Il taglio dei tassi della Fed non rassicura i mercati. Male Wall Street

Le Borse europee aprono a picco, nonostante le mosse a sorpresa della Fed e dopo che i mercati hanno sperimentato la più selvaggia e turbolente settimana dal 2008. Male anche quelle asiatiche

La settimana parte malissimo per i mercati finanziari. La mossa a sorpresa della Federal Reserve (che ha tagliato i tassi di un punto portandoli quasi a zero) e l'azione coordinata delle principali banche centrali mondiali non riescono a rassicurare le Borse, sempre più preoccupate dagli effetti della pandemia di coronavirus su economia e imprese. Dopo il tracollo della mattinata migliorano le Borse europee: Francoforte perde il 3,10%, il Dax di Francoforte cede il 3,27%, Parigi il 4,04%. Londra perde il 3,68% mentre Milano lascia sul terreno il 3,33%. Wall Street sempre negativa, ma frena: il Dow Jones segna il -6,40%

Chiusura in netto calo per i principali listini asiatici. A Shanghai l'indice Composite cede il 3,4% a 2.789,25 punti, mentre a Shenzhen il Component arretra del 5,34%. Chiusura in netto ribasso per la Borsa di Tokyo: l'indice Nikkei cede il 2,46%.

La situazione a Piazza Affari

Il Ftse Mib, che era arrivato a perdere l'11%, è rientrato fino a -3,33%. Diversi titoli in positivo, fra cui spiccano i rialzi di Ferragamo (+6%), Fineco (+4%) e Juventus (+4%); cercano di rientrare anche le banche, che però sono ancora pesanti, così come Fca fra gli industriali.

Wall Street in apnea

Wall Street tracolla in apertura, dopo le mosse a sorpresa della Fed e dopo la discesa a ruota libera dei listini europei. Il Dow Jones scende del 9,7% a 20.935 punti, lo S& P va giù dell'8,14% a 2.490n punti e il Nasdaq perde il 6,12% a 7.392 punti. Gli indici di Wall Street sono stati temporaneamente sospesi. Il taglio dei tassi della Fed ieri è stato definito "una notizia fenomenale" dal presidente Donald Trump, che aveva fatto fortissime pressioni sul governatore Jerome Powell affinché diminuisse il costo del denaro. La mossa, tra l'altro, era attesa ed è stata coordinata con Bce, Banca d'Inghilterra, Banca del Giappone, Banca del Canada e Banca nazionale svizzera. I mercati però hanno reagito considerandola una mossa scontata e si aspettano, come "buona notizia", un rallentamento nel numero dei morti e dei contagi a livello globale.

Borse del Golfo a picco

Tracollano le Borse del Golgo per il crollo del prezzo del petrolio, affondato dalla guerra tra Arabia saudita e Russia e dall'impatto della pandemia. L'indice saudita Tadawul arretra del 3,3% nonostante i 13,3 miliardi di dollari di stimoli annunciati dal Regno saudita. I listini di Abu Dhabi e Dubai perdono rispettivamente il 7,8% e il 6,2%, mentre la Borsa del Kuwait lascia sul terreno il 5%, dopo che la banca centrale ha tagliato i tassi dell'1% Cala dell'1,4% il listino del Bahrain. In controtendenza il Qatar, che avanza dell'1,5%, dopo che il governo ha annunciato stimoli per 23 miliardi di dolari e aiuti alla Borsa per 2,7 miliardi

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ginobernard

Lun, 16/03/2020 - 11:19

sai che cosa fa mezzo punto in un clima di panico e di blocco della economia come questo ... la gente ormai consuma solo più generi di prima necessità ... è come una guerra a tutti gli effetti solo che la bomba te la respiri ... è subdola e creata dall uomo non dagli animali Il virus dicono è stato ibridizzato con altro forse HIV

jenab

Lun, 16/03/2020 - 11:34

per fortuna non hanno bloccato le vendite allo scoperto, cosi gli speculatori posso farci neri senza alcun problema...

ginobernard

Lun, 16/03/2020 - 12:02

le teorie conspirative incominciano a sembrare più realistiche Siamo troppi ... consumiamo troppo ... qualcuno sta pensando ad eliminarci

Junger

Lun, 16/03/2020 - 12:27

LA strategia del panico ha come unico effetto di distruggere la nostra economia. Bisognava tenere i nervi saldi e isolare tutti i focolai epidemici ( ad esempio della provincia di Bergamo,Brescia, Lodi e Piacenza( +10000 casi) I nostri politici sono completamente privi di una visione complessa e credono solo a stupidi slogan pubblicitari del tipo " Io sto a casa"

DRAGONI

Lun, 16/03/2020 - 14:16

IL PICCO DELL'INFLUENZA QUANDO SI VERIFICHERA' CON LA COSEGUENTE E SUCCESSIVA DIMINUZIONE DEI MORTI FARA' RISALIRE LE BORSE.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 16/03/2020 - 14:41

Il valore di Grandi Gruppi ,tipo Eni, gioielli nel campo, si è dimezzato nel giro di una settimana . A fine tempesta Corona , un qualche magnate o Gruppo Industriale ,magari medio orientale o cinese, si comprerà una fetta importante di ENI per un'inezia rispetto al valore reale . Questo è un'altro aspetto della commedia/tragedia corona virus in atto .

Ilsabbatico

Lun, 16/03/2020 - 14:44

Sospendere le contrattazioni, ci vuole così tanto?

Lutamba

Lun, 16/03/2020 - 14:48

Le borsa sono scese a picco dopoil 24.2.2020 ma nessuno, ossia le autorità di controllo e i governi di tutto il mondo hanno cercato di bloccare tutte le attività ma stranamente (pur sapendo e conoscendo le conseguenze che potevano sorgere) non ha pensato minimamente di chiudere tutte le stesse in modo da evitare tutte le conseguenze negative

Ritratto di rr

rr

Lun, 16/03/2020 - 15:19

E' un piacere leggere i commenti del parco buoi... se la Borsa sale del 30% tutti contenti, se perde il 30% tutti a piagnucolare. Se non siete mentalmente in grado di sopportare le perdite comprate BOT, non azioni

nerinaneri

Lun, 16/03/2020 - 15:44

alfredido2: conertita in lire, vengono direttamente con un assegno circolare...

ginobernard

Lun, 16/03/2020 - 15:49

"LA strategia del panico ha come unico effetto di distruggere la nostra economia" e mi sa mica solo la nostra ... anche negli USA ci sono enormi problemi ... i fondi pensione investono anche in azioni Vero è che si era salito troppo ... un ritorno alla realtà brutale Quello che mi lascia sorpreso è che tutti perdono ... chi più chi meno una cosa mai vista ... vuol dire che il panico è totale insomma E poi dicono che il virus non fa paura ... ah no ?

ginobernard

Lun, 16/03/2020 - 15:52

"Se non siete mentalmente in grado di sopportare le perdite comprate BOT, non azioni" c'è una parte di investitori diciamo etici che sostiene che gli strumenti speculativi dovrebbero essere limitati soprattutto in questi momenti diciamo eccezionali. Io personalmente ammiro Buffett e lo considero un investitore eccezionale e pure etico. Altri mi sembrano piuttosto avvoltoi che svolazzando sopra un moribondo ... non un bel vedere. La borsa dovrebbe aiutare le imprese a svilupparsi e non essere un casinò

maurizio@rbbox.de

Lun, 16/03/2020 - 16:11

Solo gli americani hanno dato al mercato 5000 miliardi di DOLLARI nella scorsa settimana inkluso Weekend. Ovvero 14500 USD a testa per ogni uomo donna e bambino…. regalati alla finanza. È ORA DI FINIRLA!

maurizio@rbbox.de

Lun, 16/03/2020 - 16:18

rr - è finita la pacchia ! Margin call per tutti. Spero di blocchino i conti.

Sabino GALLO

Lun, 16/03/2020 - 16:34

Una sospensione della Borsa non sarebbe meglio?

sbrigati

Lun, 16/03/2020 - 16:35

@rr.Sembra che non capisca che se i titoli di aziende perdono di valore, queste possono essere comprate a cifre irrisorie rispetto al loro reale valore. E sappiamo benissimo chi le potrà comprare. In ogni caso è meglio essere in un parco buoi che avere il cervello all'ammasso. Se sa cosa vuol dire.

gjallahorn

Lun, 16/03/2020 - 16:40

Chiaramente Cina ha rallentato la produzione e le quarantene iniziate o in fase di conclusione, hanno modificato i consumi. Per qualche ora sabato su una nota catena di vendite online risultavano indisponibili alcuni prodotti di elettronica..panico, panico! La borsa, quella speculativa finanziaria, quella di compro etf e non so manco a cosa servono, basta che guadagno è in attesa di bottino facile, FCA non ha pezzi di ricambio provenienti dalla Cina e rallenta la produzione, le azioni delle banche che hanno concesso prestiti e finanziamenti sono in crisi di nervi. Poi adesso, comprare BOT A 96 E RIVENDERLI FRA DUE ANNI A 100, un rischio se si inensca un' inflazione a due cifre. STATE CALMI, meglio perdere il 20%, che perdere tutto! I fondi vendono e acquistano in dieci minuti, a voi occorrono almeno 5 giorni!

gjallahorn

Lun, 16/03/2020 - 16:49

ginobernard e altri: se le azioni crollano dii giorno in giorno, vuol dire che sono messe sul mercato e nessuno le compra, almeno fino all' improvviso rialzo, che corrisponde ad un acquisto speculativo di chi prevede un rialzo a breve, certamente non un investimento di lungo periodo. Sono fondi che possono acquistare e vendere in pochi minuti, non certo i piccoli risparmiatori. Acquistare i BOT adesso? L' unica certezza, che se regge lo Stato, se mantiene quello che promette, se non blocca il rimborso a data da definirsi, E' CHE A SCADENZA RIVENDI AL VALORE NOMINALE, NON GUADAGNI, PERDI SOLO QUANTO MANGIATO DALL' INFLAZIONE. ADESSO SIAMO IN RECESSIONE, MA OCCORRE VEDERE GLI SVILUPPI AD UN ANNO DELL' INFLAZIONE REALE. Adesso occorre solo stare calmi!