Golan, Damasco: "Distrutta jeep israeliana". Smentita da Tel Aviv

L'esercito siriano ha annunciato di avere colpito un veicolo militare nella zona del Golan e ucciso gli occupanti. Per Israele solo alcuni colpi a una jeep

La crisi della Siria continua a interessare anche le aree limitrofe. L'area del Golan, confine tra Siria e Israele, è di nuovo al centro dell'attenzione.

Questa volta è l'agenzia di stampa ufficiale siriana (SANA) a riportare l'attenzione sull'area smilitarizzata. Damasco ha annunciato oggi di avere distrutto nel Golan un veicolo militare israeliano con uomini a bordo. Secondo quanto dichiarato dall'esercito di Damasco, il veicolo sarebbe stato attaccato dopo che aveva superato il confine con la Siria.

Israele: jeep danneggiata

La dichiarazione dell'esercito siriano arriva a sole sei ore di distanza da quella dell'esercito israeliano (Idf), che descrive invece una situazione differente: una jeep lievemente danneggiata da proiettili, mentre era di pattuglia a Tel Fares, nell'area del Golan.

Le truppe israeliane di stanza sulle alture al confine hanno risposto ai colpi - sempre secondo l'Idf - prendendo di mira il punto da cui arrivavano i proiettili.

Come ricorda il quotidiano israeliano Haaretz, quello di oggi è il terzo incidente simile in una settimana. L'esercito di Israele ha segnalato l'accaduto all'Undof, la missione delle Nazioni Unite di stanza nell'area di confine del Golan.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento