Economia

Telefonia mobile, il 5G sorpassa le vecchie tecnologie

Il 4G perde il primato. Cina, Usa e Medio Oriente in testa, mentre l'Europa è ancora indietro

Telefonia mobile, il 5G sorpassa le vecchie tecnologie

Il 5G alla conquista del mondo. La tecnologia che permetterà l'arrivo dell'auto che si guida da sola e anche di molti altri servizi innovativi nel secondo trimestre 2021 ha registrato 84 milioni di nuovi abbonamenti 5G, legati a un dispositivo idoneo, per un totale di 380 milioni in tutto il mondo. Lo afferma la nuova edizione del Mobility Report di Ericsson.

Secondo l'indagine, per la prima volta c'è stato il sorpasso del 5G sul 4G, che ha registrato, nello stesso periodo, 71 milioni di nuovi abbonamenti, arrivando così a un totale di 4,8 miliardi, ovvero il 59% di tutti gli abbonamenti mobili nel mondo. Diminuiscono gli abbonamenti alle sole reti 3G/Hspa (- 46 milioni) e 2G/Gsm (-52 milioni). E sono già 176 gli operatori che a livello globale hanno lanciato sul mercato servizi 5G. Tra gli altri dati registrati la crescita continua dell'utilizzo di internet da mobile. Il numero di abbonamenti di tipo mobile broadband, sempre nel secondo trimestre 2021, è aumentato di quasi 100 milioni, per un totale di circa 6,8 miliardi, con una crescita del 7% anno su anno. Come conseguenza dell'aumento degli abbonamenti alla banda larga mobile e il sempre maggiore consumo di video c'è anche un aumento del traffico dati da mobile che è cresciuto del 44% tra il secondo trimestre 2020 e il medesimo periodo del 2021, raggiungendo i 72 Exabyte (EB) al mese. La crescita trimestrale è stata invece del 9% circa.

Nel mondo la telefonia mobile grazie agli smartphone che ormai sono potenti come i pc la fa da padrone tanto che il 2021 si è chiuso con circa 8,1 miliardi di sim attive, facendo registrare un incremento degli abbonamenti alla rete mobile di 50 milioni di unità nel secondo trimestre dell'anno. Il maggior contributo trimestrale viene dalla Cina (+13 milioni), seguita da Indonesia (+5 milioni) e dagli Stati Uniti (+3 milioni). Confermando, di fatto, che il numero di sim in circolazione supera quello della popolazione umana mondiale, con un tasso di penetrazione pari al 103%. Il numero di abbonati mobili unici è, invece, pari a circa 6 miliardi. Il divario tra utenti unici e sim totali è in buona parte dovuto alla presenza di più sim per persona o di abbonamenti inattivi.

Entro fine anno si prevede di raggiungere oltre 500 milioni di abbonamenti 5G. Gli abbonamenti al nuovo standard crescono ad un ritmo di un milione al giorno. A trainare l'aumento sempre la Cina, il Nord America e i mercati del Golfo. L'Europa invece sul 5G è partita a rilento sia per numero di abbonamenti che per copertura di rete ed assegnazione delle frequenze.

Commenti