Fini smette di fumare? Merito di Silvio

Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ieri ha ricordato a Montecitorio Mariano Rumor, in occasione del ventesimo anniversario della scomparsa dell’esponente democristiano. Sala della Lupa, chiacchiericcio a margine della cerimonia. Confida l’ex leader di An: «Sì, è vero. A 58 anni ho smesso di fumare. Per rispetto delle mie due figlie piccoline». E a chi gli chiedeva come farà a non ricadere in tentazione, il cofondatore del Popolo della Libertà ha replicato: «Non credo che ricomincerò. Anche perché ho avuto un corso di prova degno dei berretti verdi». Ma quando presidente? «Durante il pranzo del branzino!», ammette Fini, riferendosi all’incontro a colazione di giovedì scorso con il premier Silvio Berlusconi. Tra la questione Udc e la riforma della giustizia, Fini giura di non aver acceso «nemmeno una sigaretta. Se non l’ho fatto quel giorno, allora non l’accenderò più», ha scherzato il presidente della Camera. Che può metterla così: la pace istituzionale è un bene anche alla salute.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.