Fondi, raccolta in attivo e agosto sfiora i 3 miliardi

Prosegue in agosto la raccolta positiva (secondo semestre) dei fondi comuni di investimento. Il bilancio tra sottoscrizioni e riscatti evidenzia, infatti, flussi positivi per oltre 2,8 miliardi di euro. L’andamento favorevole della raccolta unito all’efficace contributo dalla gestione permette alle masse del settore di risalire la china e chiudere il mese a quota 418 miliardi. In agosto sono cinque, su un totale di sei, le categorie con segno più. Si tratta dei prodotti azionari, bilanciati, obbligazionari, di liquidità e flessibili.
I fondi di liquidità guidano la classifica, registrando il risultato più significativo, con afflussi netti per quasi 1,6 miliardi. Secondo quanto riportato dall’Ufficio statistiche dell’associazione gli asset della categoria, continuano a crescere e arrivano a superare gli 89 miliardi di euro, equivalenti al 21,4% del patrimonio investito in fondi. I prodotti obbligazionari archiviano il mese con una raccolta positiva di 900 milioni di euro.
Il patrimonio della categoria rappresenta il 37,8% degli asset e pesa poco meno di 158 miliardi di euro. Nelle casse dei prodotti azionari affluiscono 378 milioni. L’andamento dei mercati garantisce altresì un crescita del patrimonio che sfiora, alla fine del mese, gli 83 miliardi di euro e rappresenta il 19,8% degli asset. Dopo il risultato negativo registrato a luglio i fondi bilanciati tornano in territorio positivo con 52 milioni di euro di raccolta. Alla fine del mese il patrimonio vale il 4,2% degli asset complessivi, pari a quasi 18 miliardi. I fondi flessibili registrano flussi positivi per 49 milioni e contano su un patrimonio pari a 55 miliardi, il 13,1% degli asset del settore.
Sebbene venga registrato un netto miglioramento rispetto al mese di luglio il bilancio per i fondi hedge resta fermo in territorio negativo, con 127 milioni in uscita. Il patrimonio detenuto è oggi equivalente al 3,7% degli asset complessivi, pari a oltre 15 miliardi. Con quasi 1,5 miliardi di raccolta e un patrimonio che sfiora i 212 miliardi, torna positivo anche l’andamento dei flussi per i Fondi di diritto Italiano.
Nello specifico i prodotti domestici promossi da gruppi italiani raccolgono 1,2 miliardi e hanno un patrimonio di 191 miliardi, il 45,6% degli asset. I fondi italiani promossi da Gruppi esteri mettono invece a segno una raccolta di 217 milioni.

Commenti

Grazie per il tuo commento