Il Full Strike festeggia 20 anni di manifattura

Dal 1996 Chopard ha realizzato tredici movimenti e, degli stessi, 87 varianti

Fabrizio Rinversi

Allo scoccare dei 20 anni dal lancio del primo calibro (1996), Chopard Manufacture ha dato vita a 13 movimenti di base (e ben 87 varianti degli stessi). Non soddisfatto, per «chiudere» le celebrazioni del suddetto ventennale, Karl-Friedrich Scheufele, co-presidente della Maison, ha calato l'asso, il L.U.C. Full Strike, primo Ripetizione Minuti di manifattura della Maison. Chopard Manufacture aveva già affrontato la suoneria nel 2006, con il calibro L.U.C 96.14-L, protagonista del L.U.C Strike One, ma si trattava «semplicemente» di un Sonnerie en Passant delle ore. Ora, ecco «la complicazione delle complicazioni» riempire l'ultimo tassello di questo primo ciclo di vent'anni di lavoro. Prodotto in oro rosa Fairmined, da 42,5 mm di diametro, il Full Strike è dotato del calibro manuale L.U.C 08.01-L, composto da 533 parti (28.800 alternanze/ora, 60 ore di riserva di carica, 63 rubini). Un meccanismo che integra tre brevetti, è certificato Cronometro ed è onorato dal Punzone di Ginevra: il pulsante coassiale con la corona, attiva e disattiva la ripetizione minuti. L'elemento più originale e innovativo ha riguardato la realizzazione dei due gong in cristallo di zaffiro, lavorati insieme al vetro dell'orologio, da uno stesso blocco di materia: nessuna saldatura, né colla, né viti, un'integrazione fisica mai vista nella storia dell'orologeria (ci sono voluti tre anni di lavoro), per trasmettere il suono percossi da martelli in acciaio - direttamente all'esterno, in modo pieno, in quanto il cristallo di zaffiro non è solo generatore, ma ottimo amplificatore. Quale regolatore della suoneria, Chopard ha scelto un sistema a volano inerziale, visibile all'8, assolutamente silenzioso, e la sovrapposizione dei ruotismi di ore, quarti e minuti, con innesco vicendevole ed automatico, evita i classici silenzi nell'espressione sonora sequenziale. Due sono i bariletti, uno destinato al meccanismo di base e, l'altro, alla ripetizione minuti, ricaricati via corona, nei due sensi di rotazione: tale soluzione consente di suonare, a piena carica, «l'ora più lunga», ossia le 12 e 59 minuti (processo che richiede sedici secondi) ben dodici volte di seguito. In questo contesto, originale anche il dettaglio dell'indicazione della riserva di carica al 2, sia relativa al movimento che alla ripetizione minuti, mediante due sfere coassiali. Infine, sono ben sette i sistemi di sicurezza previsti per la ripetizione minuti, tra cui la disattivazione della suoneria se la riserva di carica è troppo bassa, la corona e il pulsante coassiale scollegati dal movimento quando la ripetizione è attivata, «comunicazione» dell'informazione su ore/quarti/minuti alla suoneria, non via rastrelli, ma mediante rocchetti a garanzia di una maggiore regolarità. Sotto il profilo estetico, il quadrante, scheletrato al centro e a visualizzare i martelli, è in oro trattato argenté mat sulla fascia periferica e sui piccoli secondi, con indici a numeri romani e lancette tipo Dauphine. Il L.U.C Full Strike è previsto in serie limitata a 20 esemplari.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento