Stuprata a 5 anni Orrore senza fine a Nuova Delhi

Un bollettino agghiacciante. Che non smette di contare ogni giorno nuove vittime. E che ha ancora come teatro Nuova Delhi, capitale dell'India, dove mercoledì si è consumato un nuovo stupro ai danni di una bambina di 5 anni. La polizia ha arrestato ieri un uomo di 20 anni, sospettato dello stupro, avvenuto in un quartiere povero nel sud della capitale indiana. Stando a quanto riferito dalla polizia, citata dal Wall Street Journal India, l'uomo è stato incriminato con l'accusa di stupro e sesso innaturale.
La bambina è stata ricoverata in ospedale, dove le sue condizioni sono state definite stabili. Il nuovo caso è emerso a meno di tre settimane di distanza da un altro stupro ai danni di una bambina di 5 anni, sempre a Nuova Delhi, per cui sono stati arrestati due uomini. La vicenda aveva scatenato dure proteste e alimentato il dubbio sulle capacità del Paese di reprimere i crimini contro donne e bimbe.
Dopo l'ondata di stupri e violenze contro le donne, New Delhi ha lanciato un'offensiva contro gli ubriaconi che viaggiano in metropolitana. La polizia ha infatti deciso di sottoporre al test del palloncino i viaggiatori che hanno un alito «sospetto». Chi verrà «scoperto», come già accaduto in alcune stazioni dove sono stati effettuati i primi test pilota, sarà poi multato e allontanato dalla stazione.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento