IN ITALIADa noi eventi non impossibili ma molto meno potenti e distruttivi

I tornado sono possibili anche in Italia, dove però sono molto meno intensi e decisamente più rari di quanto non lo siano negli Stati Uniti. Le zone nelle quali la loro formazione è più frequente sono le zone costiere e, soprattutto,la Pianura Padana. «In queste zone possono formarsi sistemi connettivi che in particolari condizioni possono dare origine a dei tornado», osserva Massimiliano Pasqui, dell'Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ibimet-Cnr). «I meccanismi che li generano sono gli stessi che agiscono ovunque, la differenza - spiega - è nell'energia». Ciò che in Italia rende impossibile la formazione di violenti tornado, declassandoli a trombe d'aria, sono le caratteristiche tipiche del Mediterraneo e quelle del territorio italiano. Innanzitutto c'è la grande vicinanza fra il mare e le zone più interne del Paese: «Il Mediterraneo non è mai lontano dall'entroterra e in queste condizioni la formazione di vortici può essere facilmente disturbata dagli ostacoli, primi fra tutti i monti», rileva Alfonso Sutera, del dipartimento di Fisica dell'università Sapienza di Roma. Per questo motivo la Pianura Padana è la zona nella quale più facilmente possono formarsi le trombe d'aria. Qui le masse d'aria fredda e secca possono incontrare quelle di aria calda e umida, innescando i moti convettivi all'origine degli uragani. «Tuttavia - osserva l'esperto - non si verifica mai una situazione confrontabile a quella degli Stati Uniti».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento