Aereo di linea siriano costretto ad atterrare all'aeroporto di Ankara

A bordo le autorità turche hanno trovato e sequestrato componenti missilistiche

Aereo di linea siriano costretto ad atterrare all'aeroporto di Ankara

Un aereo di linea siriano in volo tra Mosca e Damasco è stato costretto ad atterrare all'aeroporto Esenboga di Ankara da alcuni caccia F16 turchi. Secondo quanto riportato dal quotidiano Hurriyet, le autorità sospettano che a bordo ci possano essere armi russe destinate alla Siria. Per evitare rappresaglie, il governo di Ankara avrebbe poi ordinato agli aerei civili turchi di non entrare nello spazio aereo siriano.

Sull’Airbus A320, le autorità turche hanno trovato e sequestrato componenti missilistiche. Inoltre, a bordo dell’aereo, in cui viaggiavano 35 persone, sono stati trovati anche sistemi di comunicazioni militari. Il jet sta ora aspettando il via libera delle autorità turche per riprendere il volo alla volta della capitale siriana.

Il ministro degli esteri turco, Ahmet Davutoglu, ha dichiarato di non ritenere che l'intercettazione del volo Mosca-Damasco possa danneggiare "significativamente" le relazioni fra Turchia e Russia.

Commenti