Attacco a Londra, la vittima era un soldato reduce dell'Afghanistan

Lee "Riggers" Rigby si era arruolato nel 2006. Lascia un figlio di due anni

Attacco a Londra, la vittima era un soldato reduce dell'Afghanistan

Per l'anagrafa britannica era Lee Rigby. I commilitoni, che lo conoscevano come una persona sorridente e un soldato valoroso, lo chiamavano semplicemente Riggers. È lui il militare vittima della follia di due killer che lo hanno trucidato a colpi di machete mercoledì, a Woolwich, nella zona sud di Londra.

Soldato del II Battaglione del reggimento reale dei fucilieri, Rigby aveva 25 anni, un figlio nato due anni fa e un curriculum militare che si apriva con l'arruolamento nel 2006. Poi Cipro e la Germania. Tra le due un turno di servizio in Afghanistan, in quel paese dove "i musulmani muoiono ogni giorno", come nel folle video in cui uno degli attentatori ha spiegato i motivi del suo gesto.

Mitragliere, tamburino cerimoniale dell'esercito, Rigby era nato a Crumpsall, sobborgo di Manchester. Una nota del ministero della Difesa londinese lo definisce un uomo "con una grande personalità", spezzata dalla follia di due cristiani convertiti a un estremismo che ieri David Cameron ha definito un tradimento della cultura delle stesse comunità musulmane inglesi.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento