Mondo

Cuba se ne frega del Papa: a nove giorni dal suo arrivo arrestate trenta dissidenti

Le donne, tutte mogli o madri di prigionieri politici, sono state arrestate mentre stavano andando a messa. Tra nove giorni arriverà sull'isola Benedetto XVI

Cuba se ne frega del Papa: a nove giorni dal suo arrivo arrestate trenta dissidenti

Tra nove giorni Benedetto XVI atterrerà sull'isola di Cuba per la sua prima visita ufficiale. Un evento storico. Ma il regime continua a stringere la morsa della repressione: la polizia ha arrestato trenta dissidenti a una marcia delle "damas in blanco", le madri e le mogli dei prigionieri politici.

Le donne sono state fermate mentre lasciavano il quartier generale delle "damas" per andare ad assistere alla messa nella vicina parrocchia. Il regime di Fidel Castro non ammorbidisce le sue posizioni neppure davanti all'arrivo del Pontefice.

Commenti