Genova città delle crociere

Un nuovo imbarco e una nave da crociera tra le più grandi al mondo, un restyling dell'area portuale con l'ampliamento di Ponte dei Mille (a partire da domani) e dell'area di Ponte Parodi, nuove rotte aeree di Lufthansa e la possibilità di attirare altri vettori grazie al turismo crocieristico. Sono queste le opportunità per rilanciare Genova annunciate a Palazzo San Giorgio da Comune, Autorità Portuale e Aeroporto durante la presentazione delle nuove strategie di crescita di Royal Carribean.
«Genova ne è al centro» ha spiegato Lina Mazzucco, direttore generale italiano del gruppo: «Il 22 luglio 2011 sarà la prima volta che imbarcheremo nel capoluogo ligure, movimentando circa 23.000 passeggeri e creando un indotto di oltre un milione di euro. È una città tutta da scoprire e può puntare a diventare il più grande polo crocieristico nazionale avvicinando a sé il mercato francese». La Compagnia punta infatti ad ottenere lo stesso successo ottenuto nei porti di Roma e Venezia posizionando nel Mediterraneo la Mariner of the Seas, innovativa nave da 140.000 tonnellate dotata di ogni comfort. Un modo per promuovere il turismo a Genova a cui il Comune contribuirà, ha detto l'Assessore Farello, concentrandosi sull'area del Porto Antico e impegnandosi affinché i visitatori in arrivo il lunedì non trovino più una città di negozi chiusi come è sempre accaduto.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti