Mondo

San Francisco, bimbo malato di leucemia "Batman" per un giorno

Grazie alla mobilitazione di tutta la città, un'associazione è riuscita a esaudire il desiderio di un bimbo di cinque anni: per un giorno difendere i suoi concittadini

Miles Scott, il bambino di cinque anni malato di leucemia
Miles Scott, il bambino di cinque anni malato di leucemia

Malato di leucemia da quanto aveva soltanto diciotto mesi, Miles Scott, un bimbo di cinque anni di San Francisco, è riuscito a esaudire - almeno per un giorno - il suo desiderio di essere un supereroe e dare una mano alla sua città contro i cattivi di turno.

A rendere reale il sogno del bambino ci ha pensato la Make a Wish Foundation, un'associazione che ha come missione il tentativo di esaudire i desideri dei piccoli con malattie gravi.

Grazie a una mobilitazione generale, per un giorno il piccolo Miles è diventato davvero Batman, o Batkid, sfilando per la città vestito da supereroe, tra due ali di concittadini scesi per le strade. A rendere il tutto più realistico il contributo di polizia e Fbi, che hanno messo a disposizione uomini e mezzi.

A bordo di una Lamborghini truccata da batmobile, Miles/Batkid ha salvato una ragazza legata ai binari del tram e sventato una rapina in banca. È riuscito anche a salvare Lou Seal, la mascotte dei Giants, squadra di baseball della città.

Non pago dell'attenzione generale, affiancato da un Batman "a grandezza naturale", il piccolo uomo-pipistrello ha consegnato alla giustizia l'Enigmista e il Pinguino, suoi acerrimi nemici.

Una storia, quella del piccolo Batman che non è passata inosservata. In un breve messaggio lanciato su twitter anche il Presidente Barack Obama ha salutato il bambino, ringraziandolo. "Hai salvato Gotham City!", si è congratulato, prestandosi al gioco.

Commenti