Mondo

Letta: "Non lasceremo l'Afghanistan"

ll premier, in visita al contingente italiano, incontra il leader afghano: "Terminata la missione, lasceremo dei militari per formare le truppe"

Letta: "Non lasceremo l'Afghanistan"

“L’Afghanistan e gli afghani non saranno lasciati soli. L’Italia compirà il proprio lavoro per la stabilizzazione del Paese”. Ad assicurarlo al presidente afghano Hamid Karzai è il premier Enrico Letta. Che ha aggiunto: "L’Italia sosterrà le priorità stabilite dal governo di Karzai fino a fine 2014 e ho confermato al presidente Karzai il nostro impegno per l’assistenza e la formazione delle forze afghane dopo il 2014. Resta molto lavoro da svolgere, qui la posta in gioco è il futuro comune e dobbiamo restare uniti”.

Il presidente del Consiglio ha poi spiegato che "discuteremo della nostra presenza qui nel quadro della cornice multilaterale. La missione Isaf termina nel 2014, dopo la nostra presenza sarà completamente diversa, dedicata all’addestramento degli effettivi afghani. L’entità della presenza sarà discussa nel quadro bilaterale e naturalmente nel Parlamento italiano. Intendiamo rassicurare Karzai che vogliamo assicurare un futuro di progresso economico al Paese per il reciproco interesse”.

Commenti