Europa League: risultati della prima giornata

Vediamo cosa è successo nella prima giornata di Europa League, con un occhio particolare alle avversarie delle Italiane in una serata che, complice le sconfitte delle formazioni portoghese, ha visto le squadre italiane riconquistare la 4 posizione nel ranking Uefa

Europa League: risultati 1° giornata

Non solo le Italiane in campo nel giovedì di Europa League, ma anche gli altri 8 raggruppamenti che compongono il tabellone dei gironi. Ecco cosa è successo.

Chi può sorridere è senz'altro l'Inter, che si ritrova da solo in testa al proprio girone, visto che il Saint-Etienne non è andato oltre il pari in casa degli Azeri del Qarabag. I padroni di casa hanno dominato la partita, non riuscendo a cogliere i 3 punti solo per la grande prova di Ruffier, che è stato il migliore in campo, a testimonianza di come per i Francesi la trasferta azera sia stata un incubo. L'Inter quindi può godersi il primato solitario, ma dovrà fare attenzione a questa sconosciuta formazione dell'Est, che sarà di scena al Meazza tra un paio di settimane per la seconda giornata del torneo.

Il Napoli invece deve dividere il primato con gli elvetici dello Young Boys, che hanno letteralmente asfaltato gli Slovacchi dello Slovan Bratislava. Il 5 a 0 finale fa capire come gli Svizzeri saranno un osso duro, visto che davanti avevano una formazione che è stata eliminata, così come i Partenopei, nell'ultimo turno preliminare di Champions. Dopo mezz'ora la pratica era già chiusa grazie ai goal di Lecjacks e di Steffen e nella ripresa sono arrivati gli altri tre goal. E' stata goleada anche per il Paok Salonicco, inserito nel girone K, quello della Fiorentina. Il match contro la Dinamo Minsk era già archiviato dopo 15 minuti, quando è arrivato il 3 a 0 di Athanasiadis. Il resto del match è stata pura accademia e l'undici ellenico ha chiuso con un tennistico 6 a 1. Infine nel gruppo B, quello dove è inserito il Toro, si è involato in testa il Copenaghen, che reduce dall'eliminazione in Champions vuole ben figurare nel torneo continentale meno prestigioso. Il match con l'HJK Helsinki non è stato semplice, perchè le due reti che hanno fissato il risultato sul 2 a 0 sono arrivate solo nella ripresa, iniziata male a causa di un penalty fallito. I due goal che hanno dato la testa del girone ai danesi li ha segnati il ventiquattrenne Jorgensen, che ha gonfiato la rete al 68° e all'81°.
Detto dei gironi dove sono presenti le nostre formazioni, vediamo cosa è successo negli altri gironi, anticipando che non sono mancate le sorprese.

Il gruppo A vede a sorpresa in testa l'Apollon Limassol, che ha vinto un vibrante match con lo Zurigo. I Ciprioti sono andati avanti 2 a 0 con una rete ad inizio match (Papoulis al 9°) e una sul finire del primo tempo (Gullon al 40°). Lo Zurigo ha però recuperato il doppio svantaggio con due reti nei primi nove minuti della ripresa (Rikan al 50° e Yapi-Yapo al 54°). Tuttavia, pur rimasto in dieci, l'Apollon ha trovato il goal da tre punti a due minuti dalla fine, approfittando di un autogoal di Koch. Nel match tra Moenchegladbach e Villareal, ad andare in vantaggio sono stati i Teutonici, che hanno sbloccato il match con Hermann al 21°, ma si sono fatti raggiungere al 17° della ripresa da un goal di Uche. Nel gruppo C invece vi sono state due sorprese. La prima è stata il pari che i greci del Tripolis hanno imposto al Besiktas. Per i Turchi, che giocavano in casa, questi sono 2 punti persi che potrebbero pesare in futuro. In vantaggio al 33° con Tore, la doccia gelata è arrivata a 2' dal termine, quando Facundo Parra, che qualcuno ricorderà con la maglia dell'Atalanta, ha trovato un goal bellissimo in acrobazia, regalando ai greci un punto storico. La seconda sorpresa è stata il pari oltre cui non è andato il Tottenham sul campo del Partizan Belgrado. Il match è stato molto noioso e gli inglesi devono ringraziare Facundo Parra, che ha reso questo mezzo passo falso indolore.

Nel gruppo D vola in testa la Dinamo Zagabria, in cui brilla la stella dell'algerino Soudani, che con la sua tripletta ha contribuito al successo per 5 a 1 sui malcapitati rumeni dell'Astra. Nell'altro match tra Salisburgo e Celtic, è arrivato un bel pari. Scozzesi due volte avanti (14° Wakaso e 60° Brown) e due volte ripresi, di cui l'ultima al 78° da Soriano. Nel gruppo E il PSV ha fatto il minimo sindacale, battendo i Lusitani dell'Estoril 1 a 0, mentre a sorpresa è caduto il Panatinaikos, che si è fatto sorprendere tra le mura amiche dalla Dinamo Mosca (1-2). Nel gruppo F sono in testa Siviglia e Standard Liegi, vincenti per 2 a 0 nei rispettivi match. Gli spagnoli, campioni in carica, hanno chiuso il match con il Feyenoord dopo 30 minuti, mentre i belgi hanno dovuto attendere l'ultimo quarto d'ora per avere ragione dei croati del Rjeka.

Il big match del Gruppo H ha visto il trionfo dell'Everton che ha nettamente battuto il Wolfsburg. Il 4 a 1 finale è risultato troppo pesante per i Tedeschi, che non hanno giocato male, ma hanno mostrato preoccupanti amnesie difensive. Tuttavia la vera sorpresa è stato il pari che il Krasnodar ha imposto al Lille. I Russi sono addirittura passati in vantaggio e solo un gol dell'ex giallorossoi Kjaer nella ripresa ha evitato la figuraccia piena ai transalpini. Il gruppo J si è invece aperto con la vittoria esterna (0-3) della Dinamo Kiev contro i modesti Lusitani del Rio Ave e con il tennistico 6-0 rifilato dalla Steaua Bucarest all'Aalborg, che dopo aver chiuso 0 a 0 il primo tempo ha pagato 20 minuti di follia tattica. Infine, nel gruppo L è iniziata con una vittoria l'avventura del Legia Varsavia, che non ha avuto problemi a regolare per 1 a 0 i belgi del Lokeren, mentre il Trabzonspor guidato da Halihodzic, ex ct dell'Algeria, ha vinto in trasferta contro gli ucraini del Metalist, grazie anche ad un centro (34°) dell'ex milanista Costant.

Risultati

GRUPPO A

APOLLON LIMASSOL-ZURIGO 3-2 [9' Papoulis (A), 40' Gullon (A), 50' Rikan (Z), 54' Yapi-Yapo (Z), 87' aut. Koch (Z)]

BORUSSIA MONCHENGLADBACH-VILLARREAL 1-1 [21' Herrmann (B), 68' Uche (V)]

GRUPPO B

CLUB BRUGGE-TORINO 0-0

FC COPENAGHEN-HJK HELSINKI 2-0 [68' Jorgensen, 81' Jorgensen]

GRUPPO C

BESIKTAS-ASTERAS TRIPOLIS 1-1 [33' Tore (B), 88' Parra (A)]

PARTIZAN BELGRADO-TOTTENHAM 0-0

GRUPPO D

DINAMO ZAGABRIA-ASTRA GIURGIU 5-1 [17' Soudani (D), 24' Soudani (D), 45' Soudani (D), 70' Henriquez (D), 82' Chitu (A), 90' Coric (D)]

SALISBURGO-CELTIC 2-2 [14' Wakaso (C), 36' Alan (S), 60' Brown (C), 78' Soriano (S)]

GRUPPO E

PSV-ESTORIL 1-0 [ 26' rig. De Jong ]

PANATHINAIKOS-DINAMO MOSCA 1-2 [40' Kokorin (D), 49' Ionov (D), 63' Dinas (P)]

GRUPPO F

QUARABAG-SAINT ETIENNE 0-0

DNIPRO-INTER 0-1 [71' D'Ambrosio]

GRUPPO G

SIVIGLIA-FEYENOORD 2-0 [8' Krychowiak, 31' Mbia]

STANDARD LIEGI-RIJEKA 2-0 [74' Ciman, 87' Araujo]

GRUPPO H

EVERTON-WOLFSBURG 4-1 [15' aut. Rodriguez (W), 45' Coleman (E), 47' rig. Baines (E), 89' Mirallas (E), 90' Rodriguez (W)]

LILLE-FC KRASNODAR 1-1 [35' Laborde (K), 63' Kjaer (L)]

GRUPPO I

NAPOLI-SPARTA PRAGA 3-1 [14' Husbauer (S), 22' rig. Higuain (N), 51' Mertens (N), 81' Mertens (N)]

YOUNG BOYS-SLOVAN BRATISLAVA 5-0 [5' Lecjacks, 29' Steffen, 63' Nuzzolo, 80' Nikci, 90' Hoarau]

GRUPPO J

RIO AVE-DINAMO KIEV 0-3 [20' Yarmolenko, 25' Belhanda, 70' Kravets]

STEAUA BUCAREST-AALBORG 6-0 [50' Sanmartean, 58' Rusescu, 61' Keseru, 65' Keseru, 72' Keseru, 73' Rusescu]

GRUPPO K

FIORENTINA-GUINGAMP 3-0 [34' Vargas, 67' Cuadrado, 88' Bernardeschi] - CLICCA QUI PER IL RESOCONTO DEL MATCH.

PAOK SALONICCO-DINAMO MINSK 6-1 [4' aut. Nikolic (D), 11' Athanasiadis (P), 17' Athanasiadis (P), 28' Athanasiadis (P), 50' Papadopoulos (P), 80' Nikolic (D), 88' Tzandaris (P)]

GRUPPO L

LEGIA VARSAVIA-LOKEREN 1-0 [58' Radovic]

METALIST KHARKHIV-TRABZONSPOR 1-2 [34' Constant (T), 61' Homenyuk (M), 90' Papadopoulos]"

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.