Egitto: no al velo che copre tutto il volto

L'alta Corte vieta in modo definitivo il niqab per le studentesse universitarie. Non ha nulla a che fare con la religione

No agli esami con il volto coperto. L'Alta corte egiziana ha detto no al niqab per le studentesse universitarie. Il velo islamico che lascia scoperti solo gli occhi non potrà essere indossato nemmeno nell'Egitto musulmano. La questione era esplosa lo scorso ottobre quando l'allora imam dell'università di Al Azhar aveva ordinato a una giovane allieva di togliersi il niqab perchè non aveva «nulla a che fare con la religione». Successivamente, il ministro dell'Istruzione Yustri El Gamal aveva tirato fuori da un cassetto una vecchia direttiva ministeriale del '95 per vietare nelle scuole pubbliche il niqab. E pure il Gran Muftì Ali Gomaa aveva spiegato che il niqab non solo non è un obbligo religioso ma è un capo d'abbigliamento così vistoso da essere in contrasto con l'insegnamento del Profeta. Infine, il ministro degli Affari religiosi lo aveva bandito del tutto e aveva pubblicato un libro dal titolo eloquente: Niqab: una tradizione, non un atto religioso. Ora l'Alta corte chiude il discorso. Il no è definitivo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti