Nuovo attentato a Volgograd Esplosione su un filobus: almeno 14 morti e 41 feriti

Dopo l'attacco di ieri alla stazione, questa mattina una nuova bomba ha colpito la città al sud della Russia. La strage a un mese dalle Olimpiadi invernali di Sochi

Dopo quello di ieri alla stazione, costato la vita ad almeno 18 persone, nuovo attentato a Volgograd, nel sud della Russia: stamattina (alle 8,23 ora locale) un’esplosione a bordo di un filobus ha causato almeno 14 morti e 41 feriti, tra cui un bimbo in coma.

Il bilancio preliminare è stato confermato ai media dal portavoce del comitato d’inchiesta russo Vladimir Markine e dal ministero dell’Interno. "Un’inchiesta è stata aperta per attentato terroristico e traffico d’armi", ha detto ai media russi Markine. Secondo gli investigatori, anche l'esplosione di oggi è stata opera di un kamikaze che ha usato 4 chili di dinamite e una bomba simile a quella deflagrata ieri in stazione.

A poco più di un mese dalle Olimpiadi invernali che si terrano a Sochi dal 7 febbraio, è allarme sicurezza in Russia. Il presidente Vladimir Putin ha ordinato un nuovo rafforzamento delle misure antiterroristiche in tutto il Paese. Già ieri c’era stato un innalzamento del livello di allerta. Per il ministro degli Esteri russo, gli attentati di Volgograd sono "tentativi da parte dei terroristi di aprire un fronte interno", ma noi "non arretreremo" dalla lotta al terrorismo.

Sarebbe stato identificato, intanto, il responsabile dell'attentato di ieri. Si tratterebbe di un uomo (e non di una donna come riferito in un primo momento), Pavel Pechenkin, come afferma da una fonte della sicurezza all’agenzia Interfax. Nato a Volzhsk, nella repubblica dei Mari, nel centro della Russia, nella primavera del 2012 il terrorista si è unito ai militanti del Daghestan dopo essersi convertito all’islam e aver cambiato nome in Ansar ar-Rusi.

Commenti

basta_balle_sul...

Lun, 30/12/2013 - 09:17

complimenti a chi foraggia questi terroristi e mi riferisco ai soliti noti(arabia saudita , qatar e NATO) chissà quante persone che abboccano ai media anti-putin come saranno felici!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 30/12/2013 - 10:13

La risposta russa a questi criminali tentativi di destabilizzazione (come in Siria e Ucraina, che sappiamo molto bene venire da New York e Tel Aviv) dovrà essere durissima.

niklaus

Lun, 30/12/2013 - 10:47

Questo e' un campione di quella che sara' la guerra dell'Islam contro la nostra civilta'. Distruggeranno tutto, anche se stessi, purche' sia la bandiera del profeta ad issarsi finalmente sulle nostre rovine.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 30/12/2013 - 11:00

Indipendentemente dalla discussa e discutibile dietrologia del caso (2 pareri contrastanti nei primi due post) l'unico inconfutabile dato è che dietro ad ogni attentato c'è un seguace del profeta berciante "Allah u akbar!" Con buona pace dell'amico Raoul, non risulta, a me agnostico, che simili nefandezze e fanatismi appartengano al moderno patrimonio ideologico di alcun altro movimento religioso. Parlare, a questo punto, di un fantomatico Islam moderato, supera, in comicità, il miglior repertorio cinematografico Fantozziano.

LUCIO DECIO

Lun, 30/12/2013 - 11:17

spero che ora si riesca a capire che l'islam e' una massa di farabutti delinquenti ,e non venite a rompere i coglioni con l'islam moderato,e con azioni patriottiche,spero che Putin ,che i coglioni li ha li bruci vivi tutti questi non meritano altro ,alla faccia dell'integrazione di cui parlano la boldricca e l'oranga

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 30/12/2013 - 11:23

E il messaggio di pace dell'islam. Con questi esiste un solo metodo, repressione dura e feroce. Da noi ce lì mandano con i barconi e li chiamano migranti.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 30/12/2013 - 11:24

Memphis35, non mi pare nessuno neghi che l'islam ospita elementi estremisti e spietati. Qui però si parla dei mandanti, dei sobillatori, dei finanziatori. Gente anche peggiore.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 30/12/2013 - 11:41

La Russia ha in effetti un problema nella sua multietnicità. All'epoca, Stalin usò la circostanza per imporsi: proprio nel Caucaso mise gli uni contro gli altri i vari popoli (da allora si scannano ancora oggi...). Solo che Stalin era un criminale e il suo obiettivo era instaurare un regno di terrore. Oggi sono i nemici esterni della Russia a sfruttare le linee di frattura etnico-culturale in Russia. E' una vera guerra contro la Russia. La Russia deve rispondere.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 30/12/2013 - 11:43

Gli americani non devono scherzare col fuoco, potrebbero servirgli pan per focaccia. E' fin troppo facile organizzare l'omicidio seriale di qualche nero, ispanico o bianco negli USA per scatenare le mai sopite tensioni razziali. Gli USA sono una società multietnica e quindi fragilissima.

basta_balle_sul...

Lun, 30/12/2013 - 12:09

la cosa che mi fa schifo è che l italia sta nella NATO e indirettamente con i soldi delle nostre tasse foraggiamo questi terroristi infami, già nelle prime di campagne di cecenia furono trovate prove di aiuti ai fondamentalisti!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 30/12/2013 - 12:13

Il mondo occidentale, così come tutto il resto del mondo non islamico, è da decenni che per convenienze economiche, esortazioni alla "fratellanza" e all' "accoglienza" a senso unico (in primis Vaticano e Chiesa Cattolica), incapacità ideologica a fronteggiare una vera e propria guerra dichiarata, ecc... si sta predisponendo ad essere invaso e soggiogato dalla più virale, violenta, terroristica e integralista associazione eversiva mascherata con l'ideologia religiosa che la storia umana abbia mai dovuto patire. Ma cosa serve ancora per capire che con questi pazzi non esiste possibilità né di dialogo né di convivenza? L'integralismo islamico è dietro a praticamente tutte le guerre, le stragi, le destabilizzazioni di decine di stati, il vero e proprio olocausto che i cristiani stanno subendo in ogni parte del mondo e ancora c'è qualcuno che osa spendere parole che cominciano col solito "si però...". Dove non hanno altri sistemi più subdoli per preparare e attuare l'invasione prima della macellazione, questi esseri immondi e acefali compiono stragi di innocenti persone "a caso" con l'unico scopo di creare il terrore, il caos, il terreno fertile dove le loro cellule possano arruolare/convertire nuovi adepti per la loro guerra che è tutto meno che "santa", ma piuttosto ispirata a ogni possibile forza del male. Da noi glielo stiamo rendendo facile in modo che dovrebbe essere definito ridicolo se non fosse, per noi, tragico. Sbarcano ogni notte a centinaia dove gli "uteri" a cui si riferiva XXXX nel 19XX sono mischiati a terroristi addestrati e pronti ad entrare in devastante azione a comando. Ringraziamo Letta, Boldrini e compagni del "regalo" Kyenge, ringraziamo i mesaggi ai "cari fratelli musulmani" di Papa Francesco uniti alle esortazioni ad accogliere-accogliere-accogliere senza dimenticare di puntare il dito su noi Italiani perché i naufraghi di Lampedusa (secondo il Vaticano e i "diversamente complici dell'invasione") sono colpa nostra e provocati da noi. Ringraziamo le centinaia di onlus che su questa invasione speculano e si arricchiscono, ringraziamo un'Europa che sa solo condannarci e puntere il dito ma si guarda bene dallo schierarsi con noi per arginare i prodromi del nostro pianificato annientamento. In tutta questa idiozia distribuita, meno male che esistono ancora governi "con le palle" e uomini come Putin che, sono sicuro, risponderà in modo micidiale e senza tante storia a questo ennesimo attacco del terrore. Quando potremo avere anche noi qualcuno di almeno simile che non abbia paura di fronteggiare questa minaccia tremenda, che metta sull'attenti quegli animali di indiani che hanno sequestrato i nostri Marò e che ci porti fuori da questo Euro/Marco che ci sta uccidendo?

Ritratto di Geppa

Geppa

Lun, 30/12/2013 - 12:20

Islam...Cecenia, gente disposta a tutto e che ha nulla da perdere con rancori fortissimi. Di cosa parlate? state buoni.

niklaus

Lun, 30/12/2013 - 12:22

@Ausonio: Il Caucaso ha rappresentato la testa di ponte della conquista islamica degli stati cristiani bizantini inclusa l'Armenia e la Georgia. La guerra contro i khanati islamici era iniziata gia' al tempo degli Zar, ma mai vinta dalla Russia. E' vero che spesso questi conflitti furono e sono oggi fomentati in chiave anti-russa, ma ci si sta accorgendo che il traguardo dell'Islam e' di attenagliare l'Europa dal sud. Dove sta la regia e il finanziamento di questa guerra? Ormai e' chiaro: nell'Arabia Saudita, l'alleata di comodo degli USA e rifornita di petroldollari anche da noi.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 30/12/2013 - 12:24

Speriamo che Putin s'incazzi sul serio! Se non gliela fanno i russi la guerra all'islam, non saremo certo noi imbelli occidentali, ormai del tutto invasi e conquistati da loro. Adesso l'iran può anche fare la sua bomba atomica alla luce del sole, con la paterna benedizione di quell'irresponsabile che sta alla casa bianca e di tutti i governi europei. Mi dispiace solo per i nostri figli e nipoti, che saranno costretti a portare il velo fra non molto.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 30/12/2013 - 12:31

Intanto oggi la polizia della Cina ha fatto fuori otto islamici nello Xijiang.... giusto per far capire il messaggio. Certamente le rivendicazioni degli Uiguri non sono prive di fondamento ma se la loro lotta passerà per attentati come quello a Pechino..sanno cosa li aspetta.

simone64

Lun, 30/12/2013 - 12:34

States e Israele fate il Vostro dovere. Russia,Cina e Islam cancro del mondo

fabiou

Lun, 30/12/2013 - 12:54

dietro i terroristi islamici ci sono gli occidentalissimi uomini del Bilderberg. leggete maurizio blondet o le dichiarazioni del giudice Ferdinando Imposimanto

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 30/12/2013 - 13:46

Se non sbaglio si tratta di islamici ?.......e sempre islamici sono quelli che affollano le nostre galere, quelli che in attesa di espulsione visto che non vogliono farsi riconoscere, affollano i CE, e cialtroni sono qui sciacalli sinistri che vogliono imporre a gli italiani un dialogo con l'islam moderato....., si noti, i messaggi sono rivolti verso gli italiani e mai verso quei personaggi provenienti al di la del Mediterraneo, in breve è, chi subisce l'invasione di questi personaggi che si deve adattare a loro. Ma tornando a quanto è successo Volvograd, potrebbe succedere benissimo anche da noi, quelli erano dei mussulmani kamikaze, e quelli che i buffoni di una sinistra buonista e cialtrona ci vogliono rifilare come un islam MODERATO, ma che kazzo significa......CHE SE NON MI FANNO SALTARE SU UN AUTOBUS LO DEVO A LORO MODERAZIONE ????

Ritratto di nutella59

nutella59

Lun, 30/12/2013 - 14:48

Questo articolo è TIPICO dei media italiani: NON APPARE se non en passant la matrice islamica dell’assassino, come se si trattasse di un fanatico Giapponese che urla Banzai! e non di una che urla “allah hu-akhbar”!!! La cosa PAZZESCA è che la maggior parte dei media italiani in genere non riescono a dar del pane al pane quando si tratta di attentatori islamici, tuttavia si prodigano in giustificazionismi disgustosi… Il TgCom24 alle 10:45 si prodigava a raccontarci non delle vittime, ma delle vedove nere assassine come se fossero loro le vittime: "isolate nella loro società in quanto donne non sposate”. Come se ci fosse da compatirle, poverine e magari da perdonarle (per quello aspettiamo la prossima uscita dal Vaticano… L’ideologia che supporta il tutto non viene mai menzionata. Il problema dell'Islam e della sua ideologia suprematista e infedelicida non è mai affrontato nei media in un'Italia che si sta suicidando col veleno del politicamente corretto. Siamo di fronte a una minaccia mortale che si chiama Islam. L'Islam è un movimento politico-religioso totalitario e liberticida fondato sul Jihad, con molti punti in comune col nazismo (come Churchill scriveva oltre mezzo secolo fa). Uno dei suoi fondamenti è "territori in cambio di pace": cioè se i non musulmani vogliono vivere in pace devono cedere la sovranità territoriale ai musulmani e in quel caso potranno continuare a sopravvivere come dhimmi, sebbene alla mercé dei musulmani, umiliati, discriminati e sottomessi alla Sharia, cioè quasi senza diritti civili. Lo scopo dell'Islam è sottomettere i non musulmani [Islam in Arabo vuol dire sottomissione, NON VUOL DIRE PACE!], imporre la legge islamica e la dhimmitudine in tutto il mondo, attraverso la conquista degli stati con mezzi occulti ed elettorali ove possibile, per mezzo del terrorismo ove necessario, spesso con una combinazione dei due metodi. Ci sono centinaia di milioni di praticanti e credenti dell'Islam, cosí come c'erano decine di milioni di credenti e praticanti del nazional socialismo. Cercano di tranquillizzarvi dicendovi che l'Islam è solo una religione, intesa in senso occidentale, cioè cristiano; il che è una menzogna, trattandosi di un sistema totalizzante, ma soprattutto intollerante e totalitario, in cui gli elementi giuridici, politici e di culto sono inseparabili. Per abbindolare il pubblico occidentale parlano di un'utopica "età d'oro" andalusa di fioritura e crescita, in cui - sostengono loro - l'Islam avrebbe coabitato pacificamente con Cristianesimo ed Ebraismo; tale asserzione, tuttavia, non ha una base storica ma solo propagandistica e ideologica [vedi, fra gli altri, il libro: Eurabia, di Bat Yeor, che ha raccolto fonti a iosa].

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 30/12/2013 - 15:31

La Russia attuale adesso combatte il terrorismo islamico e lo avversa ma prima della caduta del muro di Berlino si facevano in quattro per sostenere l'islam contro Israele e gli USA. Assurdamente, oggi le parti sono invertite. Sono gli USA che sostengono i teroristi islamici facendo di tutto e di più per metterli al potere. Solo Israele è rimasta sulla difensiva, perchè attaccata e minacciata di continua aggressione dall'islam. Gli USA sono finiti in una specie di Sindrome di Stoccolma dopo l11 Settembre 2001, eleggendo addirittura un islamico, con un nome molto simile al capo dei terroristi, come loro Presidente! Spero che Obama venga rimpiazzato al più presto con qualcuno che combatta l'islam senza se e senza ma e che si alleino con la Russia e perfino con la Cina a questo scopo. Come dimostrano questi due attentati, l'islam è tuttora in perfetta efficienza in tutto il Mondo. Continuare a sotto stimare il fenomeno, da sempre esistito e rimasto per qualche tempo a covare sotto le ceneri, sarebbe solo che da folli. Sono un pericolo mondiale e noi italiani faremmo bene a prendere dei provvedimenti invece che continuare ad acogliere questa gente che sornionamente si mostra pacifica, per il momento ma pronta a fare la sua parte, anche da noi, quando ne saranno in grado.

basta_balle_sul...

Lun, 30/12/2013 - 15:45

@stock47 gli USA non si alleeranno mai con la russia non l hanno fatto i democratici non lo faranno i repubblicani che già in campagna elettorale proponevano di attaccare la russia, rileggiti le dichiarazioni di romney!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 30/12/2013 - 16:07

«Posso darle la garanzia di proteggere le Olimpiadi Invernali di Sochi sul Mar Nero. I gruppi ceceni che minacciano la sicurezza dei giochi sono controllati da noi...»: così parlò il principe Bandar bin Sultan, capo dei servizi sauditi, nel suo colloquio con Putin nell’estate scorsa.

mila

Lun, 30/12/2013 - 18:11

Il principe Saudita bin Sultan (come in questo giustamente dice Ausonio) aveva offerto a Putin la "protezione" dei giochi di Soci, riconoscendo quindi che i terroristi caucasici dipendono in gran parte da loro. Ma Putin rifiuto' lo scambio, cioe' rifiuto' di abbandonare la Siria; dicono che l'avra' fatto anche per motivi geopolitici, pero' l'abisso tra il suo comportamento e quello dei capi attuali del cosiddetto Occidente si allarga sempre di piu'.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 30/12/2013 - 18:43

basta_balle_sul..., ti sbagli, c'era già un accordo di massima tra USA, Russia e Cina contro il terrorismo islamico. Forse lo ignori ma nell'ex Unione Sovietica la popolazione era ed è composta al 40% da islamici, mentre in Cina, in una regione confinante con il medio oriente, hanno un popolo d'islamici che hanno iniziato a creare casini. Il guaio è che l'avvento di Obama l'islamico, ad essere Presidente USA, ha bloccato tutto quanto.

stefano60

Lun, 30/12/2013 - 21:12

@simone64 Mi sembri confuso:non ti hanno spiegato che gli Stati Uniti hanno come alleato fedelissimo l'Arabia Saudita,finanziatrice del terrorismo islamico? O che i tuoi amati USA hanno creato un narco stato come il Kossovo,controllato da terroristi islamici? Non sospendere piu' i medicinali: ti fai del male.

mila

Mar, 31/12/2013 - 06:10

Il principe Saudita bin Sultan (come in questo giustamente dice Ausonio) aveva offerto a Putin la "protezione" dei giochi di Soci, riconoscendo quindi che i terroristi caucasici dipendono in gran parte da loro. Ma Putin rifiuto' lo scambio, cioe' rifiuto' di abbandonare la Siria; dicono che l'avra' fatto anche per motivi geopolitici, pero' l'abisso tra il suo comportamento e quello dei capi attuali del cosiddetto Occidente e' sempre piu' profondo.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mar, 31/12/2013 - 10:38

C'e' il cancro da estirpar ...dell'Arabia e del Qatar.Paesi tribali...con usanze medievali...Con la grana sterminata e mal guadagnata....se non per star seduti.. col culo sul petrolio in attesa che si gonfi il portafoglio, pensan di decidere la sorte di popolazioni con le loro manipolazioni.La dura risposta va in quella direzione...per distrugger la maledizione.Obama invece se ne sta...cuccio cuccio..nel suo guscio..godendosi dei terroristi il suo inciuccio.

Raoul Pontalti

Mar, 31/12/2013 - 10:52

Che bel poker di fini islamologi, nonché esperti geopolitici, di storia delle religioni e di storia dell'Oriente e dell'Asia Centrale: il saturato da oppiacei, il falso bracco vero cane da lecca, l'infantile mangiatrice di nutella e la verga del morto che parla. Sono solo islamici i terroristi dicono questi eperti dalla memoria corta e infatti i cattolicissimi militanti baschi dell'ETA usavano bombe islamiche pwer far saltare veicoli della Guardia Civil e per abbattere poliziotti usavano proiettili islamici e così i cattolicissimi militanti irlandesi dell'IRA impiegavano contro l'esercito britannico degli speciali esplosivi islamici, e gli anarchici, le Brigate Rosse, la banda Baader-Meinhof e compagnia cantante inneggiando all'islam disegnavano falci e martelli e mettevano bombe e sparavano con il mitra. Sull'islam (dai bananas identificato con gli Arabi quando le etnie semitiche e arabofone sono minoritarie nell'islam) unito contro l'occidente: ma con chi stanno Arabia Saudita e Qatar e Giordania e Kuwait ed Emirati Arabi Uniti e Oman ed Egitto? E le divisioni tra le varie confessioni islamiche che portavano ad esempio i Tajiki (ossia i parlanti persiano all'infuori dell'Iran) di rito sunnita ad imbarcarsi in più lunghi e perigliosi viaggi attraversando le terre cristiane zariste per il pellegrinaggio alla Mecca pur di evitare le aborrite terre sciite della Persia per tacere dei vari nazionalismi (Turchi contro Arabi e contro Persiani, questi ultimi contro Arabi e Pakistani, etc.)? Ogni tanto qualcuno chiede anacronistiche riedizioni delle crociate, dimenticando che nelle crociate i cristianissimi partecipanti uccisero più cristiani che musulmani tra i Balcani, l'Anatolia, la Siria, il Libano e la Terra Santa e soprattutto che rimasero uccisi più cristiani da altri cristiani che dai musulmani. Tornando all'epoca contemporanea: era Obama il Presidente che tra gli anni 70 e 80 del secolo scorso foraggiò anche i Talebani contro l'occupazione sovietica dell'Afghanistan? E quello che mise al potere i Talebani e mise l'alt all'Iran che i Talebani li voleva spazzare via a seguito della strage al consolato iraniano di Mazar-i-Sharif? Sulla questione dell'URSS che sosteneva paesi islamici contro Israele: chiaro sintoma di incultura storica: fino alla crisi di Suez l'URSS e non gli USA, sosteneva Israele e il sostegno ai paesi arabi era legato alla loro laicità: Siria e Iraq entrambi retti da partiti Baath (la Siria tuttora...) e l'Egitto di Nasser. Gli attentati di Volgograd hanno origine nel separatismo ceceno che si ammanta di motivazioni religiose inesistenti e su cui speculano gli estremisti islamici foraggiati da CIA, Mossad, ma anche SIS britannici, ISI pakistano, DGSE francese.

simone64

Mar, 31/12/2013 - 11:01

@stefano60 - e fanno benissimo...tu piuttosto, non prenderne troppi di medicinali stasera