Denver, il killer era paziente psichiatrico

Alla psichiatra avrebbe inviato un quaderno con gli schizzi del suo piano sanguinario poco prima di metterlo in atto

Denver, il killer era paziente psichiatrico

James Holmes, il killer responsabile della strage di Denver, era in cura da una psichiatra specializzata in schizofrenia. Per la prima volta gli atti processuali tirano in ballo Lynn Fenton, presso cui Holmes era in cura. La difesa vorrebbe entrare in possesso di un quaderno di appunti che Holmes le avrebbe spedito prima dell'incursione nel cinema di Aurora, durante la quale ha ucciso dodici persone e ferendone 58 durante la prima del nuovo film di Batman.

Il killer avrebbe infatti inviato alla Fenton un quaderno di schizzi con i dettagli del suo piano sanguinario. Non si sa se il pacco sia arrivato in tempi utili all'università, da cui James Holmes si era ritirato da breve tempo. Sulla questione è stato finora mantenuto il più stretto riserbo.

Commenti