Albergo a ore «sequestrato» dalla Guardia di finanza

Albergo specializzato in attività di meretricio: è quanto ha scoperto la Guardia di Finanza che ha sequestrato un hotel di Sampierdarena dove abitualmente si esercitava la prostituzione. È il secondo caso in pochi mesi nella stessa zona. «Tutto - si legge in una nota delle Fiamme Gialle- è partito da accertamenti su due prostitute rumene che avevano imposto la propria presenza in determinate aree del quartiere, ritenute proficue per l'esercizio del meretricio, e in seguito espulse dal territorio nazionale». L'approfondimento dell'attività investigativa aveva portato a individuare alcuni alberghi che erano punto d'appoggio costante per le prostitute della zona. La formula utilizzata per concedere le camere alle prostitute era quella del «day use», cioè la possibilità di uso giornaliero, con il consenso, di fatto, ad usufruirne ad ore. Il responsabile della gestione dell'hotel compiacente, di nazionalità italiana, è stato denunciato all'autorità giudiziaria per favoreggiamento della prostituzione.

Commenti