la Russia di una volta era patria libera in confronto , per fortuna dopo 185 anni di attività chiudo tutto e mando a ....... tutti i grandi politici Italiani. Ciao Ciao Ciao

cgf

Mer, 22/07/2020 - 16:27

noto che qualcuno non si è mai trovato di fronte al dilemma: pago le tasse o gli stipendi? quella fornitura milionaria fatta alla PA è già sei mesi di ritardo senza sia stato contestato nulla. PAGO GLI STIPENDI!! poi per le tasse al max pago la mora.

cir

Mer, 22/07/2020 - 16:57

graffio2018 Mer, 22/07/2020 - 15:07 ; non dire cavolate . si chiama stipendio differito.il costo orario , ovvero la fatturazione della manodopera si aggira dalle 30 euro in su.ma l'operaio ne riceve al massimo 12 euro.T' ha capi testina ??

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 22/07/2020 - 17:27

e quindi? dove sarebbe la ventilata e sospirata semplificazione? i commercialisti dovremo pagarli lo stesso..le carte saranno anche di piu'..le incombenze anche,visto che si parla di mensilita'..e quindi??

cgf

Mer, 22/07/2020 - 17:45

vorrei tanto trovare degl'operai che costino 12 euro l'ora contributi/assicurazione comprese.

graffio2018

Mer, 22/07/2020 - 18:08

cir, testina cara.. mi spieghi cosa c'entra la tua risposta con il fatto che i dipendenti hanno la malattia pagata, le feri pagate, la 13ma, la liquidazione ecc ??? se vuoi fare un confronto di tassazione, l p.iva tra aliquote e adempimenti burocratici che sono un costo fisso ineliminabile (programmi di privacy ecc) lasciano un 80% allo stato

cir

Mer, 22/07/2020 - 18:22

graffio2018 Mer, 22/07/2020 - 18:08 :te lo spiego ed imparalo una volta per tutte. la malattia non e' pagata dal datore di lavoro se non nei primi tre giorni .le ferie sono stabilite da contratto come la tredicesima , e' un emolumento dato ad agosto e a fine anno , come la liquidazione a fine rapporto di lavoro.Ma in ogni caso sono soldi che lui ha prodotto e ricevuti in modo differenziato .Hai altre domande ??

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 22/07/2020 - 18:50

,,,azzz proprio dai piccoli che ,grazie a voi hanno l'acqua alla gola!!avvocà,ma mi faccia il piacere!!!!!

graffio2018

Mer, 22/07/2020 - 19:14

Anche i guadagni delle partite IVA sono soldi da loro prodotti, con la differenza che sono tassati al 80% senza nessuna tutela e sicurezza di uno stipendio a fine mese come invece i dipendenti. Quindi? e comunque evita questo tono da maestrino saccente che non è il caso

cir

Gio, 23/07/2020 - 10:35

graffio2018 Mer, 22/07/2020 - 19:14 : a ri-coglio : i guadagni spurgati dei costi di produzione per le imprese , p. IVA ecc... sono a pari entita' identiche a quelle dei dipendenti, con le aliquote scaglionate FINO a 15 mila euro :x da 15mila fino a 26mila : da 26 mila fino a 34 mila Y..Ma c'e' la differenza che per produrre 30 mila euro annuo di IMPONIBILE , il titolare di azienda scarica tutto quello che e' immaginabile e va anche oltre...il dipendente che ha 30mila euro di imponibile , se per esempio tutte le mattine , prende il treno , la macchina, o il pulman per fare giornalmente TORINO _MILANO , tanto per fare un esempio verificabile ogni mattina alla stazione o ai caselli , spende medialmente 18 euro di viaggio al giorno, ovvero 6 mila euro all' anno . spesa per produzione del proprio reddito , e di quello altrui che non gli viene riconosciuta come spesa . ?T'ha capi' testina ?? e ore basta con lezioni gratuite ad uno come te.