Salvatore Ligresti torna in libertà. Obbligo di firma per l'imprenditore

Revocati i domiciliari anche per Fausto Marchionni e Antonio Talarico, ex amministratore delegato ed ex vice presidente di Fondiaria-Sai

Salvatore Ligresti torna in libertà. Obbligo di firma per l'imprenditore

La quarta sezione penale del tribunale di Torino ha deciso di revocare i domiciliari a Salvatore Ligresti, accusato di falso in bilancio e aggiotaggio nell'inchiesta Fonsai. L'imprenditore tornerà libero, con il solo obbligo di firma.

Lo scorso venerdì il tribunale aveva deciso lo stop ai domiciliari anche per Fausto Marchionni e Antonio Talarico, ex amministratore delegato ed ex vice presidente di Fondiaria-Sai.

Salvatore Ligresti era finito ai domiciliari lo scorso 17 luglio quando erano scattate le manette anche per le figlie Jonella e Giulia.

Il 4 dicembre è iniziato a Torino il processo sull'inchiesta Fonsai, in cui è imputato anche un altro ex ad, Emanuele Erbetta. Quest'ultimo è ancora ai domiciliari.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti