Finale maschile: Nadal torna a essere n.1

Finale maschile: Nadal torna a essere n.1

Ancora un pizzico d’Italia nella cerimonia di premiazione del singolare maschile al Roland Garros. A consegnare il trofeo a Nadal è stato Nicola Pietrangeli che da queste parti ha fatto storia con quattro finali e due vittorie. Per lo spagnolo è la quinta affermazione sulla terra rossa di Parigi, la settima in uno slam. «Ma conto di vincerne ancora», ha detto Rafael dopo aver baciato la Regina del suo paese che non ha voluto mancare l’appuntamento.

In finale ha dominato in tre set lo svedese Soderling che ha avuto un sussulto solo nel primo set quando, sul punteggio di 5-3 a suo sfavore, ha annullato tre set-balls. Il risultato non ammette discussioni: 6-4 6-2 6-4 maturato in 2h e 18’. Con questa impresa, Nadal ha sorpassato Federer in vetta al ranking mondiale. E a Wimbledon potrà aumentare il gap perché non ha punti da difendere a differenza dello svizzero, l’ultimo vincitore sull’erba londinese. Tutta colpa di Soderling.

Lo svedese l’ha combinata grossa a Federer. Nei quarti l’ha battuto dopo 12 sconfitte consecutive e gli ha impedito non solo di raggiungere la 24ª semifinale consecutiva, ma soprattutto di eguagliare il record di 286 settimane consecutive in cima al mondo che resta ben saldo nelle mani di Sampras.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti