La «Enzo Ferrari» diventa una scultura a tiratura limitata

Scala 1.18, realizzata con la tecnica della fusione a cera persa, la tiratura prevista è di 400 esemplari: tanti quanti il modello originale costruito dal Cavallino

Editalia (Gruppo Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato) torna sul mercato con una nuova opera d'arte dedicata alla Ferrari. L'azienda, partner di Maranello per numerosi progetti e licenziataria dal 2007 ha realizzato una scultura dedicata alla "Enzo Ferrari", prodotta nel 2002 in occasione dei 55 anni dell'azienda . La "Enzo Ferrari" è una scultura realizzata con la tecnica della fusione a cera persa in bronzo laminato palladio scala 1:18. Il cristallo del cofano è realizzato con un prezioso smalto "cattedrale" trasparente per permettere di vedere i dettagli del motore (ciascun cristallo della vettura, in smalto a caldo di colore fumé, ha richiesto un passaggio in forno di 8 ore). Tutti gli esemplari sono numerati con una incisione sulla portiera destra che ne attesta la tiratura limitata mentre le ruote sono state realizzate con tre microfusioni differenti per raggi, mozzo e copertoni, poi saldate insieme: grande attenzione anche ai dettagli dei freni a disco.
La scultura "Enzo Ferrari" è stata prodotta per l'Italia in 399 esemplari numerati e certificati (un esemplare sarà esposto presso la Galleria Ferrari di Maranello), che insieme alla numero zero raggiungono la stessa tiratura con la quale la casa del Cavallino Rampante ha realizzato l'automobile.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti