La festa lugubre è sempre più costosa

Come ogni anno torna puntuale la festa di Halloween, muovendo sempre un rinnovato fenomeno commerciale e dando vita a più occasioni di divertimento. Halloween, secondo il calendario anglosassone, è la notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre in cui gli spiriti e le streghe incontrano i santi. Il termine inglese ha origine nel medioevo nel Nordeuropa, allora dominio dei Celti, con il termine “All Hallows” cioè “tutti i santi”, diventato poi “All Hallows Eve”, “la vigilia di Ognissanti”, e infine Halloween. Il folklore che accompagna questa ricorrenza vede protagonisti soprattutto i bambini che, nella tradizione americana, di notte vanno a bussare di casa in casa recitando “trick or treat”, “dolcetto o scherzetto”, cioè “o mi dai qualcosa o ti faccio un maleficio, un sortilegio”. Roma è tra le città italiane dove la festa è più sentita e imitata. Durante la “notte horror” è facile incontrare in centro gruppetti di oscure figure che indossano il costume di Frankenstein, di Dracula, di una strega, di uno zombie e di quanto più dark si possa immaginare. Di moda quest’anno sono i costumi di Jacko, di Obama e di Lady Gaga, il discusso fenomeno pop. Una ricorrenza però sempre più costosa, visto che i prezzi crescono in media del 7-8 per cento l’anno. Secondo le stime dell’Adoc, a far baldoria nella capitale saranno almeno 300mila, con un giro d’affari di milioni di euro. «Una festa che conquista sempre più, che però non vorremmo si trasformasse in un vero e proprio incubo economico» dice Carlo Pileri, presidente dell’Adoc. Infatti, chi deciderà di trascorrere una serata a tema in un locale pagherà in media 39,90 euro rispetto ai 39,00 euro del 2008, in sostanza un 2,3 per cento in più. Se ci andrà mascherato, come spesso è di rigore, spenderà in media 90 euro, considerando il costo del costume intero e dell’ingresso con consumazione al locale. Anche solo per una maschera, dovrà spendere in media 19,90 euro, rispetto ai 19,40 dell’anno passato. Ma non finisce qui. Per l’associazione dei consumatori - e non è uno scherzetto - aumenta anche il costo dei tipici dolcetti della festa di Halloween: un chilo costa in media 25,30 euro rispetto ai 25,10 euro del 2008, con una maggiorazione dello 0,7%. Persino il prezzo della zucca - simbolo tradizionale della festa che trova spazio in cucina nella preparazione di primi piatti, biscotti, torte e molto altro - è in salita: venduta in media a 2,10 euro al chilo, costa il 5% in più rispetto all’anno trascorso, 2,00 euro.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.