Dall'Ucraina accuse a Mosca: "Vogliono la 3a guerra mondiale"

Il premier ad interim di Kiev si scaglia contro Putin. E i russi giustificano l'uso di militari con la carta dell'Onu

Dall'Ucraina accuse a Mosca: "Vogliono la 3a guerra mondiale"

Continua in Ucraina l'operazione militare avviata da Kiev per rispondere alle forze filo-russe nel sud-est del Paese.

Ieri le truppe regolari sono arrivate a Sloviansk, roccaforte dei separatisti, dove si sono registrati anche alcuni morti e le forze russe hanno avviato un'esercitazione in grande stile poco oltre il confine, un avvertimento per Kiev. Oggi il premier ad interim, Arseni Iatseniuk, ha condannato duramente le azioni di Mosca, che ha accusato di volere "la terza guerra mondiale".

Dal Cremlino non è arrivato però nessun segnale di distensione e anzi l'ambasciatore russo all'Onu, Vitali Ciurkin, ha detto che l'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite prevede l'autodifesa e dà ai russi il diritto di inviare una forza di "peacekeeping", come già accadde nel 2008, per il conflitto del Caucaso.

Secondo l'agenzia russa Ria Novosti oggi si è tornati nuovamente a combattere e sarebbero in corso scontri a Kramatorsk. Qui un elicottero è esploso al momento del decollo, colpito all'aerodromo, che sarebbe circondato da uomini in armi.

Oggi il presidente americano, Barack Obama, tornerà a parlare con i leader del G7, per imporre nuove sanzioni a Mosca.

Commenti