L'ex presidente Yanukovich: "Costretto a lasciare l'Ucraina. Paese preda di giovani neofascisti"

"La Crimea deve rimanere parte dell’Ucraina, anche se con ampia autonomia". Yanukovich accusato di "omicidio di massa" dalla procura di Kiev

"La Crimea deve rimanere parte dell’Ucraina, anche se con ampia autonomia". Nella sua prima conferenza stampa da presidente deposto, Victor Yanukovich ha fornito la sua versione dei fatti accaduti in Ucraina e ha spiegato di non avere intenzione di chiedere alla Russia assistenza militare. Yanukovich ha detto di trovarsi a Rostov, e non per esempio a Mosca, solo perché in questa città ha un amico che ha acconsentito a "offrirgli rifugio".

"Non sono stato deposto, ma costretto ad abbandonare l’Ucraina a causa delle minacce", ha precisato l’ex presidente ucraino. Che poi ha aggiunto: "Voglio proseguire la lotta per il futuro dell’Ucraina, in un momento in cui il Paese è nelle mani di giovani neofascisti". La procura generale di Kiev intanto ha reso noto di aver aperto un’inchiesta nei confronti di Yanukovich, accusato di "omicidio di massa", e di voler chiederne l’estradizione alla Russia.

Per quanto riguarda la Crimea, Yanukovich ha spiegato che quanto sta accadendo è una "reazione naturale" a una "usurpazione del potere, a un colpo di stato operato da banditi", ma la Crimea deve rimanere parte integrante dell’Ucraina. "Conoscendo il carattere di Vladimir Putin, non capisco perché sia ancora in silenzio sulla situazione in Ucraina".

Le autorità della Svizzera hanno ordinato il congelamento di tutti i fondi del presidente rimosso dell'Ucraina. Il governo svizzero ha fatto sapere in una nota di aver ordinato a tutte le istituzioni finanziarie nel Paese di congelare immediatamente tutti i beni di Yanukovych e di persone a lui vicine. La decisione, precisa l'esecutivo, è stata presa in coordinamento con altri centri finanziari ed è un tentativo di "impedire qualsiasi rischio di appropriazione indebita di proprietà del governo ucraino".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 28/02/2014 - 15:40

Però, questi fascisti, che razza dura a morire. Sono settant'anni che la vulgata rossa ci propone il pericolo fascista, peraltro da allora mai avverato, e sempre ne hanno paura. Il loro slogan, guevariano, invece "Hasta la Victoria, Siempre" sempre e solo uno slogan rimane perchè la tanto agognata vittoria non gli arriva mai. Sarà mica colpa dei fascisti ?

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 28/02/2014 - 16:40

quante cazzate scrivete voi giornalisti. Dieci minuti fa Yanukovich ha parlato ai giornalisti e ha detto che lui non ha ordinato ESECUZIONI di MASSA. Le armi che sono state viste per televisione arano AMERICANE di ultima GENERAZIONE. Se la Russia mette il naso in Ukraina è un suo DOVERE. In Ukraina su QUARANTACINQUE Milioni di abitanti, TRENTA MILIONI sono RUSSI, tutta l'industra che esiste in Ukraina è Russa. La Crimea è abitata da RUSSI e TARTARI e solo i cani sono Ukraini. BOBIRONS, non capisco in quale pianeta tu abiti, ma da come scrivi sei a digiuno di molte cose. I Fascisti sono in Austria, in Germania, in America, in Italia, in Francia e in molti altri paesi, solo che non vanno in giro con la SVASTICA al braccio come quelli che hanno fatto la RIVOLUZIONE in Ukraina. Capito.

eloi

Ven, 28/02/2014 - 17:03

La Svizzera a forza di congelare i beni rubati ai vari popoli da Faruk,lo scia di Persia. Amin ecc. ha riempito le banche. Fulgido esempio di altrusmo!

Ritratto di padania

padania

Ven, 28/02/2014 - 17:41

Non si riesce a capire chi sia il peggiore se l'UE/USA o la RUSSIA Putin gli da il gas la UE darebbe i prestiti che poi non potranno pagare e diventeranno ancora più poveri schiavi del Nuovo Ordine Mondiale e Signoraggio Bancario.

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 28/02/2014 - 18:25

@ Alejob - Poveretto, mi fa pena. Lei (non tu, lo riservi ai suoi kompagni) molto "democraticamente" ammette che una larga schiera di persone in molte nazioni e continenti sono "fascisti". Beh, allora vuol dire che professano un credo condiviso da molti e pertanto rispettabile. Solo dei Komunisti ( i soli veri, attuali, deprecabili "fascisti") ipocriti possono negare la realtà. Lei seguita a farmi pena !