Tornado a Oklahoma City: oltre 90 morti

Il tornado aveva un diametro di oltre 3 km. Bambini morti intrappolati in una scuola. Evacuati tre ospedali. Obama ai cittadini colpiti: "Non vi lasceremo soli"

Tornado a Oklahoma City: oltre 90 morti

Un tornado ha devastato la periferia di Oklahoma City, il centro più popoloso dell’omonimo Stato nel centro dell’America. Morti nel quartiere di Moore (55.000 abitanti), dove già nel 1999 si era abbattuto un terribile tornado che aveva causato una quarantina di vittime. Questa volta è andata peggio: il bilancio delle vittime parla di 91 morti, di cui 20 bambini. Centinaia i feriti. Le immagini trasmesse dalla tv mostrano scene apocalittiche: case spazzate via dal vento, scuole rase al suolo, incendi. Evacuati tre ospedali. Due scuole nell’area ovest del sobborgo, la Plaza Towers e la Briarwood Elementary School, non lontane l’una dall’altra, sono state colpite in pieno dal violento uragano. La Plaza Towers è stata praticamente rasa al suolo, mentre alla Briarwood sono crollati tetto e pareti. E gli alunni non erano stati fatti uscire a fine mattinata proprio in previsione del maltempo che si stava per abbattere sulla città. I soccorritori hanno lavorato per ore ed estratto molti bambini vivi dalle macerie.

Il tornado misurava quasi due miglia (oltre tre chilometri) di ampiezza, con venti fino a 320 km all’ora. Ha toccato terra alle 14 e 56 minuti di lunedì: si è sentito un rumore fortissimo, simile a quello di un terremoto. Secondo le autorità la tempesta ha colpito un’area in cui vivono 171.000 persone.

Le previsioni degli esperti purtroppo si sono avverate: dopo una serie di 28 tornado che l’altro ieri avevano devastato Kansas, Iowa, Illinois e Oklahoma, causando almeno due morti e un disperso, era stata annunciata la massima allerta in tutto il Midwest. Il presidente Obama ha dichiarato lo stato di calamità

Il tornado di Oklahoma City è "un fenomeno decisamente ai massimi livelli della scala di intensità. Una manifestazione tra le più devastanti sia per durata che per forza", ha detto Massimiliaqno Pasqui, ricercatore del Cnr-Ibimet. Secondo l’esperto "il tornado, in una scala da 1 a 5 è di classe F5, cioè il massimo previsto. In genere - sottolinea, inoltre - questi fenomeni hanno una durata di poche decine di minuti, mentre ieri è durato addirittura 40 minuti, un’enormità".

Quello di Oklahoma City "è stato uno dei tornado più distruttivi della storia", ha detto Obama. "Lo Stato farà di tutto per fornire gli aiuti necessari per l’emergenza e la ricostruzione. L’intero Paese è con voi", ha insistito rivolgendosi alla popolazione, invitandola a imitare lo spirito dei cittadini di Boston dopo l’attentato alla maratona o delle popolazioni colpite dall’uragano Sandy. "Sapevamo che sarebbero arrivati i tornado. Le persone di Moore devono sapere - ha sottolineato ancora Obama - che tutto il Paese sarà lì per loro, finchè case non saranno ricostruite, i genitori non avranno ritrovato i bambini e le industrie non saranno riaperte. Il maltempo continua e dobbiamo anche prepararci all’arrivo della stagione degli uragani".

Commenti