Estate più lombarda col gelato alla polenta

Un gelato al sapore di polenta, sembra quasi una contraddizione. E invece è la novità dell’estate 2010 suggerita da Coldiretti, che sposa nuovi gusti allo slogan del chilometro zero, a favore quindi dei prodotti locali, freschi e di stagione «made in Italy». E accanto alla polenta compaiono anche i gelati al mascarpone, al melone lombardo e al riso e latte, tutti presentati in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente.
L’utilizzazione di prodotti locali anche innovativi, oltre a difendere l’ambiente assicura - per la Coldiretti - una maggiore freschezza e genuinità, e con l’occasione - ghiotta, è il caso di dire - di sperimentare gusti nuovi. Si tratta anche così di raccontare la storia di un territorio e delle sue specialità attraverso un prodotto comune come il gelato molto apprezzato dai giovani e dai turisti. La Coldiretti stima che gli italiani spenderanno per i gelati quasi 2 miliardi nel 2010 con i consumi che si concentrano per oltre la metà (54%) nelle regioni del nord seguite dal mezzogiorno (28%) e dal centro Italia (18%).
Nel 2010 i gusti più gettonati restano nell’ordine il cioccolato, la nocciola, il limone, la fragola e la crema. Sul mercato ci sono oltre 600 gusti disponibili nelle oltre 36mila gelaterie artigianali presenti in Italia. Coldiretti rileva una maggiore attenzione alle materie prime con l’impiego di latte di alta qualità locale e addirittura la nascita di gelaterie adiacenti alle stalle.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti