Svolta storica nei boy scout: apertura ai gay

In America, l'associazione ha approvato l'ingresso nei propri ranghi degli omosessuali. Ma non per i gradi superiori

Svolta storica nei boy scout: apertura ai gay

Svolta storica nei boy scout in America. L'assemblea generale della Bsa ha deciso di accettare anche i giovani omossessuali, anche se non nei gradi superiori, quelli ricoperti dagli adulti.

"Oggi Bsa ha deciso di revocare la restrizione che impediva a un giovane di integrarsi nei suoi ranghi solo a causa della sua inclinazione sessuale", annuncia l'associazione, precisando che questa clausola diventerà effettiva a partire dal 1 gennaio 2014. La risoluzione è stata approvata dal 61,44% dei 1.400 votanti, contrari il 38,56%.

Dopo anni di pressione, l’associazione Glaad, che ha promosso la campagna, dichiara vittoria, aggiungendo che il divieto che ancora permane per gli adulti "cadrà inevitabilmente": "Continueremo a lottare finché anche i genitori e gli adulti gay possano far parte degli scout", ha detto l’associazione che ha già iniziato una raccolta firme per la revoca totale del divieto.

Contraria, invece, l’associazione Family Research Council, che si è detta delusa per la "capitolazione" e "l'abbandono dei suoi valori" da parte della Bsa: "Un giorno Dio sarà escluso dallo scoutismo", commentano.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento